Smettere di fumare a 50 anni

Smettere di fumare a 50 anni si può, anche se bisogna ammettere che quando hai l'abitudine di fumare, molte cose sembrano andare di pari passo al fumare una sigaretta, come bere una  caffè o una bevanda contenente alcool, essere stressati o preoccupati, parlare al telefono,  guidare, stare in compagnia di amici ecc.. molte sono le situazioni che apparentemente conciliano una sigaretta ma il fumo è davvero un cattivo compagno di vita.

Smettere di fumare a 50 anni

Smettere di fumare a 50 anni

Seguono approfondimenti sul fumo per chi ha superato la soglia dei 50 anni e fuma già da molto tempo:

Ho fumato per quasi tutta la mia vita. Vale la pena smettere?

Hai tanti motivi per smettere di fumare, oggi stesso. Se hai fumato per anni, sentirai i benefici dell'aver smesso di fumare, già dopo 20 minuti ed i benefici continueranno ad aumentare con gli anni. Si ridurrà il rischio di infarto, ictus e cancro. La circolazione e la funzionalità polmonare migliorerà. Se si soffre di bronchite cronica o enfisema, smettere di fumare aiuta ad arrestare ulteriori danni. Vi sentirete meglio fisicamente, avrete una maggiore resistenza ed energia fisica, e la vostra autostima salirà alle stelle!

Riescono a smettere definitivamente di fumare anche i fumatori di vecchia data avanti con l'età?

Sì. Una volta smesso di fumare, i fumatori più anziani hanno più probabilità di smettere per sempre rispetto ai giovani fumatori. I fumatori anziani spesso iniziano ad accusare i sintomi del fumo quando si presenta la  mancanza di fiato e la tosse . Non solo, negli anni hanno sviluppato un vero e proprio odio per il vizio di fumare tanto che ora si sentono incatenati. Una volta che un anziano fumatore vecchio smette di fumare , oltre al miglioramento dello stato di salute sopraggiunge una sensazione di sollievo e di gratitudine alla vita.

Perché gli anziani si stancano ed hanno subito il fiatone?

I fumatori, soprattutto coloro che hanno più di 50 anni, sono più soggetti a stanchezza, mancanza di fiato  e tosse da fumo. Infatti queste persone sono soggette ad avere la BPCO (Bronchite Cronica Ostruttiva). Poiché la BPCO è in genere lenta a svilupparsi, solo chi fuma da tantissimi anni deve preoccuparsi di poterla sviluppare.

E' il fumo una delle cause principale di infarto fra chi ha oltre 50 anni?

Sì. Fumare provoca 4 delle 5 cause di morte tra cui:

  • arresti cardiaci
  • infarti
  • cancro
  • BPCO Bronchite Cronica Ostruttiva

Per gli adulti che hanno oltre 60 anni, il fumo provoca  sei delle prime 14 cause di morte. Di fatto, i fumatori  che muoiono di ictus sono il doppio di coloro che non fumano e muoiono di ictus. Mentre per le donne che muoiono di ictus il numero di decessi è pari rispetto a chi fuma e chi non fuma. Infine, chi fuma ha il 70% di probabilità in più di morire di malattie cardiache rispetto ai non fumatori.

Smettere di fumare aiuta la salute di chi ha già avuto un infarto?

Sì. Si riduce la possibilità di un altro infarto, e in alcuni casi gli ex-fumatori possono ridurre doppiamente il loro rischio di un altro infarto.

La maggior parte degli anziani che fumano desiderano davvero smettere di fumare?

Sì! La maggior parte dei fumatori, anche quelli più giovani vogliono smettere di fumare. Che cosa impedisce loro di smettere di fumare? Paura di essere irritabili, nervosi e tesi. La paura che i sintomi di astinenza da nicotina saranno ingestibili.  La paura che la vita sarà noiosa senza il fumo. Nessuna è una vera buona ragione , ma la dipendenza da nicotina crea mille ragioni per cui non si dovrebbe smettere di fumare. Una volta liberi dalla sigaretta però, le persone di solito si guardano indietro e si chiedono perché non hanno smesso prima. Si renderanno conto che la sensazione di disagio, dopo aver smesso di fumare, è solo temporanea.  Il documentarsi su cosa avviene nel corpo e nella mente quando si decide di smettere di fumare può essere d'aiuto per il successo del proprio proposito.

Un anziano fuma più sigarette di un giovane?

Di solito si. Sono anche più propensi a fumare marche di sigarette che hanno più alti livelli di nicotina.

Riusciranno a smettere di fumare anche chi fuma da 30 o 40 anni?

Sì. Come accennato sopra, i fumatori più anziani sono più inclini a smettere di fumare in modo permanente. Purtroppo però possono avere degli effetti collaterali cosi forti che rinunciano ad affrontare la sfida. Ma il corpo umano può fare cose miracolose ed anche i fumatori più accaniti, una volta smesso troveranno enormi giovamenti.

Sono molti gli anziani che fumano?

Uno su cinque adulti (oltre i 50 anni) fuma sigarette. Quindi sono 11 milioni i fumatori negli Stati Uniti, circa il 25% della popolazione.

Chi fuma da tanti anni è più soggetto a morire di malattie legate al fumo?

Sì. La malattia coronarica è la principale causa di morte negli Stati Uniti, e la principale causa di morte causata dal fumo. Il fumo è davvero pessimo per il cuore. Fumare aumenta anche il rischio di morire di cancro ai polmoni o di enfisema, oltre a numerose altre malattie legate al fumo. Il rischio di morire di cancro ai polmoni è molto più alto per i fumatori rispetto ai non fumatori: 22 volte più alto per gli uomini, e 12 volte maggiore per le donne.

In conclusione... smettere di fumare a 50-anni... vale la pena...

Se sei un fumatore....smetti ora di fumare. Ogni giorno che fumi ne togli uno alla tua vita ed è uno in meno per i tuoi familiari, in tua compagnia. Non fare l'errore di pensare che sia troppo tardi, non lo è. Molte persone ( accanite ex fumatrici) sono riuscite ad avere una vita longeva e priva di malattie gravi, anche dopo aver smesso di fumare, mentre altri, anche per via del fumo, si sono trovati a dover fronteggiare gravi malattie che non sempre hanno avuto un esito positivo. E' anche importante ricordarsi quanto sia forte il potere della nostra mente. Smettere di fumare infatti è decisamente uno sforzo che in primis vede coinvolto il nostro cervello, la nostra volontà. Esistono persone che proprio grazie alla forza di volontà sono riuscite a smettere di fumare al primo tentativo senza mai più tornare indietro, persone che a buon bisogno fumavano oltre due pacchetti di sigarette. Non è mai troppo tardi per smettere di fumare. Sentirai i primi benefici appena butterai il tuo ultimo pacchetto di sigarette. Fallo ora!

Anche a 50 anni vale la pena di smettere di fumare...

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo smettere di fumare a 50 anni

Smettere di fumare a 45 anni

Ho 45 anni, iniziai a fumare quando ne avevo 15, ho smesso da circa 5 mesi ed è forse la cosa più giusta che abbia mai fatto. Devo dire che la voglia di accendere una sigaretta è sempre forte ma il fatto di poter respirare e il non tossire continuamente, oltre al fatto di risparmiare diverse centinaia di euro, la spediscono altrove. " NON FUMATE "

Lascia il tuo commento: