Collirio per l' occhio secco

Collirio apposito per occhio seccoI disturbi degli occhi, come le allergie, la condizione di rossore, le infiammazioni o il prurito, possono essere trattati attraverso dei colliri preparati in casi, i quali risultano particolarmente utili come rimedio contro l’affaticamento e la stanchezza degli occhi; il lavaggio quotidiano degli occhi, inoltre, contribuisce a rendere gli occhi più freschi e luminosi: si consiglia di utilizzare acqua distillata, in quanto l’acqua del rubinetto, ad esempio, potrebbe contenere alcune sostanze chimiche potenzialmente dannose; per prevenire infiammazioni o altri disturbi, il lavaggio degli occhi deve essere eseguito correttamente. In ogni modo, le persone che soffrono di alcuni disturbi degli occhi, come la secchezza oculare, possono trarre un gran beneficio utilizzando dei colliri preparati in casa

Collirio per occhio secco

Colliri per la cura l'occhio secco


Quando occorre usare un collirio per occhi secchi

Le condizioni che potrebbero essere alleviate attraverso l’uso di un collirio per occhi secchi sono il prurito, la stanchezza, l’infiammazione, il rossore, il gonfiore, la secchezza, le occhiaie ed altri ancora; se queste condizioni non hanno alla base un’infezione batterica o, comunque, una qualsiasi patologia, può essere sufficiente il solo utilizzo del collirio in modo da ridurre significativamente l’entità di questi disturbi altrimenti e comunque in ogni caso si consiglia un consulto medico specializzato.

I colliri per occhi secchi permettono di alleviare la secchezza ed il dolore, spesso associati ad affaticamento degli occhi o ad infezioni oculari ed, inoltre, si riduce il prurito e l’arrossamento, donando contemporaneamente una sensazione di freschezza degli occhi, la quale si protrae per un certo periodo di tempo.


Collirio per occhi secchi fatto in casa

Gli occhi sono una delle parti del corpo più sensibili, perciò la cura dei disturbi degli occhi deve essere effettuata con molta cura, in modo da evitare un possibile peggioramento; in casa possono essere preparati diversi colliri. Le ricette riportate di seguito permettono di preparare dei colliri rinfrescanti, lubrificanti e molto utili nel trattamento di alcuni disturbi, come la sindrome dell’occhio secco:

  • Collirio al tè verde: Preparare una miscela di tè verde ed acqua distillata, utilizzando una quantità doppia di tè rispetto alla quantità di acqua. Questa soluzione può essere utilizzata per rinfrescare gli occhi ed alleviare il prurito ed il bruciore, ma, in alternativa, si possono applicare direttamente sugli occhi delle bustine di tè, già usate, dopo averle lasciate raffreddare, in modo da ridurre il gonfiore.
  • Il collirio all’acqua di rose: Miscelare un cucchiaino di acqua con due cucchiaini di acqua di rose per ottenere una soluzione delicata e rinfrescante per gli occhi.
  • Il collirio a base di menta e rose: Lasciare in acqua distillata alcune foglie di menta, fresca o secca, e qualche petalo di rosa fresco: il lavaggio degli occhi con la soluzione così ottenuta risulta particolarmente utile contro il rossore ed il prurito, inoltre favorisce la secrezione di lacrime.
  • Collirio e semi di finocchio: Preparare un tè a base di semi di finocchio, farlo raffreddare ed usarlo con un contagocce come collirio in modo da rinfrescare e purificare gli occhi; questo rimedio è indicato sia contro la secchezza e l’affaticamento degli occhi, sia contro quelle condizioni di stanchezza che dipendono da una prolungata esposizione allo schermo del computer.
  • Il collirio all’eufrasia: Aggiungere un cucchiaio di eufrasia secca in una ciotola di acqua bollente; una volta che la soluzione così ottenuta si sia raffreddata, occorre filtrare l’acqua: l’acqua filtrata può essere utilizzata come un collirio.
  • Collirio con infuso di camomilla: L’infuso di camomilla è straordinariamente efficace contro il bruciore, il prurito e le infiammazioni dell’occhio; si procede preparando un decotto di camomilla ed utilizzando questo decotto, una volta raffreddato, con l’ausilio di un contagocce si puliscono gli occhi.


Consigli per usare correttamente il collirio in caso di occhio secco

Per un corretto utilizzo del collirio in generale, innanzitutto, è necessario lavarsi bene le mani, in modo da evitare qualsiasi contatto della superficie oculare con sostanze potenzialmente nocive, quindi, occorre versare alternativamente prima in un occhio poi nell’altro una goccia di soluzione oculare contenuta nel flacone del collirio per occhio secco. La testa mentre si fa questa operazione è leggermente piegata indietro per facilitare l’operazione. Dopo l’applicazione si devono aprire e chiudere le palpebre oculari in modo da permettere che gli occhi si lubrifichino al meglio e che si espelli il collirio in eccesso. Se vengono utilizzati dei colliri preparati fai-da-te non dovrebbero essere conservati più di un giorno, in quanto non contengono sostanze conservanti, quindi potrebbero favorire il contatto della superficie oculare con i batteri che potenzialmente si sono sviluppati nella soluzione; se si utilizzano, invece, colliri acquistati in farmacia, il contenitore dev’essere contenuto in un luogo fresco e fuori contatto dalla luce solare. Inoltre si ricorda di controllare sempre gli ingredienti contenuti, in quanto alcuni colliri contengono sale marino, una sostanza che, in teoria, potrebbe provocare l’irritazione e la secchezza degli occhi.

In breve il collirio per occhio secco

La secchezza oculare è un disturbo molto comune, il quale a volte dipende da una patologia alla base; nella maggior parte dei casi, questo disturbo può essere trattato con dei semplici lavaggi, che risultano utili per ridurre molte condizioni dolorose degli occhi. I colliri per gli occhi secchi, oltre ad essere acquistati, possono essere preparati in casa, seguendo un procedimento molto semplice ed utilizzando degli ingredienti altrettanto comuni: una volta preparato il collirio, si procede al lavaggio vero e proprio, i cui effetti sono, in genere, davvero positivi. 

Collirio per la cura e trattamento dell'occhio secco.

Malattie

Lascia il tuo commento: