Come fare la spaccata: Esercizi spaccata

La spaccata rappresenta, nell’immaginario collettivo, l’ostacolo supremo che si trova ad affrontare il combattente di arti marziali durante il suo percorso di allenamento verso il raggiungimento della perfezione e dell’imbattibilità.

Come si fa la spaccata? La spaccata è coreografica da vedere ma non è facile da fare e per questo come per tutte le cose servono allenamenti vari ed esercizi specifici, la spaccata tra l'altro è anche il punto di partenza da cui si può procedere all’acquisizione di tutte quelle tecniche di gamba "estreme" che si vedono nei film e che caratterizzano fortemente tali stili, vedi il Kung-fu, dove si necessita di eseguire acrobazie aeree.

Come fare la spaccata: Esercizi spaccata

Come fare la spaccata

Detto questo è bene focalizzare subito l’esercizio di cui stiamo parlando ed il fatto che per il suo allenamento si necessita, esclusivamente, di tantissima forza di volontà e determinazione: raggiungere la spaccata è doloroso, sia fisicamente che psicologicamente, e richiede pazienza infinita.

Che cos'è la spaccata

La spaccata è l’allenamento mentale supremo, l’unico di innalzare la soglia del dolore fino al massimo limite sopportabile.

Cosa significa fare la spaccata

La spaccata, da un punto di vista “tecnico”, non è una sola, ma sono due: la spaccata frontale (la spaccata per antonomasia) e la spaccata saggitale.

Nella spaccata frontale si scende con il bacino al suolo facendo scivolare i piedi sul piano frontale e mantenendo le piante dei piedi ancorate al suolo (in pratica è l’estremizzazione massima della divaricazione dei piedi), in una sua variante si possono ruotare le punte dei piedi verso l’alto e lasciare i talloni come unici punti di contatto con il suolo. Nella spaccata saggitale, invece, si porta una gamba davanti al busto ed una dietro, facendo scivolare gli arti inferiori lungo il piano saggitale e facendo aderire al suolo il tallone del piede corrispondente alla gamba avanzata ed il dorso del piede corrispondente alla gamba posteriore (in sostanza è l’estremizzazione massima della falcata che si può eseguire effettuando un passo).

La spaccata dal punto di vista articolare

Contrariamente a quanto si crede, le spaccate NON richiedono un consistente allungamento della muscolatura: le spaccate sono, per il 95%, lavoro esclusivamente articolare e tendineo.

Questo è il motivo per cui il loro raggiungimento è faticoso sotto qualunque profilo ed il loro allenamento consiste di un sapiente mix di differenti metodologie di allenamento, piuttosto che di esercizi “segreti” (che per inciso non esistono se non nei film).

Durante l’esecuzione di una spaccata, l’articolazione coxo-femorale si trova al massimo della sua capacità di apertura e rotazione ed il pattern di tendini che in essa trovano sede sono sottoposti alla massima tensione che l’articolazione è in grado di richiedergli.

Nella versione frontale, in particolare, ci si trova a chiamare in causa quella porzione tendinea che appartiene al lato interno delle cosce e che, nella vita sedentari di tutti i giorni, releghiamo all’inattività più totale.

Per capire bene di cosa si sta parlando, considerate che nel Kung-fu wushu il praticante deve essere in grado, partendo dalla posizione eretta, di eseguire la spaccata con il solo utilizzo degli arti inferiori e quindi, sempre senza l’ausilio delle braccia, risollevarsi riportandosi in posizione eretta.

L'allenamento

Ci sono solo due “segreti” per raggiungere una spaccata che sia degna di tale nome: una determinazione che non si affievolisca prima del raggiungimento completo dell’obbiettivo ed un ottimo compagno di allenamento che sia in grado di comunicare con il vostro corpo attraverso le sensazioni che questo genera.

La prima è un sine qua non che potete trovare solo se veramente volete raggiungere lo scopo: dovete essere pronti ad arrivare al pianto per il dolore mentale che provate, dovete imparare a non ascoltare le sensazioni che il vostro corpo vi invia implorandovi di smettere, dovete imparare a liberarvi dalla schiavitù delle emozioni e portarvi ad un livello di conoscenza esperienziale superiore in cui la mente non ha limiti e l’unico pensiero che abita al suo interno è l’immagine di voi che eseguite la spaccata come se questa fosse diventata per voi semplicemente un altro modo per stare comodamente seduti a rilassarvi.

A tal proposito il consiglio è di cercare tutte quelle fonti di ispirazione che vi possono aiutare a caricarvi, soprattutto prima di una sessione di allenamento, fornendovi quella determinazione indispensabile a cui potervi ancorare.

Relativamente al compagno di allenamento si richiede un discorso particolarmente serio ed attento.

Nella pratica il vostro compagno è l’unico “strumento” di cui disponete per raggiungere il vostro obbiettivo e non è possibile eseguire un buon allenamento senza un compagno, poiché risulterebbe impossibile l’esecuzione degli esercizi più efficaci a cui potete ricorrere.

E’ però doveroso mettere subito in chiaro che, durante l’esecuzione di un esercizio, è il vostro compagno che deve attivamente eseguire l’esercizio mentre voi, di fatto, “subite passivamente”, dovendovi preoccupare solo di rimanere rilassati per ottimizzare il lavoro che state svolgendo, l’operato del vostro partner.

Da ciò scaturisce la necessità di trovare una persona, meglio se un insegnante navigato, che sia in grado di leggere le vostre risposte allo stimolo che vi sta proponendo, calibrandone l’intensità e soprattutto portandovi a lavorare sempre al limite, senza però assolutamente mai superarlo procurandovi, di conseguenza, un trauma.

Alcuni esercizi

Alcuni esercizi risultano essere di fondamentale importanza per l’esecuzione di una buona spaccata:

  • divaricate le gambe, mantenendo rigorosamente paralleli tra di loro i piedi, quindi portate in sequenza lo sterno a contatto con la parte esterna delle cosce ed al centro, di fronte a voi, verso il terreno;
  • piedi uniti, ginocchia rigorosamente iperestesie, portate lo sterno verso la parte frontale delle cosce, andando a cercare con le mani i talloni;
  • seduti a terra, disponete una gambe distesa di fronte a voi e l’altra ripiegata dietro la schiena (come un atleta intento a saltare un ostacolo in corsa), in modo che il dorso del piede ad essa relativa stia in contatto completo con il terreno, quindi piegatevi in avanti facendo tendere lo sterno verso il quadricipite della gamba distesa, poi verso il suolo tra le gambe e quindi verso il quadricipite della gamba piegata alle vostre spalle.

Questi tre esercizi sono, piuttosto che volti al raggiungimento della spaccata, degli ottimi indicatori che potete utilizzare per verificare il vostro livello di allenamento: quando sarete in grado di eseguirli in maniera sciolta e senza riscaldamento, allora sarete pronti per affrontare la spaccata eseguendola in abbinamenti alle mirabili gesta atletiche che caratterizzano i grandi campioni di arti marziali.

A cura di:
FRANCESCO FLORIS
Mestro di Kung fu Wushu

Come fare la spaccata in poco tempo

Esercizi palestra allenamento fitness

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo come fare la spaccata: Esercizi spaccata

ciao io ho una scuola di ballo hip hop ma alle mie piccole allieve voglio far impare la ruota e la spaccata ma ho paura che si facciano male. Mi dai alcuni esercizi per imparare in poco tempo o qualche video?

Cara Tiziana, non vorrei essere una tua allieva se vuoi imparare a dare lezioni tramite internet...

wow, non sapevo che era così difficile, io faccio danza e la spaccata mi esce senza problemi, io non c'ho messo tutta qusta fatica per farlo.

ciao nn riesco a fare la spaccata come faccio???????

ciao io vorrei sapere come si fanno le spaccate verticali e orizzontali
mi puoi mandare qualche esercizio
grazie

è da tanto che provo a farla ma fa troppo male

io voglio imparare a fare la spaccata ma non ci riesco mi potete dare qualche consiglio?

Io faccio arti marziali, ma non sono molto sciolta su questo punto di vista infatti non riesco a farla la spaccata, devo dire che questi esercizi sono molto dolorosi, ma volevo sapere per quanti minuti ogni esercizio e dopo quanto tempo avrò i primi risultati, grazie :)

ciao,vorrei veramente imparare a farla,ma non riesco,vorrei qualche esercizio che mi aiutasse a impararla il più in fretta possibile. Grazie

Cara Cecilia... non si impara in fretta ma con molti esercizi!!! Io ci riesco solo grazie ai molti esercizi!

io ce la faccio a farla ma il mio problema è quello che la gamba piegata non si vuole mettere distesa come l'altra gamba

Ciaoo,io so gia fare la spaccata saggitale,infatti ho fatto un po ginnastica artistica,pero dopo un mese ho smesso,vorrei sapere come posso imparare quella frontale è molto importante,nn mi importa il dolore voglio impararla punto e basta
Grazie

Come imparare a fare la spaccata

ciaooo, io vorrei con tutto il cuore imparare a fare la spaccata..xkè tt le mie copagne di classe la sanno fare e io ho un piccolo problema cn la gamba di dietro a distenderla...!mi potreste dare qualche esercizio per migliorare...?
Grazieee

Ci riuscirò a fare la spaccata prima o poi

grazie dall'incoraggiamento. Ma fa sul serio così male???

Le mie compagne di scuola sanno fare la spaccata

anche a scuola da me molte mie compagne sanno fare la spaccata, io ho smesso di fare sport e vorrei tenermi in allenamento!!!

Non riesco a fare la spaccata

io non riesco a farla dici che se faccio questi esercizi ci riesco?

Per fare la spaccata dovete allenarvi altrimenti vi fate male

ragazze, se volete davvero imparare a fare la spaccata, ALLENATEVI, ALLENATEVI, ALLENATEVI!! faccio ginnastica ritmica e per colpa mia, solo mia, che volevo fare la divaricata in quattro e quattrotto, sono stata ferma UN anno. quindi attenzione, c'è bisogno di tanto tanto esercizio e tanta determinazione, solo ora ho raggiunto risultati concreti perchè ho capito come si fa, spero di essere stata utile.. ;)

Fare la spaccata richiede allenamento e tempo

fare la spaccata é doloroso e impegnativo, io faccio danza classica da solo un anno ma la spaccata mi viene bene. A volte mi viene da pensare al perché mi sono impegnata a farla e la risposta é che io amo la danza!!!!!!!! Ogni giorno perdevo del tempo per allenarmi ed adesso sono fiera di me!!!

Fare la spaccata

Ciao, io pratico kung- fu Shaolin, per imparare a fare la spaccata è indispensabile una grandissima forza di volontà. io mi ricordo che piangevo, ma il mio maestro mi spingeva ancora di più e ora lo ringrazio, fra le tante cose che il kung fu insegna c'è proprio il sacrificio, l'assecondare la forza interiore al dolore esterno. Wong Fei Hung diceva che prima di assaporare il dolce bisogna ingoiare l'amaro.

E' da un anno che provo a fare la spaccata

io ci sto provando da un anno ma mi mancano per scendere tutta 10 centimetri che fare io provo da sola

Fare la spaccata seguendo i messaggi del vostro corpo

ascoltate il vostro corpo! se provate dolore fermatevi! dovete sentire leggermente tirare e rilassarvi e poi allungare maggiormente, ma non dovete mai arrivare a sentire il dolore che si dice.
Io pratico Taekwondo e da una settimana ho iniziato ad allenarmi per fare la spaccata seguendo la logica di cui parlavo prima e ho già raggiunto risultati eccezionali per il mio livello di partenza.

Lascia il tuo commento: