Colluttorio per mal di denti

L'utilizzo del colluttorio in caso di mal di denti è cosa risaputa, il mal di denti o il dolore singolo al dente si verifica nel momento in cui la radice del nervo di un dente si irrita. Le infezioni dentali, le carie, le lesioni o la perdita di un dente sono le maggiori cause comuni che sviluppano il mal di denti. Tuttavia il dolore al dente può avvenire anche quando esso viene estratto. Alle volte, poi, il dolore è generato da altre zone e si può estendere fino alla mandibola.

Colluttorio per mal di denti

Colluttorio mal di denti

Queste zone sono comunemente indicate quali l'articolazione della mandibola e cioè l'articolazione temporo-mandibolare, il dolore alle orecchie e zone relative a problemi cardiaci. Anche i batteri che si sviluppano all'interno della bocca possono contribuire alla formazione di malattie gengivali, alla formazione di placca e di carie dentali.

Ognuno di questi problemi possono dar man forte al dolore dentale ma per ovviare a questa condizione è utile sapere che già con l'ausilio del filo interdentale, dentifrici al fluoro e spazzolini adeguati si può evitare la maggioranza dei problemi relativi al mal di denti. Il dentista è comunque un obbligo a cui bisogna attenersi, fin da bambini è importante sottoporsi a periodiche visite dentali in modo da applicare ove lo si reputi necessario sigillanti e fluoro così da prevenire futuri possibili mal di denti.

Le cause del mal di denti

Le cause del mal di denti non sono poi così difficili da interpretare, accade infatti che vi sia un'infiammazione della parte centrale del dente , denominata polpa. Questa polpa è composta da terminazioni nervose che hanno la particolarità di essere piuttosto sensibili al dolore. L'infiammazione quindi della polpa può essere causata da traumi o infezioni.

I sintomi comuni del mal di denti

I sintomi, ora, del mal di denti, sono principalmente relegati ad un unica questione, e cioè al dolore della mascella, il sintomo più comune lamentato da più soggetti.
Il dolore può essere anche elevato alla pressione oppure a stimoli caldi o freddi,inoltre può insistere per più di 15 secondi dopo che un agente freddo o caldo ha agito.
Per di più l'area dell'infiammazione può propagarsi divenendo assai grave e irradiandosi alla guancia, all'orecchio e alla mandibola.
Tuttavia insistono altri sintomi che possono portare al mal di denti. Essi sono un dolore durante la masticazione, una sensibilità accentuata a agenti freddi o caldi, un sanguinamento di derivazione dentale o gengivale, un gonfiore attorno al dente e della mascella oppure lesioni e traumi della zona gengivale e dentale.
Questi sintomi,talvolta possono essere imputabili alle carie o a malattie gengivali come quelle parodontali. La carie inoltre può essere più comunemente la fonte del dolore.
Un mal di denti può anche essere generato da diverse fonti, ad esempio i dolori associati alla sinusite, oppure a dolori dell'orecchio e della gola, o ancora ad dolori per via di una lesione mandibolare.

Dentista e mal di denti

Pertanto, al fine di individuare l'origine del dolore per ottenere quantomeno un sollievo, si ritiene opportuno considerare il consulto con un dentista il quale saprà certamente diagnosticarvi il problema consigliandovi la migliore metodologia contro il mal di denti.

Collutori naturali per il mal di denti

In ogni caso in attesa di sottoporsi ad un controllo dal dentista si possono effettuare dei trattamenti a casa propria per alleviare temporaneamente il dolore. Alcuni specialisti dell'università del Maryland consigliano in questi casi dei farmaci per il dolore sotto prescrizione medica oppure si possono adottare impacchi di ghiaccio da stendere sulla parte superiore della zona interessata dal dolore.

Tuttavia tali metodi spesso non si dimostrano minimamente efficaci, perciò è consigliabile effettuare dei risciacqui con collutori che si possono facilmente produrre in casa.Una prima metodologia composta da un collutorio è sviluppata tramite del sale mescolato a della comune acqua.

Basta applicare a dell'acqua tiepida versata in un bicchiere due o tre cucchiaini di sale e risciacquare abbondantemente nelle zone che presentano il dolore al dente. Un collutorio casereccio che va effettuato ripetutamente in quanto tale composto a base di sale ha la particolarità di estrarre fuori i liquidi che causano il gonfiore e quindi il dolore al dente. Inoltre l'acqua salata contribuisce a igienizzare l'area attorno al dente in questione.

Altri collutori che determinano la possibile cura del mal di denti sono quelli a base di succhi di frutta o erbe. Per esempi, quei collutori composti da succhi di erba di grano possono rivelarsi molto efficaci nella cura del mal di denti, oppure ancora, il bollire una tazza di acqua con pochissimo sale e cinque grammi di menta piperita darà vita ad un ottimo collutorio ad uso quotidiano per trattare anche il mal di denti. Basterà lasciare raffreddare il composto, effettuare quindi successivamente dei risciacqui ma anche dei gargarismi.
E' inoltre possibile effettuare dei risciacqui con circa un cucchiaino di Biotene collutorio, un ottimo prodotto per la cura del mal di denti facilmente reperibile anche in Italia anche on-line.

Come e quando utilizzare il colluttorio per il mal di denti.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: