Consigli x la dieta

State intraprendendo una dieta per dimagrire che non vi offre risultati positivi? Qui di seguito vi offriremo alcuni consigli pratici ed efficaci che vi possono tornare utili per la vostra dieta per eliminare i chili in eccesso.

Consigli x la dieta? Quali sono i consigli x la dieta più efficaci? Grazie ai progressi maturati in campo scientifico, si è giunti alla conclusione che geni, squilibri ormonali e anche virus possono svolgere un ruolo importante per i problemi legati all'obesità: in questa prospettiva mangiare meno e fare molta attività fisica potrebbero essere soluzioni non più sufficienti per combattere i chili in eccesso.

Consigli x la dieta

Consigli x la dieta

Ecco una serie di consigli pratici che posso essere seguiti facilmente:

L'obesità innanzitutto è un fattore principalmente genetico, tanto che gli scienziati sospettano che ci sia un numero molto elevato di geni responsabili del grasso in eccesso e il più dannoso da questo punto di vista è quello FTO: il 16% della popolazione mondiale possiede due copie di questo gene e quindi soffre sin dal principio di obesità.

Alcune persone possiedono un numero più elevato di cellule responsabili dei chili in eccesso, ed inoltre, per aggiungere il danno alla beffa, le cellule adipose delle persone in sovrappeso od obese possono contenere molto più grasso del normale.

Tali cellule emergono durante l'infanzia, ma la loro produzione sembrerebbe fermarsi durante l'adolescenza.

Il numero totale delle cellule adipose non può essere ridotto, ma i loro effetti possono essere limitati notevolmente.

Una predisposizione genetica infatti non costituisce necessariamente una condanna a vita, in quanto grazie all'esercizio fisico ed a una vita sana, il rischio può essere compensato in modo davvero soddisfacente.

E' perciò importante la costanza e la dedizione nell'attività fisica se si vogliono vedere dei risultati soddisfacenti.

Per chi è intenzionato a perdere peso attraverso una dieta decisa ed equilibrata un occhio di riguardo deve sempre essere tenuto sul cibo, che ovviamente non crea la stessa dipendenza di sostanze quali la cocaina o l'alcool, anche se dei particolari studi scientifici hanno dimostrato che può arrivare ad eccitare alcune zone del cervello, creando una leggera, ma comunque presente subordinazione.

Il responsabile di tutto ciò è la diminuzione della produzione di dopamina, l'ormone legato alla motivazione e alla sensazione di piacere, che induce perciò le persone a mangiare sempre di più per soddisfare la sensazione di necessità: quello che dovrete fare è cercare di combattere questa voglia improvvisa di mangiare e riuscire a fare dei sacrifici sulle porzioni alimentari giorno dopo giorno.

Solo attraverso costanza e dedizione nei vostri progetti sarete in grado di osservare risultati in grado di togliervi delle belle soddisfazioni.

I radicali liberi e la loro azione negativa sul corpo umano sono nemici che devono essere necessariamente sconfitti se volete vedere dei risultati vantaggiosi nella vostra dieta per dimagrire.

I radicali liberi sono delle particolari cellule ossidanti che vanno a colpire le cellule responsabili dell'equilibrio del proprio corpo, e sono presenti in particolar modo in tutti quei cibi spazzatura quali patatine fritte, caramelle o alimenti ricchi di carboidrati.

Non solo invecchiano la pelle, ma sono i principali responsabili dell'aumento di peso: combatterli è tuttavia semplice e per farlo dovrete evitare tutte quelle schifezze ricche di calorie presenti sempre più spesso nelle abitudini alimentari ed optare invece per frutta e verdura, ricche di antiossidanti che perciò ne contrastano l'azione negativa, sali minerali e vitamine.

Gli effetti sul proprio corpo si potranno vedere in men che non si dica: fate sempre attenzione a ciò che mangiate, una corretta alimentazione può solo giovare alla vostra salute.

Se volete eliminare il grasso in eccesso attraverso una dieta efficace ci sono diverse cose che dovreste tenere ben a mente: innanzitutto cercate di consumare i carboidrati necessari per la giornata sotto forma di cereali integrali o di fibre, in quanto i carboidrati lavorati possono aumentare notevolmente i livelli dell'ormone dell'insulina nel sangue (che determina un aumento del peso) e del diabete.

Evitate assolutamente cibi grassi, fritti o salati, cercate di mangiare proteine magre e fate il pieno nella vostra dieta di frutta e verdura.

Non dimenticate mai la moderazione nei confronti del cibo e delle sue porzioni, un'arma che vi potrà avvantaggiare notevolmente nel vostro programma di dieta e vi permetterà di raggiungere in poco tempo i risultati sperati.

L'esercizio fisico non deve mai essere dimenticato!

Fare attività fisica è estremamente importante, perché porta tutta una serie di vantaggi per il corpo: un'attività fisica costante può aiutare notevolmente a dimagrire riducendo la percentuale di grasso corporeo, può mantenere la pressione sanguigna sotto controllo, mantenere nella norma i livelli di colesterolo e rinvigorire il cuore ed i muscoli, oltre che riduce il rischio di morte a causa di cancro.

Quindi 30 minuti di esercizio fisico al giorno sono consigliatissimi, il che vuol dire uscire all'aria aperta e camminare o correre, andare in bicicletta o in palestra, o fare tutta una serie di esercizi specifici quali salire e scendere le scale, o flessioni ed addominali.

Questo comporta una serie di sacrifici che tuttavia dovrete mettere in atto per avvantaggiare la vostra dieta: per una volta dite no all'ascensore e preferite gli scalini, oppure lasciate la vostra auto in garage ed andate al lavoro a piedi od in bicicletta.

Anche lo stress rappresenta una delle cause che inducono maggiormente ad aumentare di peso.

Circostanze stressanti dovute ad una vita particolarmente attiva sono le principali cause che possono far nascere il desiderio di mangiare sostanze ad alto contenuto calorico, le uniche in grado di calmare quegli ormoni che vengono prodotti dallo stress stesso, in modo particolare l'insulina, principale responsabile dell'aumento del peso.

Il consiglio è sempre quello di praticare molta attività fisica o magari lo yoga per riottenere così la serenità perduta e contrastare l'accumulo di grassi in eccesso.

Il sonno, ed in modo particolare la sua privazione, è un altro fattore che determina le abitudini alimentari: la privazione del sonno infatti sconvolge l'equilibrio ormonale, provocando sia una diminuzione della leptina (che aiuta il corpo a sentirsi pieno), sia un aumento di grelina (che aumenta la sensazione di fame).

Di conseguenza il corpo avverte l'esigenza di mangiare, anche se in realtà non è una fame reale.

Ricordate che il sonno rappresenta il trattamento anti-obesità più economico e più semplice che ci sia: otto ore di sonno per notte sono sufficienti per contrastare l'aumento di peso.

Anche se può sembrare strano, la gelosia può influire notevolmente per i chili di troppo, in quanto la maggior parte delle volte la frustrazione che ne deriva può trovare una soluzione nel mangiare molto.

Questo è un problema che deve essere affrontato principalmente dal punto di vista psicologico, ma per attenuare gli effetti negativi è consigliabile anche in questo caso una buona attività fisica, quale per esempio camminare all'aria aperta, andare in bicicletta o fare palestra, e delle sane abitudini alimentari.

Purtroppo recenti studi scientifici hanno dimostrato che anche alcuni virus possono essere i principali responsabili dei fastidiosi problemi legati all'obesità, proprio perché vanno ad infettare le cellule staminali trasformandole in cellule adipose, aumentandone notevolmente il numero presente all'interno del corpo così come il contenuto di grasso che contengono.

Tra i vari virus, il principale colpevole di queste infezioni sembrerebbe essere l'adenovirus-36: l'azione dei virus è difficile da contrastare, ma a questo proposito si sta prendendo sempre più in considerazione da parte dei medici la creazione specifica di un vaccino che possa contrastare in modo deciso gli effetti negativi causati da un eventuale infezione contratta.

Fate attenzione alle infezioni alle orecchie, perché possono alterare le vostre papille gustative: si è infatti scoperto che tra gli over 35, coloro che presentavano infezioni alle orecchie avevano quasi il doppio di probabilità di risultare obesi, in quanto tali infezioni vanno a danneggiare un particolare nervo che coadiuva la sensazione di benessere del corpo, e quindi comportano quest'ultimo a mangiare molto di più per soddisfare il bisogno rilevato. 

Una soluzione per non soffrire di tali sintomi è quella di evitare il fumo passivo, che sembra ridurre gli episodi di infezione alle orecchie. In modo particolare, se siete degli adulti sovrappeso che da bambini avete sofferto di una grave infezione alle orecchie, cercate di prestare attenzione al vostro regime alimentare, e cercate di evitare nella vostra dieta cibi ad alto contenuto di grassi e calorie, sostituendoli con alimenti più sani, come possono essere la frutta e la verdura, in modo da contrastare in modo deciso questi chili in eccesso resi in parte tali dall'infezione riscontrata in giovane età.

Non lasciatevi condizionare dai chili in eccesso: oggi dimagrire è possibile e le modalità per farlo sono le più diverse.

Ricordate comunque che tutta parte dalla vostra testa e una buona dose di ottimismo e di forza di volontà vi potranno sicuramente facilitare il compito!

I consigli x la dieta ogni aumentano grazie all'interesse della scienza

Consigli gratis x dimagrire

Lascia il tuo commento: