Congiuntivite cura

La congiuntivite si può curare, e la cura della congiuntivite è composta da vari trattamenti, ma prima cominciamo col spiegare cosa è la congiuntivite, la congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva, la membrana trasparente che ricopre il bulbo oculare e la parte interna delle palpebre. E’ una malattia molto comune, fastidiosa ma non pericolosa in quanto non provoca nessun danno alla vista. Le principali cause dell’insorgenza della congiuntivite sono le infezioni virali, le infezioni batteriche, il contatto con sostanze irritanti o con sostanze che provocano allergie.

Congiuntivite cura

Cura congiuntivite

Trattandosi di un’infiammazione altamente contagiosa, deve essere diagnosticata e curata tempestivamente.

Sintomi classici della congiuntivite:

I sintomi più frequenti della congiuntivite sono:

  • occhi arrossati o presenza di rossore nella palpebra interna;
  • lacrimazione abbondante;
  • sensazione di presenza di sabbia negli occhi;
  • offuscamento della vista;
  • maggiore sensibilità alla luce;
  • bruciore agli occhi;
  • secrezione acquosa o di muco appiccicoso, che tende a consolidarsi in piccole croste durante il sonno.

In caso di persistenza di uno di questi sintomi, è meglio rivolgersi ad un medico oculista che, mediante prelievo di un campione di liquido dalla palpebra, esaminerà l’entità dell’infezione.

Terapie per la cura della congiuntivite:

Il trattamento della congiuntivite avviene con diverse modalità con riferimento all’origine dell’infiammazione:

  • infezione batterica: si utilizzano farmaci antibiotici prescritti dal medico, come colliri e pomate (da applicare alla parte interna della palpebra 3-4 volte al giorno per 5-7 giorni) o pastiglie. Il miglioramento si dovrebbe notare entro una settimana;
  • infezione virale: no ci sono cure per questo tipo di congiuntivite che deriva spesso dal comune raffreddore e ha la durata di 4-7 giorni. Un ottimo sollievo è fornito da impacchi freddi sulla zona infetta;
  • contatto con sostanza irritante: l’unica modalità per risolvere questa forma di congiuntivite consiste nella rimozione della sostanza irritante venuta a contratto con l’occhio utilizzando acqua tiepida. Se dopo circa 4 ore la situazione non dovesse migliorare, si consiglia di contattare il proprio medico;
  • allergie; la congiuntivite associata all’allergia deve essere valutata sia dall’oculista sia dall’allergologo. Pur consigliando impacchi freddi applicati sugli occhi chiusi per alleviare il disturbo, la congiuntivite può scomparire solo quando vengono assunti antistaminici contro l’allergia o quando viene eliminato l’agente che provoca l’allergia;
  • oftalmia neonatale: una donna colpita da infezioni trasmissibili sessualmente (es. clamidia, gonorrea) può, al momento del parto, trasmettere gli stessi batteri al neonato provocando l’oftalmia neonatale; in questo caso il bambino viene trattato subito dopo la nascita con colliri per curare ogni possibile infezione.

Come avviene il contagio da congiuntivite?

L’infiammazione è trasmissibile anche in caso di contatto con mani che possono aver toccato occhi o genitali infetti. Il trattamento prevede la somministrazione di pillole, colliri o creme, ma la ricetta migliore resta la cura dell’igiene delle mani.

Per prevenire il contagio da congiuntivite seguire le seguenti istruzioni

  • non toccare e non strofinare l’occhio infetto;
  • lavare spesso le mani con acqua e sapone;
  • pulire le secrezioni degli occhi due volte al giorno con un batuffolo di cotone pulito (che andrà poi eliminato e non riutilizzato) e lavare bene le mani;
  • lavare le lenzuola, le federe e gli asciugamani in acqua calda;
  • evitare di truccare gli occhi;
  • non utilizzare il trucco in comune con altre persone;
  • indossare solo lenti a contatto personali;
  • preferire gli occhiali alle lenti a contatto;
  • evitare di utilizzare oggetti in comune;
  • lavare le mani dopo l’applicazione di colliri o creme;
  • evitare di utilizzare colliri indistintamente per occhi infetti o per occhi sani;
  • tenere a casa da scuola i bambini colpiti da congiuntivite batterica o virale fino a completa guarigione.

La congiuntivite è facilmente trasmissibile ma seguendo alcune semplici regole di igiene può essere evitata una maggiore diffusione della malattia.

Sintomi e cura della congiuntivite.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo congiuntivite cura

Grazie per le utili informazioni sulla congiuntivite

Ho una forte congiuntivite. Oggi andrò dall'oculista. Però aver letto questo servizio mi ha preparata meglio alla visita per cui lo ritengo utile ed esauriente.

Lascia il tuo commento: