Alimentazione dello sportivo

Ogni sportivo ha la sua corretta alimentazione, per questo abbiamo creeato un riassunto per esemplificare alcune possibili alimentazioni suddivise per pratica sportiva (aerobica ed anaerobica), anche perchè l’attività fisica è la medicina migliore che si possa assumere per mantenerci in forma e avere un metabolismo attivo a sano. Per poter svolgere i nostri esercizi al meglio però abbiamo bisogno di una corretta alimentazione che ci fornisca i nutrienti di cui abbiamo bisogno per sentirci forti ma allo stesso tempo ci faccia alzare da tavola soddisfatti.

Alimentazione dello sportivo

Alimentazione sportivo

Su cosa si basa una corretta alimentazione per lo sportivo:

Tutti i pasti dunque devono essere ben bilanciati, con le giuste proporzioni di carboidrati, proteine e grassi, combinati a seconda del tipo di pasto e assunti alla giusta distanza dall’allenamento; inoltre, la quantità e il tipo di alimento dipende molto dal tipo di attività fisica che si vuole svolgere, ad esempio cambia se si svolge uno sforzo aerobico o anaerobico.

Corretta alimentazione per l’attività aerobica: la corsa

Una buona nutrizione mette il fisico nelle condizioni di esprimersi al meglio ed eccellere nelle prestazioni sportive.  Nella corsa di resistenza il fabbisogno energetico aumenta rispetto ad una corsa più breve anche se questa è molto più veloce, quindi si ha bisogno di un diverso regime alimentare che permetta di mantenere le energie nel tempo e soprattutto non bisogna mai dimenticare di bere molta acqua.

Una corretta alimentazione per chi corre prevede una giusta combinazione di:

  • frutta e verdura
  • cereali e legumi
  • carne magra e pesce
  • latte e derivati
  • uova
  • dolci (privarsene non fa bene ma attenzione a non abusarne)

Chi allenandosi percorre tragitti lunghi, ha bisogno di molte calorie (in media 9Kcal/minuto), la maggior parte delle quali sono date da carboidrati introdotti con la dieta, ed ecco perché le persone che scelgono la corsa come attività fisica quotidiana dovrebbero fare dei pasti ricchi in carboidrati semplici prima degli allenamenti e carboidrati complessi durante la giornata; questa diverso tempo di assunzione dei differenti tipi di alimenti permette di avere le energie per correre, per bruciare grassi e per ripristinare le riserve di glicogeno (riserve di zucchero nei muscoli) dopo la corsa. Anche le proteine sono nutrienti molto importanti perché forniscono il materiale di base per aumentare e ricostruire i muscoli che miglioreranno le performance nella corsa.

Corretta alimentazione per l’attività anaerobica: il bodybuilding

Un’attività tipica della palestra è il sollevamento pesi, esercizi generalmente ad alta intensità e di breve durata che permettono al nostro organismo di aumentare efficacemente la massa muscolare. È molto diffusa la credenza che per aiutare questo processo sia utile avere una dieta ricca di proteine, invece esiste un limite massimo di proteine che un organismo, anche quello muscoloso di un atleta, può utilizzare; le proteine in eccesso vengono eliminate con le urine ma un abuso di cibi proteici prolungato nel tempo può portare danni ai reni.

Un’alimentazione bilanciata prevede che le calorie vengano suddivise in 55-60% di carboidrati, 10-15% di proteine e 30% di grassi, mentre per una persona che svolge un’attività anaerobica costante è possibile spostare le percentuali verso il 50% di carboidrati, 20% di proteine e 30% di grassi.
I pasti più abbondanti, quelli principali, dovrebbero essere lontani circa 3-4 ore dall’allenamento, mentre si consigliano dei piccoli spuntini sia prima per avere riserve di zucchero da utilizzare, che dopo per ripristinare le riserve e aiutare i muscoli a recuperare.

Anche se con l’attività anaerobica non si suda quanto con quella aerobica, è comunque indispensabile bere molta acqua, prima durante e dopo l’allenamento, perché non ci si rende conto che se l’organismo viene sottoposto a stress da calore (dovuto agli sforzi massimi) per più di 30 minuti può provocare sbilanci elettrolitici con sofferenza per i muscoli.

Qualsiasi sia l’attività fisica che si decide di intraprendere è dunque fondamentale avere una corretta alimentazione perché tutto il lavoro viene facilitato dai nutrienti che introduciamo con la dieta e si potranno avere notevoli benefici sia sul versante delle performance sportive che su quello della salute. Ad ogni modo non ci si deve preoccupare se per un giorno non si riesce a mantenere la dieta corretta che ci si era prefissati, l’importante è mantenerla nel tempo per poter godere dei benefici che essa offre!

Scegliere la corretta alimentazione per lo sportivo è davvero importante.

Salute alimentazione

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo alimentazione dello sportivo

Alimentazione dello sportivo

molto interessante. ok niente male un bel 10

Alimentazione da sportivo

il prof di educazione motoria ci ha chiesto una ricerca sull' alimentazione io l'ho scaricata da qua e ho preso 9,5 ma secondo me poteva darmi 10

Riassunto molto utile sulla alimentazione dello sportivo

questo riassunto sull'alimentazione di uno sportivo mi è servita molto perla tesina di educazione-fisica !!! Grazie !!!;)

molto bello (ci sono la maggior parte delle cose da sapere sulla alimentazione dello sportivo )

Lascia il tuo commento: