Cisto pianta e fiore

Proprietà della pianta erbacea ed il fiore del cistus incanus detto anche Cisto rosso o Cisto villoso appartenente alla nota famiglia delle Cistaceae, l’estratto acquoso delle parti aeree è ricco della componente polifenolica e flavonoidica (miricetina, quercetina, kaemferolo, epigallocatechine, procianidine).

Cisto pianta e fiore

Cisto

L’essudato dei peli ghiandolari delle foglie è una resina o gommo resina (resina di laudano, o ladene), costituita da sostanze terpeniche, oltre 170 pineni tra cui canfene, cimene, sabinene, eugenolo, geraniolo, mircene, ecc..

Cenni di botanica:

É un arbusto sempreverde alto da 30 cm ad 1 metro, che fiorisce da marzo a giugno con fiori di colore rosa intenso e per questo chiamato volgarmente rosola, mentre il suo nome specifico si riferisce all’aspetto biancastro delle foglie tomentose, ricoperte di peluria.

Il nome Cistus sembra invece derivare dal greco kistis che significa vescichetta, per indicare la particolare forma rigonfia dei frutti.

Cresce spontaneamente nelle macchie, nei prati aridi e nelle zone calcaree delle aree vicine al mare del bacino mediterraneo: Italia, Spagna, Grecia, Turchia, Creta e Nord Africa.

Attività principali:

Nel mondo antico la gommo-resina di Cisto è stata tra le prime sostanze impiegate come aromatizzante nel mondo cosmetico; attualmente usato come fissativo e/o componente di fragranze in lozioni e profumi e come antirughe in formulazioni anti-age.

Il laudano ottenuto dalla resina, è noto per l’effetto antisettico in grado di contrastare le infezioni batteriche, ed è usata in cosmetici per pelli impure o infiammate mentre per uso interno veniva usato già nell’antichità in situazioni di catarro e diarrea.

Nell’area mediterranea, nel Medio Oriente e nel Nord-Africa, questa pianta era anche molto apprezzata sotto forma di the ed impiegata in situazioni di febbre, diarrea, fastidi sulla pelle, reumatismi e altre problematiche legate all’infiammazione.

Queste attività sono state successivamente attribuite all’estratto acquoso di Cistus incanus, il cui contenuto in polifenoli è tra i più elevati rispetto a qualsiasi altra pianta.

La particolare composizione polifenolica, inoltre, lo differenzia e ne conferisce una spiccata attività antiossidante, antibatterica, antivirale, immunomodulante, spasmolitica, gastroprotettiva ed antinfiammatoria.

In grado di modulare la risposta dell’organismo alle aggressioni esterne, infatti contribuisce ad attenuare l’intensità, la severità e la durata media dei fastidi, con particolare riguardo a quelli dell’apparato respiratorio, anche in situazioni di infezione virale o batterica.

In questo senso l’effetto del Cisto è tempo-dipendente, si è dimostrato cioè dipendere da quanto tempo lo si assume prima dell’infezione.

Sembra infatti che i polifenoli altamente polimerici di cui è ricco l’estratto acquoso, interagiscano direttamente con i virus prevenendo il loro assorbimento nelle cellule e la loro moltiplicazione.

L’azione protettiva nei confronti delle aggressioni esterne e la funzione immunomodulante, fanno del Cistus incanus una pianta di elezione le cui preziose proprietà fitoterapiche, per i fastidi tipicamente invernali, si affacciano solo ora nel panorama erboristico.

Il cisto, proprietà del cisto rosso

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo cisto pianta e fiore

Cisto: pianta e fiore

Un meraviglioso aiuto dalla natura! Grazie per aver divulgato la pianta in questione! Cistus incanus, pianta preziosa!!!

Fiore di cisto

Grazia Deledda in un suo scritto citava il bianco fiore di cisto e ciò mi ha incuriosita anche perchè adoro la Sardegna e tra tanta vegetazione che ho potuto vedere ci tenevo ad identificarlo

Cisto e miricetina

La miricetina che contiene è immunomodulante come nessun'altro flavonoide, espleta e sue funzioni fin nel cuore delle cellule, che in questo modo riescono a proteggersi da batteri, virus, funghi, agenti patogeni di ogni tipo e sopratutto dagli squilibri endocellulari,dovuti all'età e malattie . Insomma, una vera "panacea universale", preziosa e quasi insostituibile.

Articolo sulla pianta del Cisto

l'articolo è molto interessante ed esaustivo e riguarda un argomento riguardo il quale non ho trovato granchè

Articolo molto interessante ricco di nozioni descritte con dettaglio e chiarezza; ho scoperto questa pianta lavorando nel settore dell'estetica e ho riscontrato queste notevoli funzionalità.

Lascia il tuo commento: