Collutorio antibatterico

A cosa serve il collutorio antibatterico? La maggioranza del popolo dei consumatori pensa che un collutorio antibatterico sia efficace solamente se nella sua composizione è contenuto l'alcol. Tale credenza può invece esser motivo di sorpresa, questo perché la maggior parte dei collutori ha una percentuale di alcol al suo interno che varia in base al prodotto, ma è sempre comunque presente. Per rendersene conto, basta citare alcune marche che vengono prodotte con soluzioni a base di alcol, come la Listerine, Scope, Cepacol e Signal per capire la diffusione estesa.

Collutorio antibatterico

Collutorio antibatterico

I rischi per i bambini

Per'altro, molte persone non si rendono conto di quanto questi prodotti composti da alcol possano essere pericolosi per i bambini se accidentalmente ingeriti.Nel pensiero della comunità scientifica è ormai assodato che i collutori antibatterici contengono alcol, tuttavia per l'utenza è raccomandabile consultare il foglietto illustrativo del collutorio antibatterico per sapere l'effettiva percentuale di alcol presente, oppure l'etichetta posta solitamente sul retro del prodotto.Infatti alcuni collutori antibatterici hanno gradazioni alcoliche elevate che in alcuni marchi arrivano al 27%, ed è per questo giusto informare che nei bambini l'assunzione di questi prodotti può comportare condizioni drammatiche quali convulsioni, danni cerebrali e persino la morte.Pertanto sono disponibili all'utenza collutori naturali, prodotti che contengono il 100% di collutorio senza l'aggiunta di agenti chimici o artificiali, sicuri anche per i bambini.

Collutorio antibatterico naturale

Queste soluzioni naturali sono composte da oli essenziali di menta piperita, menta verde e mandorla e diversi studi scientifici hanno dimostrato l'autorevolezza, la funzionalità e la sicurezza nel curare quotidianamente l'igiene orale, com'è il caso del collutorio OralMD. Non solo aiutano a mantenere un grado della salute orale equilibrato e un alito fresco, ma prevengono l'insorgenza di malattie gengivali prestandosi come appunto collutori antibatterici naturali. Sono nettamente più sicuri e certamente efficienti rispetto ai collutori a base di alcol o di altre sostanze chimiche come il fluoruro.

Una corretta igiene orale accompagnata da un uso regolare del collutorio antibatterico naturale con i tre oli essenziali  fornisce quella cura adeguata e sicura cui dovrebbe necessitare quotidianamente la bocca. Per qualsiasi persona l'uso è raccomandato, specialmente nei bambini grazie proprio ad ingredienti naturali presenti. I collutori antibatterici che però invece contengono alcol si distinguono per una particolare accortezza, e cioè quella di presentare tappi speciali che non danno la possibilità al bambino di aprire il prodotto. Tuttavia, la scelta per i collutori antibatterici naturali è la via più sicura.

Esempio di un collutorio antibatterico naturale

Per dar voce a questi collutori antibatterici naturali è opportuno far sapere che tali prodotti sono facilmente reperibili nel mercato mondiale, nelle farmacie o nei punti vendita anche di internet, nonché in Italia.
Com'è l'esempio dell'Eliminator collutorio, sviluppato con una formulazione antibatterica, privo di alcol e sulla base del biossido Anthium stabilizzato, un agente di riconosciuta sicurezza, perfino più dell'acqua. I collutori antibatterici hanno la specificità di aiutare il controllo delle carie e delle malattie gengivali, inoltre l'Eliminator si rispetta per la sua non comune capacità di ossidare e sciogliere il cibo tra i denti e nelle gengive, migliorando quindi la salute orale.

E' importante sapere che se gli accumuli di cibo tra i denti non vengono rimossi, grazie all'ausilio anche di un collutorio antibatterico naturale, possono determinare il nutrimento necessario per i batteri che sono responsabili di eliminare gli acidi. Fornendo pertanto uno strumento atto ad eliminare le fonti di cibo tra i denti ne consegue che le carie possono essere facilmente evitate.

Uso di un collutorio antibatterico naturale

Ora è utile conoscere l'uso di un collutorio antibatterico naturale, niente di più semplice.
Basterà dosare una quantità pari a mezzo tappo per beneficiare immediatamente della freschezza e della sensazione di igiene profonda, dai tessuti orali, dai denti sino alle zone gengivali impossibili da trattare. Risciacquare quindi con la soluzione in bocca per almeno 30 secondi, mentre per ottenere i migliori risultati che un collutorio antibatterico naturale offre è indispensabile non mangiare nei 10-15 minuti successivi al trattamento con collutorio.

Considerazioni finali sul colluttorio antibatterico

Grazie al suo contenuto di biossido di Anthium stabilizzato, il collutorio antibatterico naturale viene classificato tra i più sicuri  nella categoria dei collutori, infatti proprio quell'elemento sopracitato è il fulcro centrale della discussione, è un composto talmente sicuro che la comunità scientifica lo ha paragonato all'acqua deducendone infine che è persino più sicuro dell'acqua stessa. Inoltre non bisogna dimenticare l'efficacia che un collutorio antibatterico naturale ha, in particolar modo nel contrasto all'alito cattivo. Ed è piacevolmente apprezzato dalla maggioranza dei bambini nonché degli adulti.

Informazioni di carattere generale dedicate al colluttorio antibatterico.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo collutorio antibatterico

Buongiorno,
gradirei sapere dove trovare il colluttorio anthium stabilizzato.
Grazie, Armando.

Lascia il tuo commento: