Colesterolo: la dieta raccomandata

Contro il colesterolo una dieta è sempre raccomandata, qualunque sia la ragione per cui il vostro tasso di colesterolo nel sangue è alto, che sia per un’errata alimentazione, che per ereditarietà, o entrambi i fattori, sicuramente il primo approccio terapeutico che il vostro medico vi prescriverà sarà una dieta. Se il vostro colesterolo non si sarà ridotto adeguatamente dopo 6 mesi, durante i quali la dieta dovrà essere seguita  accuratamente, allora è probabile che il medico consiglierà di aggiungere alla dieta dei farmaci specifici.

Colesterolo: la dieta raccomandata

Colesterolo dieta raccomandata

Ricordatevi sempre che l’alimentazione e un passo assolutamente essenziale nel combattere tassi eccessivi di colesterolo. Infatti, l’efficacia stessa dei farmaci anticolesterolo può essere migliorata o peggiorata dal nostro regime alimentare. Non a caso, tali medicamenti affiancano e non sostituiscono mai una dieta a basso apporto di grassi.

Linee guida per una corretta alimentazione che abbassi I livelli di colesterolo nel sangue

  • Mangiate meno cibi grassi, in particolare quelli ricchi di grassi saturi.
  • Sostituite almeno in parte I grassi saturi della vostra dieta con grassi insaturi.
  • Evitate cibi ricchi di colesterolo
  • Scegliete cibi ricchi di carboidrati complessi (amidi e fibre)
  • Se avete qualche chilo di troppo, cercate di perdere peso

Mangiare meno cibi grassi

Grassi alimentari

Sono due i principali tipi di grassi alimentari: I grassi saturi e quelli insaturi;  questi ultimi sono ulteriormente suddivisi in grassi polinsaturi e monoinsaturi. Tutti assieme, saturi e insaturi, vengono chiamati “grassi totali”. Qualsiasi alimento contenente grassi, ha al suo interno questi grassi. Uno degli obbiettivi della dieta è quello di ingerire meno grassi totali. Essendo, i grassi, anche la fonte più ricca di calorie, ridurne il consumo implica anche diminuire la quantità di calorie che ingeriamo quotidianamente e, quindi, perdere peso.

Grassi saturi

I grassi saturi aumentano il livello di colesterolo nel sangue più di ogni altro alimento. Il modo migliore per ridurre il livello di colesterolo nel sangue è quello di ridurre l’assunzione di grassi saturi.

Grassi animali

I prodotti di origine animale sono una fonte di grassi saturi nella dieta. Burro, formaggio, latte intero, gelati, panna e simili,  contengono elevate quantità di grassi saturi. I grassi saturi sono presenti anche nel grasso che circonda carne e nelle strisce bianche di grasso nel muscolo della carne (marmorizzazione).  Anche pollame, pesce, crostacei e molluschi contengono grassi saturi, ma in misura ridotta rispetto alla carne.

Grassi idrogenati

I grassi idrogenati si formano durante il processo di produzione degli alimenti, quando gli oli vegetali a buon mercato subiscono un processo chiamato "idrogenazione" – viene aggiunto idrogeno  per renderli solidi e con meno probabilità di diventare rancidi. Purtroppo, i grassi idrogenati  sono sostanze ancora peggiori per il nostro cuore, rispetto ai grassi saturi, poiché favoriscono l'aterosclerosi (restringimento delle arterie).

Grassi vegetali

Pochi grassi vegetali - olio di cocco, burro di cacao (che si trova nel cioccolato), olio di nocciolo di palma e olio di palma - sono ricchi di grassi saturi. Questi grassi vegetali si trovano in molti prodotti in commercio, da forno, come biscotti e cracker, panna montata per guarnizioni, panna da caffè, miscele di torta, e persino piatti pronti surgelati. Questi possono anche essere presenti in alcuni snack come: patatine, caramelle e pop-corn al burro. Dato che questi grassi vegetali non sono visibili in questi alimenti (a differenza del grasso nelle carni) è importante leggere le etichette degli alimenti. L'etichetta può dirvi quanto grassi saturi un alimento contiene, facilitando la scelta dell’alimento.

Ricorda: I grassi saturi si trovano principalmente nei prodotti animali. Ma in piccole quantità, sono presenti anche in cibi lavorati in modo industriale. Leggere attentamente le etichette. Scegliere gli alimenti con saggezza.

Sostituire i grassi

I grassi insaturi aiutano effettivamente ad abbassare i livelli di colesterolo. Pertanto, gli operatori sanitari raccomandano che, quando è possibile, si sostituisca l’uso dei grassi saturi con quelli dei grassi insaturi.
I grassi polinsaturi si trovano principalmente in oli di cartamo, mais, soia, cotone, sesamo, girasoli, che sono comuni oli da cucina. I grassi polinsaturi sono anche contenuti nella maggior parte dei condimenti per le insalate. Ma bisogna essere prudenti. Condimenti per insalate già pronti, messi in commercio, possono avere anche un alto contenuto di grassi saturi, e quindi è importante leggere molto bene gli ingredienti. La parola "idrogenati" riportata sull'etichetta indica che alcuni dei grassi polinsaturi sono stati convertiti in grassi saturi.
Un altro tipo di grassi polinsaturi si trova negli oli di pesce e nei frutti di mare (spesso indicati come acidi grassi omega-3). Questo tipo di grassi polinsaturi si trova in grande quantità in pesci grassi come aringhe, salmone e sgombro. Ci sono poche prove, tuttavia, che dimostrino che gli acidi grassi omega-3 siano utili per ridurre i livelli di colesterolo LDL. Tuttavia, il pesce è sicuramente un’ottima scelta nutrizionale, per tutte le qualità eccellenti che contiene e che giovano al benessere fisico di ciascun individuo.  
Olio d'oliva e olio di colza sono degli esempi di oli ad alto contenuto di grassi monoinsaturi. Come altri oli vegetali, questi oli sono utilizzati in cucina, soprattutto nelle insalate.
Ricorda: I grassi insaturi, quando sostituiscono i grassi saturi, aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue!

Colesterolo negli alimenti

Il colesterolo è presente in uova, latticini, carne, pollame, pesce e crostacei. Tuorli d'uovo e frattaglie (fegato, reni, animelle, cervello) sono fonti particolarmente ricche di colesterolo. Un alto contenuto di grassi è presente in latticini, carne, pollame. Il pesce ha, in genere, meno colesterolo, ma in alcuni frutti di mare vi è una certa quantità di colesterolo. Gli alimenti di origine vegetale, come frutta, verdura, cereali, cereali, noci e semi, non contengono colesterolo.

Dato che molti alimenti, come i latticini e alcune carni, contengono quantità elevate di grassi saturi e colesterolo, è importante limitare la quantità di questi cibi, scegliendo carni magre e formaggi a basso contenuto di grassi, per quanto possibile.

Ricorda: Gli alimenti di origine vegetale, come frutta, verdura, oli vegetali, cereali, cereali, noci e semi non contengono colesterolo.

Sostituto a basso indice glicemico Carboidrati per grassi saturi

Pane, pasta, riso, cereali, piselli e fagioli secchi, frutta e verdura sono buone fonti di carboidrati complessi (amido e fibra). A basso indice glicemico, questi alimenti sono sostituti eccellenti per altri ricchi di grassi saturi e colesterolo. Le fibre si trovano in alimenti come crusca di avena e orzo, alcuni frutti come mele e arance, e in alcuni fagioli secchi, e possono anche contribuire a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.
Contrariamente alla credenza popolare, alimenti ricchi di carboidrati (come pasta, riso, patate) hanno meno calorie rispetto ai cibi ricchi di grassi. Inoltre, sono buone fonti di vitamine e minerali. Ciò che aggiunge calorie a questi alimenti sono condimenti come burro, salse ricche, latte intero, o panna, che sono ricchi di grassi, soprattutto grassi saturi.

Ricorda: gli alimenti che sono ricchi di carboidrati complessi, se consumato da soli, sono a basso contenuto di grassi saturi e colesterolo, oltre ad essere buone fonti di vitamine, minerali e fibre.

Commenti finali

Le persone che sono in sovrappeso, spesso presentano livelli più elevati di colesterolo nel sangue, rispetto alle persone che mantengono un peso ideale.

È possibile ridurre il peso assumendo meno calorie e aumentando l'attività fisica in maniera regolare. Ricordatevi che il grasso contiene il doppio delle calorie di proteine e carboidrati! Così, gli alimenti che sono ricchi di grassi, sono di conseguenza più ricchi di calorie. Quindi, per mantenere un peso ideale, è importante non mangiare più di quanto il vostro corpo abbia bisogno.

La giusta dieta è sempre arccomandata in caso di problematiche di ipercolesterolemia.

Dieta a dieta

Lascia il tuo commento: