Mycostatin

Il mycostatin collutorio si rende utile nel trattare le infezioni da fungo in bocca, nella gola e nell'intestino ed appartiene ad una classe di farmaci chiamati antimicotici. Vi possono essere altri nomi di diversi marchi per questo tipo di colluttorio, come Nystatin, oppure Bio-statine, First - Collutorio Duca, First – BXN collutorio e First – Collutorio di Maria.

Mycostatin

Mycostatin colluttorio

La nistatina del mycostatin

Il mycostatin non deve essere utilizzato se si ha una reazione allergica alla nistatina in quanto potrebbe scatenare reazioni che il soggetto stesso non conosce, perciò è raccomandabile farsi consigliare da un dentista o da un igienista dentale.

Tipologie del prodotto

Esistono diverse forme di questo prodotto, come le capsule, sottoforma di liquido e quindi come collutorio ma anche come polvere per sospensione. Il dentista o il medico saprà sicuramente consigliare il giusto rimedio e la frequenza nell'assunzione, è importante seguire attentamente le direttive dello specialista, anche se i sintomi vanno con lo scomparire è necessario assicurarsi di prendere il medicinale, che sia collutorio o che siano capsule, fino al tempo prestabilito.

Uso del collutorio e della polvere mycostatin

Il mycostatin collutorio va agitato poco prima di ogni assunzione, se provvisto di contagocce si rende necessario misurare la dose in base a quanto prescritto, poi è opportuno mantenere il collutorio quanto più possibile nella bocca. Effettuare un risciacquo, un gargarismo e deglutire infine.

Per quanto concerne la polvere per sospensione di mycostatin invece, per una corretta igiene orale è sufficiente aggiungere un cucchiaino da tè di polvere in mezza tazza d'acqua e mescolare bene. Il composto va successivamente mantenuto in bocca il più possibile risciacquando ed effettuando dei gargarsmi.

Quando utilizzare il colluttorio

Solitamente l'utilizzo di mycostatin collutorio, quindi in formato liquido, va generalmente dalla singola alla doppia assunzione nell'arco della giornata, pertanto nel caso si salti un suo utilizzo, sarà sufficiente adoperarne un secondo tenendo però a mente che non si devono effettuare due applicazioni al tempo stesso.

Conservazione del mycostatin

La conservazione di questo particolare prodotto deve essere fatta a temperatura ambiente in un contenitore ermeticamente chiuso, lontano dalla luce diretta, dal calore e dall'umidità.

L'utilizzo di mycostatin collutorio non deve avvenire in caso di gravidanza o allattamento al seno, in questo caso si necessità il consulto di un medico per conoscere se vi sia la possibilità o meno di assumere il prodotto.

Effetti collaterali gravi

Gli effetti collaterali vanno immediatamente chiariti col proprio dentista o specialista, tuttavia esistono diverse reazioni allergiche di questo prodotto.Queste reazioni vanno dal prurito all'orticaria, dal gonfiore del viso o delle mani al prurito in bocca o della gola, un'oppressione toracica e problemi di respirazione.

Effetti collaterali lievi

Esistono però effetti collaterali meno gravi, come la diarrea, lieve mal di stomaco e nausea, pertanto si consiglia di informare il dentista o specialista della presenza di queste sintomi avversi.

Considerazioni finali sul mycostatin

L'utilizzo di questo particolare prodotto, il mycostatin collutorio, data la sua variegata composizione nella quale si rende disponibile in commercio, gode di estrema delicatezza, è si facilmente reperibile  tuttavia si consiglia di informarsi presso uno specialista prima di decidere per una sua applicazione, proprio perché viene utilizzato nel trattamento delle infezioni della bocca , della gola e dell'intestino.

Informazioni generali sul mycostatin.

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: