Corpo umano anatomia organi

Il corpo umano è una vera e propria macchina composta nel suo insieme da molti organi, gli organi interni, organi esterni, da ossa e muscoli che vengono regolati per svolgere nel migliore dei modi le loro funzioni da altrettanti sistemi ed apparati come l’apparato nervoso, l’apparato circolatorio, genitale ecc...

  • Ghiandole surrenali Capsule surrenali

    Ghiandole surrenali - Capsule surrenali i surreni
    Le ghiandole surrenali vengono chiamate anche capsule surrenali o più brevemente surreni, le ghiandole surrenali sono organi locati a pari posto, praticamente un cappuccio sul polo superiore del rene. Queste ghiandole possono misurare circa cinque centimetri di lunghezza ed altri cinque di altezza per uno spessore pari ad un centimetro e sono costituite da una parte esterna, detta la corticale e ovviamente da una interna in gergo la midollare. Nella corticale delle ghiandole surrenali si possono distinguere ulteriormente altre tre zone distinte: una esterna detta zona glomerulare una intermedia detta zona fascicolata una interna detta zona reticolare E la funzione rivestita dalla corticale è quella di produrre le tre categorie di ormoni: glicocorticoidi mineralcorticoidi ormoni sessuali
  • Valvola mitrale - Valvola bicuspide

    Valvola mitrale - Valvola bicuspide
    La valvola mitrale conosciuta anche come valvola bicuspide è una particolare struttura valvolare cardiaca che si trova in esatta corrispondenza dell'ostie atrioventricolare di sinistra, praticaemente la valvola mitrale si trova interposta tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro e si apre durante la diastole per consentire al sangue in dirittura d'arrivo dal circolo polmonare di fluire perfettamente nel ventricolo il quale si chiude all'inizio della sistole impedendo cosi l'eventuale possibilità di reflusso di sangue proveniente dal ventricolo all'atrio. La valvola mitrale è conosciuta anche con il nome di valvola bicuspide per via della sua forma anatomica in quanto è costituita da due lembi chiamati anche cuspidi e nel suo aspetto globale ha una forma grossolanamente quadrangolare dovuta al fatto che la parte anteriore separa l'orifìzio atrioventricolare dall'imbocco dell'aorta e l'altra è corrispondente alla parete posteriore del ventricolo.
  • Curva glicemica: Curva da carico di glucosio

    Curva glicemica - Curva da carico di glucosio
    La curva glicemica o curva da carico di glucosio è utile perché in molti casi un disturbo del metabolismo glucidico non è rilevabile con la semplice determinazione della glicemia a digiuno, perché è troppo lieve oppure perché è ancora in fase iniziale della sua evoluzione. In questi casi risulta molto indicativo il comportamento del tasso di glucosio ematico sotto particolari stimoli in grado di impegnare in modo particolare il meccanismo della regolazione glicemica.
  • Fratture ossee: tipi di fratture ossee

    Fratture ossee - Cosa fare in caso di fratture ossee
    Le fratture altro sono che delle crepe, o delle interruzioni della composizione del nostro sistema osseo strutturale, le fratture ossee possono colpire qualsiasi osso del nostro corpo e si suddividono in fisiologiche (dovute a dei traumi) o patologiche ( sono a delle malattie come l’osteoporosi, il sarcoma osseo, le cisti, delle infezioni). Esistono poi le fratture da stress, ossia legate ad eccessive sollecitazioni della nostra struttura ossea (vedi quelle cui vanno incontro i grandi campioni di atletica, per esempio).
  • Elettroforesi : Elettroforesi delle proteine

    Elettroforesi - Elettroforesi proteica siero proteica
    Elettroforesi è un metodo di analisi per le proteine che sono presenti nel sangue, le proteine sono sostanze organiche complesse contenenti almeno quattro fondamentali elementi (carbonio, ossigeno, idrogeno, azoto) e molto spesso anche zolfo, fosforo ed altri. Le proteine sono i costituenti basilari delle cellule, sono caratterizzate da un altro peso molecolare, sono sostituite essenzialmente da aminoacidi (composto organici quaternari), uniti l'uno all'altro da legami chimici. Ogni aminoacido contiente un gruppo chimico (COOH o gruppo carbossilico) a reazione acida ed un un gruppo chimico o gruppo aminico a reazione alcalina.
  • Monociti: monociti nel sangue

    Cosa sono i monociti? Quali sono i valori corretti dei monociti e come mai possono essere leggermenti alti tali valori? I monociti sono delle cellule tipicamente presenti nel sangue e fanno parte dei leucociti (globuli bianchi) e solitamente nella norma sono presenti nel sangue periferico in percentuale che può variale dal due percento fino ad arrivare all'otto percento riferita al numero totale dei leucociti. Comunemente i monociti hanno un diametro da nove a dodici μm, ma durante le analisi si possono appiattire a causa della adesione al vetrino e possono raggiungere anche un diametro di venti μm. Anatomicamente i monociti si presentano con un nucleo posto solotamente in posizione eccentrica dall'aspetto che può essere ovale o anche reniforme mentre nei soggetti di età più avanzata può assumere una tipica forma a ferro di cavallo.