Come curare la tendinite

Come si cura la tendinite? La tendinite è un’infiammazione del tendine che può durare poche ore oppure divenire invalidante, rimanifestandosi nel corso degli anni. Come curare la tendinite? A seconda della gravità dell’ infiammazione di cui si è affetti, esistono diverse tipologie di cura che vanno dall’auto-medicazione (riposo, impacchi con ghiaccio, antidolorifici), alle iniezioni fino ad operazioni chirurgiche. Quest’ultime solo consigliate solo in casi particolarmente gravi perché invasive e dagli effetti incerti.

Come curare la tendinite

Come si cura la tendinite


Ci sono diverse tecniche per curare la tendinite che variano a seconda della gravità dell’infiammazione:

Esse sono:

1 - AUTO – MEDICAZIONE:

Riposo del tendine

Smettere o ridurre quelle attività che sono stata causa della tendine (es. sport). Questo aiuterà a prevenire qualsiasi ulteriore infiammazione (gonfiore) o danno. Qualunque forma di sostegno, come ad esempio una stecca o tutore, può aiutare perché riduce il movimento. Relativamente al tempo di riposo, dipende da quale tipo di tendine è stato danneggiato; se si ha il gomito da golfista, per esempio, potrebbe essere necessario riposare l’arto per almeno 6 settimane.

Impacchi di ghiaccio

Non mettere il ghiaccio direttamente sulla pelle in quanto ciò può provocare ustioni a freddo. Avvolgere la borsa del ghiaccio in un asciugamano e solo dopo poggiare il tutto sopra la zona ferita. Se non si dispone di una borsa del ghiaccio, avvolgere i cubetti di ghiaccio o un sacchetto di verdure surgelate in un asciugamano e utilizzare questa. Tenere la borsa del ghiaccio sulla zona interessata per circa 15-20 minuti più volte al giorno. È inoltre possibile utilizzare un impacco di ghiaccio dopo l'attività fisica per cercare di prevenire i sintomi che si possono verificare in caso di eccessivo sforzo.

Antidolorifici

Lievi antinfiammatori non stereodei come l'ibuprofene. Questi sono efficaci a fornire un sollievo immediato al dolore e sono disponibili in pastiglie o in gel. Non possono essere assunti per periodi prolungati e non sono raccomandati per le persone con asma, o malattie epatiche o renali. Anche il comune paracetamolo può aiutare ad alleviare il dolore. La codeina è consigliata solo se il dolore è particolarmente intenso.

2 - TERAPIE ED INIEZIONI

Fisioterapia: utilizza metodi fisici come il massaggio per promuovere la guarigione e il benessere. Ci sono molte tecniche di fisioterapia diverse, quali:

  • esercizi speciali per allungare e rafforzare i tendini e i muscoli circostanti;
  • massaggiare la zona interessata;
  • con alta frequenza onde sonore (ultrasuoni);
  • utilizzando stretti fasci di luce (laser);

La fisioterapia può essere utilizzata per alleviare il dolore anche a lungo termine, portando un benessere maggiore rispetto alle iniezioni di corticosteroidi.

  • Iniezioni di corticosteroidi

Sono farmaci che contengono steroidi, un tipo di ormone, e possono essere utilizzati per ridurre l'infiammazione. Se c'è gonfiore, i corticosteroidi possono essere iniettati direttamente nel tendine colpito da infiammazione o nella guaina tendinea.

Possibili effetti collaterali delle iniezioni di corticosteroidi sono:

  • assottigliamento della pelle;
  • alleggerimento della pelle;

Anche se le iniezioni di corticosteroidi possono alleviare il dolore, non hanno un effetto a lungo termine e quindi è naturale che il dolore possa manifestarsi di nuovo. Si può fare una seconda iniezione, ma è necessario attendere almeno sei settimane. Non è possibile fare più di tre iniezioni nella stessa area in un anno perché ciò aumenta il rischio di rottura del tendine (splitting).

Iniezioni di anestetico locale

Viene utilizzato durante piccoli interventi chirurgici per addormentare una parte del corpo. In alcuni tipi di tendinite, l’anestetico locale può essere iniettato nella zona interessata insieme ai corticosteroidi.

Terapia ad onde d'urto extracorporee

Si attua quando le altre terapie non hanno avuto effetto. Implica il passaggio delle onde d'urto attraverso la pelle nella zona interessata. Le onde d’urto possono essere effettuate in una o più sessione, associate all’anestetico locale utilizzato per intorpidire prima la zona. Questa terapia può alleviare il dolore causato da tendiniti gravi come il gomito del tennista o il tendinite d'Achille.

Ci sono però anche dei possibili rischi, come ad esempio:

  • la rottura del tendine (2 persone su 49);
  • rossore o gonfiore temporaneo;
  • dolore durante il trattamento;
  • sensazione di malessere;

3 - CHIRURGIA

Si utilizza solo in casi estremi. La tendinite, infatti, è un infiammazione fastidiosa ma, se curata con pazienza, tende a guarire gradualmente. Ci sono alcuni casi però per i quali è consigliabile l’intervento chirurgico quali:

Gomito del tennista

Diverse tecniche chirurgiche sono state utilizzate per il gomito del tennista, come ad esempio:

  • la rimozione di una parte danneggiata del muscolo dal gomito
  • rimozione di parte di un legamento del gomito

Dopo l'intervento chirurgico, si dovrebbe essere in grado di iniziare a praticare sport di nuovo entro quattro-sei mesi.

tendinite calcifica

Quando si depositano dei residui di calcio nel tendine si possono rimuovere con una particolare tecnica: l’artroscopia. Si tratta di una forma di chirurgia mininvasiva che viene utilizzata per guardare all'interno del tendine e riparare i danni che si sono verificati. Il tutto grazie ad un piccolissimo taglio.

tendinite del bicipite

Colpisce il tendine che attacca il muscolo della parte anteriore del braccio (bicipite) alla spalla. L’intervento chirurgico consiste nel riattaccare la fine del tendine all’omero.

Tecniche e terapie per la cura della tendinite.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo come curare la tendinite

Tendinite al braccio destro

la mia tendinite è localizzata al braccio destro a partire dalla cuffia. Il tutto è avvenuto a seguito di una caduta, nella quale caduta allungai il braccio per evitare di battere la testa per terra. Preciso che non ho mai sofferto di questo male. Le cure alle quali mi sono sottoposto è stata la riabilitazione motoria e onde elettromagnetiche, senza ottenere alcun risultato. ora mi hanno prescritto il "JOINTEX" oppure il "DEPO-MEDROL

Consigli per la tendinite

grazie dei consigli spero di stare meglio

La mia cure per la tendinite

Per tendinite lunghe fate tekaterapie dopo 2 punture di sportvis. costa ma funziona! È acido aluronico. Celadrin pomata 3 applicasuoni mattino e 3 sera

Come curare la tendinite

Interessante l'articolo!

Tendinite sottovalutata

Avrei voluto leggerlo prima il vostro articolo ,ora per una tendinite sottovalutata mi ritrovo con il tendine del bicipite (capolungo) strappato.
Mai pensare che tutto passerà da solo.

Articolo sulla tendinite

interessante articolo, avrei dovuto leggerlo prima per sapere come fare ...

Articolo interessante sulla tendinite

Ho letto l'articolo il quale è molto interessante.
Penso di avere una forte tendinite al ginocchio sinistro e dopo un mese di riposo e antidolorifici non riesco a venirne a capo.
Il dolore si calma ma non appena compio un movimento fuori dalla norma ritorna e mi affligge per giorni,per non parlare delle notti in bianco a cui ormai sono abituato.

Tendinite guarita

Salve, ho iniziato a fare body building da poco....purtroppo un giorno non avendo riscaldato il muscolo in maniera corretta ho preso un carico troppo elevato. ... a distanza di due giorni mi sono accorto che quando facevo determinati esercizi (bicipiti e tricipiti) avvertivo fastidii....a distanza di altri 2 giorni provavo dolore anche nello schiacciare il pulsante del profumo!!! Ho chiesto al medico e mi ha detto che si era infiammato il tendine del gomito.....ho provato sei punture di atrosilene (risultato nessuno)...poi ho subito fatto tre punture di cortisone in mezze dosi ciascuno ed il risultato è stato miracoloso! !!! Ho evitato la fisioterapia sotto consiglio di un amico pugile che anch'egli avendo avuto lo stesso problema lo ha risolto con tre mezze dosi di cortisone iniettate direttamente nel tendine!!

Io consiglio le infiltrazioni per curare la tendinite

Due mesi di sofferenze per una tendinite alla spalla e di varie terapie, alquanto dispendiose, tra cui laser, ultrasuoni, tecar terapia, che nn portarono alcun risultato.. Nn mi rimase altro che tentare con l infiltrazione, costatami la bellezza di 50,00 euro.. Credetemi, ne è valsa la pena!! Dopo 4 giorni non vi fu più traccia dell'amica tendinite e tuttora ho ripreso gli allenamenti in palestra.. Dunque in casi di questo genere, consiglio l'infiltrazione!! Un vero miracolo..

La mia tendinite

Soffro di tendinite calcifica alla spalla destra (2 calcificazioni di circa 1,3 cm), e sinistra con una calcificazione minore. La spalla destra è dolorante e soprattutto la notte i muscoli provocano talmente dolore da paralizzare il braccio e non permettere di dormire. Ho fatto 5 sedute di onde d'urto alla spalla destra e 3 alla spalla sinistra; inoltre sto facendo idrokinesi terapia e riabilitazione. Ad un controllo ecografico la situazione delle dimensioni delle calcificazioni risulta immutata, si parla di fase di riassorbimento. Mi sento quindi di sconsigliare le onde d'urto, che non danno nessun tipo di positivo riscontro in molti casi, a differenza di quello che comunemente si sostiene.

Sto trattando la tendinite con laser e ionoforesi

ho una tendinite alla spalla destra subita da un tuffo in piscina , la sto curando tramite fisioterapia (manipolazione del braccio) laser e ionoforesi da 10 giorni, sto vedendo dei piccoli risultati.

Lascia il tuo commento: