Come curare l'ipertensione

Esiste un modo per curare l'pertensione arteriosa? L'ipertensione è data da un disturbo nella circolazione sanguigna, la si può prevenire attraverso il cambiamento dello stile di vita e l'assunzione di alcuni farmaci. Il tipo di trattamento è differente a seconda del livello della pressione del sangue nelle arterie e dal rischio di contrarre malattie cardiovascolari come un infarto o un ictus. Questi fattori incidono pesantemente sui nostri stili di vita, costringendoci spesso a fare delle scelte.

Come curare l'ipertensione

Come si cura l'ipertensione

Il tempo da impiegare e da dedicare alle cure può anche essere molto lungo e durare degli anni, anche se ne non sempre include la presenza di farmaci, il tutto dipende dai nostri livelli di pressione e dalla nostra esposizione ai rischi.

Consigli per curare e ridurre il problema dell'ipertensione arteriosa:

Molte persone ritengono e hanno appurato che conducendo una vita sana, eliminando il fumo l'alcool e praticando parecchio sport, riescono a ridurre drasticamente i rischi. Tuttavia se la pressione sanguigna subisse delle anomalie anche conducendo una vita sana e i valori fossero alti, bisognerebbe comunque ricorrere alla medicazione e per questo ci sono i farmaci. Esistono diversi tipi di farmaci che possono abbassare la pressione sanguigna e a volte una persona può anche assumerne più di uno e la cosa può durare anche per il resto della sua vita. Esistono però anche casi in cui riuscendo a condurre una vita sana e assimilando farmaci si possano interrompere le cure perché i valori vengono ristabiliti. Elencheremo qui di seguito che tipo di vita dovrebbe condurre una persona ipertesa a seconda dei suoi valori di pressione e dei rischi che corre. In aggiunta a ciò descriveremo in modo dettagliato quali sono i medicinali consigliati e come devono essere assunti.

I profili principali sono tre e ora vedremo a seconda dei valori della pressione sanguigna cosa viene consigliato:

  • Se la vostra pressione è leggermente al di sopra dei 130/80mmHG e il rischio di malattie cardiovascolari è basso, vi basterà cambiare il vostro stile di vita.
  • Se la vostra pressione è moderatamente alta (140/90mmHG) e siete a rischio di malattie cardiovascolari nei prossimi 10 anni, il trattamento riguarderà non solo il cambiamento del vostro stile di vita, ma anche la presenza di farmaci.
  • Se la vostra pressione è molto alta, 180/110mmHG, sarà necessario un trattamento immediato con il susseguirsi di un test sulla vostra salute. Dovrete anche imporvi uno stile di vita migliore.

Cambiamento dello stile di vita:

  • Ridurre i consumi di sale a meno di 6 g. 0,2 once al giorno
  • Mangiare sano a basso contenuto di grassi e condurre una dieta equilibrata a base di frutta e verdura fresca
  • Mantenere attività fisica costante per prevenire e controllare la pressione alta
  • Ridurre drasticamente l'alcool
  • Smettere di fumare. Il fumo aumenta notevolmente la probabilità di contrarre malattie cardiache e polmonari.
  • Perdere peso e ottenere il pesoforma ideale. Scoprire qual'è il proprio pesoforma grazie ad una calcolatrice BMI
  • Eliminare il caffè incluse tutte le bevande contenenti caffeina come la cola. Bere più di quattro caffè al giorno può aumentare la pressione sanguigna.
  • Effettuare terapie di rilassamento come lo yoga o la meditazione.

Curare i problemi di pertensione con i farmaci per abbassare la pressione sanguigna:

Come accennato prima sappiamo che esiste una vasta gamma di farmaci per abbassare la pressione sanguigna. I farmaci sulle persone a volte hanno effetti differenti e su alcuni su cui il farmaco risulterebbe efficace ad altri potrebbe dare problemi o causare effetti collaterali.

Ora vediamo quali sono questi farmaci:

ACE inibitori

Gli ACE inibitori riducono la pressione sanguigna rilassando i vasi. L'effetto collaterale più comune è una tosse secca. Tuttavia se preso insieme ad altri farmaci può causare effetti imprevedibili. E' sempre meglio consultare il farmacista o il medico prima di assumere questo farmaco. Un farmaco che funziona in modo analogo è chiamato angiotensin 2 antagonista dei recettori.

Bloccanti a base di calcio

I bloccanti permettono al calcio di entrare nelle cellule muscolari del cuore e dei vasi sanguigni, questo permette di allargare le arterie e ridurre la pressione sanguigna. Bere succo di pompelmo durante l'assunzione del farmaco può aumentare il rischio di effetti collaterali e aumentare i rischi.

Diuretici:

I diuretici lavorano per estromettere l'acqua dal corpo e eliminare i sali attraverso le urine.

Bloccanti-Beta:

I bloccanti beta lavorano per far lavorare il cuore più lentamente e con meno forza, riducendo così la pressione sanguigna. I bloccanti beta tendono a essere utilizzati solo nel caso in cui altri trattamenti non abbiamo funzionato solo perché sono meno efficaci rispetto ad altri farmaci. Tuttavia se utilizzati con altri farmaci possono dare effetti collaterali, per questo è meglio consultare il medico o il farmacista prima di assumerli.

Bloccanti-Alpha:

Sono i meno consigliati tra tutti perché anche se riducono la pressione sanguigna rendendola più fluida, possono causare un sacco di effetti collaterali tra cui vertigini, caviglie gonfie, spossatezza e mal di testa.

Se volete prevenire in futuro di dovervi curare vi consigliamo di condurre da subito una vita sana ricca di sport e basata su un alimentazione corretta in modo tale che sarete sani e informi anche quando comincerete ad avere una certa età.

Consigli per curare e ridurre il problema dell'ipertensione arteriosa.

Malattie

Lascia il tuo commento: