Colesterolo - Ridurre il colesterolo


Come combattere il colesterolo? Come ridurre il colesterolo?

Ridurre il colesterolo: premessa

Il colesterolo è una patologia complessa che prima di tutto richiede una corretta informazione per poter essere ridotto in modo corretto per questo il primo passo è quello di conoscere cosa incide veramente sulla formazione del colesterolo e cosa no. E' noto che ci sia un bel po' di confusione quando si parla di colesterolo, principalmente perché ne esistono di troppi tipi. Ci è il colesterolo buono, ed il colesterolo cattivo. Normalmente questo basta per creare confusione in una persona media, insicura su cosa effettivamente significhi. Ma essere informati fa bene alla salute e bisogna imparare a distinguere cosa sia vero sul colesterolo, e cosa invece sia una leggenda. Per questo suggeriamo a tutte le persone che non siano sufficientemente informate di leggere con attenzione questo articolo.


Colesterolo: Cosa è vero e cosa non lo è:

Per ridurre il colesterolo è opportuno conoscere eventuali miti e leggende al riguardo che possono essere utili per capire meglio le opportune variazioni al proprio stile di vita per ridurre in modo veloce i livelli di colesterolo:

Leggenda o Realtà: dal momento che mi ammalo raramente e sono un malato di esercizio fisico, non c'è nessun motivo perché io pensi di avere un problema di colesterolo? Qui si affronta la dura realtà: infatti non esiste alcun sintomo che possa portare una persona a pensare di non avere problemi di colesterolo. Esercitarsi regolarmente è sicuramente una ottima abitudine, ma da sola non basta a prevenire il problema del colesterolo. Infatti esso dipende da una serie di valori quali il cibo che mangiamo, il genere, il peso, la storia medica della famiglia e l'età della persona.

Leggenda o Realtà: sono generalmente i vecchi ad avere problemi di colesterolo? Questa è decisamente una leggenda, perché si può essere giovani, in forma, e tuttavia avere un livello di colesterolo troppo alto. E' assolutamente raccomandato controllare regolarmente i livelli di colesterolo con le analisi del sangue. Se nella famiglia di una persona sono noti casi di problemi di cuore o di stili di vita poco salutari, allora dovreste essere allarmati. E' importantissimo controllare regolarmente i livelli di colesterolo per poter evitare ogni possibile complicazione. Leggenda o Realtà: assumere antiossidanti come la vitamina C e la vitamina E assicura contro i problemi del colesterolo? Leggenda! Mito! Assumere regolarmente antiossidanti può aiutare a ridurre il rischio di una malattia, ma non sono assolutamente sufficienti come prevenzione del problema. I fattori che aiutano a prevenire il colesterolo sono altri, come una dieta bilanciata e salutare associata ad un regolare esercizio fisico. Gli antiossidanti aiutano solo ad invecchiare meno in fretta. Continuate ad usarli.

Leggenda o Realtà: bere regolarmente del vino rosso, aiuta a prevenire i problemi cardiovascolari? E' noto che il vino rosso, assunto con moderazione, aumenta i livelli di colesterolo HDL. Tuttavia ha anche degli effetti collaterali: il vino rosso è ricco di calorie ed aumenta la quantità dei trigliceridi, aumentando il lavoro del fegato e la pressione sanguigna. E' importante ricordare di berlo con moderazione, un bicchiere al giorno. E di ottima qualità. Leggenda o Realtà: durante l'acquisto controllare se gli alimenti sono salutari in base al loro contenuto in colesterolo? Leggenda: anche se molti prodotti possono sembrare sani e sicuri, prestate attenzione. Alcuni prodotti che sono poveri in colesterolo non sono necessariamente poveri di grassi.

Leggenda o Realtà: le persone sovrappeso sono più esposte al rischio di ipercolesterolemia? Lo stato di sovrappeso sicuramente è uno dei fattori che contribuiscono ad aumentare il rischio. Ma come detto sopra, i sintomi di ipercolesterolemia possono non diventare evidenti fino a quando non è troppo tardi. La formula per una vita lunga ed in salute è una dieta sana ed equilibrata, ed un regolare esercizio fisico.

  • Come incrementare il colesterolo buono?

    Ecco come fare per incrementare i livelli di il colesterolo buono
    Il primo passo da fare per incrementare i livelli di colesterolo buono nel sangue è mangiare bene e conoscere gli alimenti che contengono una buona percentuale di colesterolo buono. Molti di noi sono abituati a pensare che il colesterolo sia qualcosa  di cattivo e che lo si debba ridurre al minimo per stare meglio,  ma questo è vero solo in parte infatti vale solo per i trigliceridi e LDL (lipoproteina a bassa densità), che sono il colesterolo "cattivo". Il colesterolo "buono" è chiamato HDL (lipoproteine ad alta densità) ed è effettivamente un bene per l’organismo, quindi, mangiare cibi che contengono colesterolo buono è una decisione intelligente per la vostra salute, si tratta di mangiare il giusto tipo di grassi.
  • Cibi che riducono il colesterolo

    Cibi che riducono il colesterolo - Quali cibi riducono il colesterolo?
    Quali cibi riducono il colesterolo? Per curare il colesterolo sono essenziali i cibi che ne riducono i valori, soprattutto di quello “cattivo” o LDL. Ma anche alimenti e supplementi dietetici che innalzano il colesterolo buono o HDL sono fondamentali. Inoltre è stato dimostrato che alcuni cibi riducono l’ossidazione di LDL nelle arterie. Mentre ridurre il colesterolo nella dieta è una buona cosa, farlo in modo eccessivo può privare delle sostanze nutritive che si trovano in certi cibi ad alto contenuto di colesterolo, come uova ed olio di cocco. Meglio, quindi, porre la’ccento sui cibi che riducono il colesterolo.
  • Policosanoli : Policosanoli per il colesterolo?

    Policosanoli - Policosanoli effetti collaterali e controindicazioni
    Policosanoli cosa sono? Il Policosanolo è utile negli integratori per il colesterolo? Il Policosanolo è un estratto naturale che deriva dalle patate dolci, dalla canna da zucchero o dalla cera e questa sostanza viene spesso utilizzata come integratore per abbassare il livello del cosiddetto colesterolo “cattivo” nel sangue, trasportato cioè dalle lipoproteine LDL dal fegato ai tessuti dove viene utilizzato ed accumulato, per incrementare invece i livelli di quello “buono”, prelevato dalle lipoproteine HDL dai tessuti e riportato indietro al fegato, che ne rimuove così quantità eccessive.
  • Colesterolo e cibi da evitare

    Colesterolo cibi da evitare -  Cibi evitare con il colesterolo alto
    Quali cibi sono da evitare con il colesterolo alto? Conoscere i cibi da evitare è una priorità per le persone che hanno problemi di colesterolo, pane, dolci, latte, uova, formaggio e persino certe qualità di frutta e verdure contengono diverse quantità di grassi. Il grasso che troviamo nei cibi è estremamente dannoso per la salute, a causa del suo elevato numero di calorie (9kcal/g), e non solo. Quindi è necessario conoscere e scoprire quali sono i cibi che contengono lipidi e sono assolutamente da evitare, e fare delle analisi attente per appurare se si ha il colesterolo alto.
  • Colesterolo negli alimenti

    Colesterolo negli alimenti - Colesterolo contenuto negli alimenti
    Leggere in etichetta il colesterolo contenuto negli alimenti sarebbe una bella mossa di per sè, ma peccato che a volte, gli alimenti con il colesterolo alto non sono direttamente indicati sull’etichetta. Le etichette alimentari possono essere fonte di confusione, e, quando si tratta di individuare gli alimenti aventi colesterolo alto, potrebbe non essere così semplice. Quando si tratta di limitare l'assunzione di colesterolo, non è sempre facile interpretare le etichette nutrizionali.
  • Dieta per il colesterolo alto

    Dieta per il colesterolo - Che dieta fare per il colesterolo alto
    Una dieta per il colesterolo non è che sia poi una dieta per forza particolare e complicata da seguire benchè la problematica del colesterolo sia delicata da trattare. I trigliceridi, i grassi nel sangue, svolgono un ruolo simile al colesterolo nel corpo. Questi composti sono usati come fonti energetiche e altre funzioni del corpo, ma possono aumentare il rischio di malattie cardiache quando si hanno quantità in eccesso.