Alimentazione anti colesterolo

Il colesterolo è una problematica principalmente legata alla alimentazione, da cui si può intendere che una alimentazione anti colesterolo appositamente studiata è fondamentale per far ritrovare il benessere al proprio organismo.

Seguire una alimentazione anti colesterolo può essere più facile di quanto si creda, il colesterolo alto è un grave problema per molte persone, oggi, perché può portare a gravi complicazioni della vita, se non trattato nel modo giusto e tempestivamente, ed  ecco perché è importante seguire una dieta sana e mantenere uno stile di vita sano. Una parte importante di uno stile di vita sano è l'esercizio. Per quanto riguarda le sane abitudini alimentari, di seguito sono riportati alcuni cibi che hanno dimostrato di ridurre il colesterolo cattivo (noto anche come LDL).

Alimentazione anti colesterolo

Alimentazione anti colesterolo

Alimenti da includere in una alimentazione anti colesterolo:

La farina d'avena è uno dei cibi che più noti abbassano il colesterolo. Contiene fibre solubili che riducono le  lipoproteine a bassa densità (o LDL). Fagioli, mele, pere, orzo e prugne sono solo alcuni degli altri alimenti che contengono fibre solubili. Un altro alimento che abbassa il colesterolo è la noce. La noce è costituita da acidi grassi polinsaturi che hanno dimostrato di ridurre non solo il colesterolo cattivo, ma anche di  mantenere sani ed elastici i vasi sanguigni. Tuttavia, è importante non superare i 60 grammi giornalieri, come dose raccomandata.

L'omega 3 è utile in una alimentazione anti colesterolo, ma dove si trova?

Un altro alimento che è responsabile nell’abbassare il colesterolo LDL è il pesce. Tutti i pesci grassi sono ricchi di grassi Omega 3 che sono noti per ridurre il rischio di coaguli di sangue, ridurre la pressione sanguigna e abbassare il colesterolo. Trota di lago, aringa, sgombro, sardine, salmone, sono solo alcuni tra i migliori pesci di consumare. E' meglio cuocere il pesce al fine di ottenere i maggiori benefici sulla salute.
Un altro modo per abbassare il loro colesterolo è attraverso il consumo di frullati di proteine del siero di latte. Questi particolare alimento può sostituire uno dei vostri pasti quotidiani. Con zero colesterolo, sodio pari a zero, e zero grassi saturi, è facile capire perché molte persone consumano frullati proteici. Essi sono inoltre ideali per quelli di noi che vogliono perdere peso in modo diverso rispetto a chi usa pillole dimagranti.
Non si può negare che una dieta sana è la prima linea di difesa contro il colesterolo in aumento. Se si adotta una dieta prevalentemente a base di tanta frutta e verdura oltre ad alcuni pesci, siete sulla strada giusta per mantenere il colesterolo a un livello sano. Detto questo, alcuni cosiddetti “super-alimenti” possono effettivamente contribuire a ridurre il colesterolo cattivo e/o aumentare il colesterolo buono. Idealmente, si considerano ideali i livelli di colesterolo totale inferiori a 110, se si parla di colesterolo LDL (quello cattivo)  e superiori a 35, se si parla di colesterolo HDL (quello buono).

Cercate di includere più di questi alimenti nella vostra dieta quotidiana:

Mandorle: studi hanno dimostrato che mangiare un quarto di tazza di mandorle al giorno può ridurre il colesterolo LDL del 4,4 per cento. Mangiare noci, mandorle in particolare, che sono ad alto contenuto  buono di grassi monoinsaturi, è meglio che limitarsi a mangiare uno spuntino a basso contenuto di grassi. Naturalmente, possono anche essere ad alto contenuto di calorie, così basta una porzione piccola di mandorle tostate, senza aggiunta di olio.
Farina d'avena: contiene alti livelli di fibre solubili. La fibra solubile si lega agli acidi biliari che sono i precursori per lo sviluppo di colesterolo e aiuta a ridurlo. L’avena può essere mangiata a colazione nel latte, o consumata durante il giorno, cotta a fuoco lento o secondo le versioni desiderate.
Pesce: gli acidi grassi Omega-3 sono ampiamente considerati come i migliori dei grassi "buoni", e il posto migliore per trovarli è il pesce, soprattutto se si parla di pesci grassi come il salmone, l’halibut e il tonno. L’ideale è assumere da 1,5 a 3 grammi al giorno di omega-3.
Vino rosso: un bicchiere di vino rosso, che contiene flavanoli, ha dimostrato di avere proprietà anti-infiammatorie che possono contribuire a ridurre il colesterolo e allontanare le malattie cardiache, anche se per quest’ultimo caso non è considerato il rimedio più efficace in assoluto. Per le donne, la raccomandazione è di bere un bicchiere al giorno e per gli uomini si tratta di due.  Questi flavanoli si possono trovare anche nel succo d'uva rosso e nel cacao scuro.
Soia: i semi di soia, le noci e la soia, oltre a tutti i prodotti a base di soia (come il tofu, il latte di soia, eccetera) possono contribuire a ridurre la produzione di colesterolo cattivo. Basta assumere almeno circa 25 grammi di proteine di soia al giorno (la quantità in una tazza). Coloro che sono ad aumentato rischio di tumore al seno o alla prostata possono decidere di non consumarla, in quanto, l’uso eccessivo dei fito-estrogeni contenuti nella soia può agire in modo simile agli estrogeni del proprio corpo (che, come hanno dimostrato gli stufi, è in grado di nutrire alcuni tumori ormono-dipendenti).

Dieta Mediterranea = benefici per la salute del cuore

Perché la dieta mediterranea è così famosa? Uno studio europeo pubblicato sul New England Journal of Medicine nel 2003, aveva dimostrato che già da allora era seguita da migliaia di persone che vivono in Europa. Durante i 4 anni di studio, i ricercatori hanno scoperto che le persone che avevano seguito a lungo la cosiddetta "dieta mediterranea", dimostravano una probabilità minore di morire a causa di malattie cardiache o di cancro.

Caratteristiche della Dieta Mediterranea

Vi è un'abbondanza di alimenti a base vegetale, come frutta, cereali, verdura, pane e altri, patate, fagioli, noci e semi; uso dell’olio d'oliva o altri oli di alta qualità; consumo di una moderata quantità di pesce, e poca carne rossa; bassa e moderata quantità di latticini (principalmente formaggio); il vino è consumato in piccole o medie quantità; le uova sono consumate non più di 4 volte a settimana, al massimo; uno stile di vita attivo.
Olio di oliva: l’olio di oliva è usato quasi esclusivamente nella cucina mediterranea. L'olio d'oliva è una ricca fonte di grassi monoinsaturi, che possono abbassare il colesterolo totale e soprattutto il colesterolo LDL, mentre possono aumentare il colesterolo HDL. E' anche una fonte di antiossidanti tra cui la vitamina E. Molti ricercatori hanno dimostrato l’efficacia dell’olio di oliva e ne hanno verificato le altissime qualità.
Pesce:  il pesce, soprattutto il "pesce azzurro", come il salmone, è ricco di acidi grassi omega 3, un tipo di grassi polinsaturi che può anche abbassare il colesterolo. Nel 2002, è stato stabilito che la dose raccomandata settimanale di pesce dovesse essere di almeno 2 porzioni.
Frutta e verdura: sono ricchi di fibre benefiche e antiossidanti, che aumentano la protezione contro le malattie cardiache ed il cancro. Infatti, un recente studio ha dimostrato che 5 porzioni di frutta e verdura riducono il rischio di ictus del 25 per cento.
Vino: la gente che vive nelle regioni mediterranee beve 1 o 2 bicchieri di vino (di solito vino rosso) al giorno,  ai pasti. Il vino rosso è una ricca fonte di polifenoli flavonoidi - un tipo di antiossidanti che fanno da protezione contro le malattie cardiache, aumentando il colesterolo HDL e prevenendo la coagulazione del sangue.

Conclusioni finali su come comporre una alimentazione anti colesterolo:

Non è sorprendente sapere che le persone che seguono la dieta mediterranea hanno una minore incidenza di malattie cardiache e del cancro. In realtà, la dieta mediterranea è semplicemente un modello di sana alimentazione da seguire il più possibile per mantenere una vita sana. Questa dieta è ad alto contenuto di grassi buoni (grassi monoinsaturi e polinsaturi) come quelli presenti nel pesce, nell’olio d'oliva e nelle noci, ed è povera di grassi saturi e grassi parzialmente idrogenati. Rappresenta un’eccellente fonte di fibre e di  antiossidanti grazie all’assunzione di molti alimenti a base vegetale

Suggerimenti per seguire una alimentazione anti colesterolo.

Colesterolo - Ridurre il colesterolo

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo alimentazione anti colesterolo

Tra gli alimenti anti colesterolo ci sono anche i semi di lino

Assente tra le vostre considerazioni i semi di lino tostati, oltre alle fibre contiene gli Omega...
Buon lavoro.

ottimo molto chiaro nelle spiegazioni

Lascia il tuo commento: