Come si prende la candida albicans

Come si prende la candida?Quali sono le possibilità di prendere la candida? Come non prendere la candida? Per rispondere a queste domande sulla candida è necessario utilizzare il termine prevenzione, capendo quali possono essere le cause scatenanti della problematica. Circa il 90 per cento delle donne soffrono di infezioni vaginali da lievito che altro non è che una serie di  organismi molto piccoli normalmente presenti sulla cute e nella vagina.

Come si prende la candida albicans

Come prendere la candida?

Solitamente la crescita di questi elementi sulla pelle è controllata da un giusto equilibrio di batteri e anche nella vagina un corretto equilibrio acido impedisce la sua crescita.  A volte però questo equilibrio è disturbato a causa di una crescita eccessiva e molto veloce del lievito nella vagina che diventando meno acida è il luogo migliore di proliferazione per un’infezione. L’infezione vaginale da lievito è caratterizzata da spesse, bianche, inodori, secrezioni vaginali e poi da prurito e una sensazione di bruciore e dolore durante l’espulsione di urina.

Le cause di infezioni da lieviti sono molteplici, tra le maggiori:

  • Gravidanza
  • Contraccettivi orali
  • Cambiamenti ormonali
  • Antibiotici
  • Rapporti sessuali ripetuti in un breve periodo
  • Condizioni igieniche
  • Indumenti stretti

Ed in caso di bisogno, esistono dei facili rimedi che è possibile seguire adoperando dei prodotti di assoluto uso casalingo:

Questi sono:

  • Aceto di mele Lavando con regolarità la zona interessata dall’infezione con dell’aceto di mele diluito si può fermare la crescita delle infezioni.
  • Aglio In caso di prurito da infezione uno spicchio d'aglio può essere un ottimo rimedio.
  • Sorbato di potassio Un’altra soluzione domestica con la quale solitamente si riescono a ottenere buoni risultati è tramite un trattamento a base di sorbato di potassio. Bisogna immergere un tampone di cotone in una soluzione a base di 15 grammi di sorbato di potassio diluito in un litro d'acqua per poi inserirlo nella vagina durante la notte rimuovendolo solo la mattina successiva.
  • Siero di latte Bere un bicchiere di siero di latte quotidianamente,  specialmente di notte, può aiutare ad uccidere l'infezione.
  • Acido borico Anche l’Inserimento di capsule di acido borico in vagina ripetuto per diversi giorni può essere utile. Queste devono essere tenute per tutta la notte e contribuiranno in maniera efficace a ridurre il prurito provocato dall’infezione.
  • Cagliata Immergendo un tampone nella cagliata e inserendolo successivamente nella zona infetta per un’ora o più, si riescono ad avere dei benefici sull’infezione.
  • Foglie d’olivo e semi di pompelmo Dall’olivo e dal pompelmo si può creare un buon tonico curativo casalingo per la candida. Bisogna miscelare un estratto di foglie di olivo con un estratto di semi di pompelmo per ottenere un altro efficace rimedio alla portata di tutti.
  • Miele Anche in questo caso l’uso di un prodotto naturale si traduce come una valida cura nelle infezioni da lievito. Il miele può infatti funzionare in maniera eccellente se applicato sulle pareti esterne della vagina, lasciandolo in azione per circa 15 minuti. Alla fine di questo intervallo di tempo bisogna lavare la parte con semplice acqua tiepida.
  • Tea tree oil Il tea tree oil è un olio essenziale che si estrae dalla melaleuca, detta anche albero del tè. Immergendo un tampone in questo prodotto e inserendolo successivamente nella parte infetta, si possono trarne benefici contro la cistite. Si consiglia di ripetere questo trattamento per 3 o 4 giorni.
  • Semicupio Altro non è che un bagno parziale, più o meno fino alla vita. La riduzione dell’infezione avviene se all’acqua, tiepida, si aggiunge del sale.

Come non prendere la candida?

Per ridurre o scongiurare i rischi di un’infezione da lievito è poi importante seguire alcune accortezze nelle abitudini quotidiane, come ad esempio:

  • Preferire la biancheria intima a quella di nylon.
  • Evitare di lasciare la zona interessata umida per periodi prolungati di tempo.
  • Non adoperare shampoo o sapone a disturbo in corso, poiché questi prodotti potrebbero rimuovere gli oli naturali che proteggono dalle infezioni.

Come si è visto sono tanti i rimedi naturali per la candida, diversa la posologia e gli ingredienti. E’ importante poi prevenire questo fastidioso disturbo prestando la massima attenzione ad alcuni gesti e abitudini quotidiane fondamentali per la nostra salute.

Capire come si prende la candida per imparare a non prenderla.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo come si prende la candida albicans

Come si prende la candida albicans

sono due mesi che soffro di questo problema... pensavo che fosse un bruciore normale, non ne avevo mai sofferto, poi il ginecologo mi ha fatto il tampone e cosi ho scoperto che avevo preso questa candida.

Lascia il tuo commento: