Coenzima q10: integratore di coenzima q10

A cosa serve un integratore di q10? Il q10 ha controindicazioni ed effetti collaterali? Il coenzima Q10, detto anche Co Q10, è un composto che si trova naturalmente in ogni parte del corpo e che è di grande importanza poiché aiuta a produrre energia ed è disponibile come trattamento per un certo numero di disturbi, comprese anche malattie cardiache, ipertensione e colesterolo alto. Spesso il coenzima Q10 è stato anche collegato alla cura per malattie alle gengive e cancro al seno.

Coenzima q10: integratore di coenzima q10

Coenzima q10

Gli integratori sono stati a lungo propagandati come trattamenti efficaci per il morbo di Alzheimer, per il morbo di Parkinson e per l'infertilità e si dice che riesca anche a ritardare il processo di invecchiamento e che aiuti contro fastidi come il ronzio nelle orecchie e contro l'immunodeficienza.

Proprietà, usi e vantaggi del coenzima Q10:

Molte sono le ricerche che sono state condotte sul coenzima Q10 e hanno dimostrato che gli integratori di coenzima Q10 possono essere una cura efficace per la pressione alta. Pazienti con l'ipertensione hanno nel loro organismo meno Co Q10 del normale e l'assunzione di questo integratore potrebbe aiutarli a portare la pressione sanguigna ad un livello più sano e più consono.

Questo supplemento è stato anche usato per trattare i pazienti con scompenso cardiaco, così come quelli che devono recuperare le forze dopo un attacco di cuore. Il coenzima Q10 può anche essere utilizzato per alleviare gli effetti collaterali di alcuni farmaci da prescrizione o per pazienti che soffrono di emicrania.

Il coenzima Q10 e la salute del cuore:

Molto spesso nelle persone alle quali è stata diagnosticata un'insufficienza cardiaca sono stati trovati livelli bassi di Co Q10 nelle cellule del muscolo cardiaco e grazie ad una integrazione del coenzima si è visto che i sintomi associati all'insufficienza cardiaca, come gonfiore, respiro corto e difficoltà nel dormire, si alleviavano.

Assumendo il Co Q10 si fornisce infatti al muscolo cardiaco un notevole aumento di energia, che aiuta a pompare il sangue in modo più efficiente. In studi condotti su pazienti con insufficienza cardiaca, i partecipanti che hanno ricevuto Co Q10 hanno riportato una significativa riduzione della gravità dei loro sintomi, oltre che a un numero minore di ospedalizzazioni, e la qualità della loro vita è notevolmente migliorata.

Il coenzima Q10 e i radicali liberi:

Altre persone che presentano bassi livelli di coenzima Q10 nel loro organismo sono quelli con la malattia di Parkinson. Si è scoperto che, assumendo co Q10, il livello di dopamina, un neurotrasmettitore nel cervello, aumenta considerevolmente e quindi il coenzima Q10 aiuta anche a proteggere le cellule cerebrali dai danni dei radicali liberi.

Gli esseri umani sono esposti ai radicali liberi tutti i giorni, poiché sono una conseguenza inevitabile dell'inquinamento dell'ambiente. I radicali liberi possono anche essere ingeriti attraverso l'esposizione al fumo di sigaretta o attraverso l'esalazione di alcuni di tipi di detergenti e diserbanti. Mangiare cibi contenenti antiossidanti, come frutta o verdura, è un altro grande aiuto, insieme a quello del coenzima Q10, contro gli effetti dei radicali liberi.

Dare il co Q10 ai pazienti prima di sottoporsi a un intervento chirurgico al cuore può anche aiutare a ridurre i danni causati dai radicali liberi e questa strategia funziona soprattutto per le persone che sono in procinto di sottoporsi a un trapianto al cuore o a un bypass coronarico.

Il coenzima Q10 ed altre malattie:

Altri disturbi per i quali spesso si assumono integratori di Co Q10 sono quelli legati al colesterolo, poiché molto spesso alcuni farmaci usati per trattare questo problema possono interferire con la capacità del corpo di produrre coenzima Q10. I pazienti con problemi di colesterolo dovrebbero quindi considerare l'integrazione di co Q10 al loro piano di cure e un consulto medico è sempre consigliato.

Le malattie gengivali sono un altro problema molto comune che provoca spesso emorragie, gonfiore ed arrossamenti e molti test hanno rilevato che le persone affetti da questo disturbo hanno bassi livelli di Co Q10 nel loro organismo. Molti pazienti con questo problema assumono quindi integratori di Co Q10 che applicano nelle zone colpite per tre settimane e i risultati sono sempre significativi.

Dosaggio di coenzima Q10:

Il coenzima Q10 è un integratore che non presenta linee guida fermamente stabilite sul dosaggio. La maggior parte degli adulti sono soliti assumerne 30-100 mg al giorno, ma se viene preso per il trattamento di un problema specifico di salute, il medico può consigliare una dose più alta, ad esempio in molti studi di ricerca che coinvolgono partecipati con problemi legati al cuore, il dosaggio di Co Q10 varia dai 60 ai 150 mg al giorno.

Controindicazioni ed effetti collaterali del coenzima Q10:

Gli effetti collaterali segnalati da coloro che assumono Co Q10 comprendono eruzioni cutanee, irritazioni della pelle, sensibilità alla luce, dolori addominali e fatica, e molto spesso nausea e mal di testa sono anche associati a questo integratore.

Gli integratori alimentare come il coenzima Q10 possono anche causare reazioni allergiche in alcune persone, poiché possono reagire con altri farmaci. Quindi è vivamente consigliato di consultare il medico o il farmacista prima di prendere qualsiasi tipo di integratore, soprattutto se siete una donna incinta o che allatta.

Proprietà controindicazioni ed effetti collaterali del coenzima Q10

Integratori alimentari

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo coenzima q10: integratore di coenzima q10

Integratore di coenzima q10

ottimo integratore

Articolo sul coenzima Q 10

Ottimo articolo! Vorrei aggiungere, a seguito di personale esperienza (prendo 100 mg al di') che tale integratore arreca notevoli benefici in merito ad extrasistoli, che nel mio caso sono quasi letteralmente scomparsi! Risultato che non ero riuscita ad ottenere con i betabloccanti.

Il noto coenzima q10

Ottimo prodotto sia a livello sportivo sia come coadiuvante per perdere peso mantenendo comunque la massa magra e migliorando il recupero dallo sforzo naturalmente non bisogna esagerare il fisico deve abituarsi gradatamente a tutto per cui si comincia con piccole dosi distribuite nella giornata per poi aumentare con l'aumento del carico di lavoro certamente è il prodotto che mi mancava

Integratori con coenzima q10

favoloso integratore per atrofia cerebrale e vertigini gli effetti benefici sono evidenti subito mia madre lo assume con aloe vera succo naturale

Q10 e Parkinson

mio marito ha inizio di Parkinson si sta curando con un solo medicinale, ma prende q10 e lo sta aiutanto tantissimo

Parkinson, coenzima q10, papaya e resveratrolo

So di avere il Parkinson da 18 mesi e l'ho bloccato (finora) con agopuntura, tanto movimento e antiossidanti: papaya fermentata. resveratrolo e coenzima q 10; ma, seguendo uno studio americano (che consiglia fino a 1200mg al dì) , io ne prendo 1000mg al dì da circa 15 mesi.

Io ho appena iniziato a prenderlo e ho la Sla, il mio primario me lo ha aggiunto vediamo se fa effetto.

Sono affetto da "distrofia muscolare fascio scapolo omerale" che al di là del nome prende a tutto il corpo....prendo da pochi giorni Q10 da 100mg speriamo mi dia un'aiuto anche per dimagrire..

Ho acquistato coenzima q 10 sotto consiglio erboristico ma per mio marito non va bene perché assume il comandino E anche il selenio sempre consigliato non è compatibile con il comandin. Per fortuna che è una esperta molto valida! Contano solo i soldi e vendere anche a discapito dell essere umano.

Lo uso una volta all'anno e da anni. Funziona, nel mio caso dona nuova energia. Ne prendo 30 mg al giorno per un mese intero, di solito dopo l'inverno

Lascia il tuo commento: