Alimentazione per il colon irritabile

La corretta alimentazione è fondamentale in caso di colon irritabile, un disturbo molto comune è la sindrome dell'intestino irritabile, i cui sintomi principali sono dolore e crampi addominali, costipazione e diarrea e a volte può verificarsi un periodo di stitichezza. Con una corretta alimentazione e qualche piccola modifica allo stile di vita potrai dimenticare questo problema intestinale! I sintomi della sindrome da colon irritabile non sono costanti nel tempo ma possono ripresentarsi a più riprese; le cause non sono del tutto note e, sebbene l’alimentazione non sia una causa diretta, alcuni cibi possono scatenarne i sintomi.

Alimentazione per il colon irritabile

Alimentazione per il colon irritabile

Spesso mangiare diventa un disagio perché rende più acuti i sintomi, ma non tutti i cibi hanno gli stessi effetti e correggere la dieta con dei facili accorgimenti può dare un forte beneficio:

  • Per ridurre la stipsi, introdurre molte fibre, bere molta acqua e svolgere un quotidiano esercizio fisico.
  • Limitare gli alimenti che possono far peggiorare la diarrea, come la caffeina, gli alcolici, i latticini, gli alimenti ricchi di zuccheri o grassi, cibi che fanno produrre gas come legumi, cavoli e broccoli, e i dolcificanti artificiali (principalmente sorbitolo e xilitolo).
  • Mangiare lentamente e consumare i pasti in un ambiente rilassante.
  • Tenere un diario di ciò che si mangia, per verificare i sintomi dopo ogni pasto e capire esattamente quale alimento provoca irritazione.

A cosa serve una corretta alimentazione in caso di colon irritabile?

Una corretta alimentazione punta ad evitare gli alimenti che innescano i sintomi e ad inserire quelli che aiutano a correggerli, diminuire cioè la diarrea, la costipazione e la produzione di gas, in modo da dare un maggior controllo di se stessi e migliorare la qualità della vita.

La stitichezza si verifica quando il cibo rimane nell’intestino troppo a lungo, l’acqua viene riassorbita quasi tutta e le feci diventano dure e secche, quindi difficili da eliminare; al contrario, la diarrea si verifica quando il cibo passa nell’intestino troppo velocemente tanto che l’acqua non viene riassorbita lasciando le feci liquide e difficilmente gestibili.

Una corretta alimentazione non è basata su una serie di alimenti da aggiungere o eliminare dalla dieta, ma su gruppi di alimenti suggeriti in cui ogni persona deve scegliere i cibi più adatti a lui, e l’unica strada percorribile è andare per tentativi. Tenere un diario serve anche per memorizzare i tentativi falliti e non ripetere gli errori.
Per quanto soggettiva, un’indicazione comune per chi soffre di colon irritabile è avere una dieta ricca di fibre: questi nutrienti sono dei tipi di carboidrati vegetali che per noi non sono digeribili ma hanno il ruolo fondamentale di regolare la qualità delle feci nel colon.

Esistono due tipi di fibre, insolubili, che si muovono sostanzialmente invariate nell’intestino, e solubili, che formano un gel intrappolando acqua e rendendo per questo le feci più morbide e facili da eliminare. Nelle persone che soffrono di diarrea sono utili per intrappolare l’acqua in eccesso.

Alimenti consigliati: ricchi di fibre solubili

  • riso
  • pasta e tagliatelle integrali
  • farina d'avena
  • orzo
  • pane di frumento o grano integrale
  • cereali
  • soia
  • farina di mais
  • patate
  • carote
  • patate dolci
  • rape
  • barbabietole
  • zucchine e zucche
  • castagne
  • avocado (anche se hanno qualche grasso)
  • banane
  • salsa di mele
  • mango
  • papaia

Cibi ricchi di fibre insolubili a cui prestare molta attenzione o se possibile evitare

  • crusca
  • cereali integrali
  • germogli
  • legumi
  • semi
  • noci
  • meusli
  • semi
  • popcorn
  • fagioli e lenticchie
  • frutti di bosco (mirtilli, fragole, more, mirtilli, ecc)
  • uva e uvetta
  • ciliegie
  • ananas
  • pesche, albicocche, pere
  • mele
  • meloni
  • arance, pompelmi, limoni, lime
  • datteri e prugne
  • verdure a foglia (spinaci, lattuga, cavoli, cavoli, crescione, ecc)
  • piselli
  • fagiolini
  • peperoni
  • melanzane
  • sedano
  • cipolle, scalogni, porri, aglio
  • broccoli
  • cavolfiore
  • pomodori
  • cetrioli
  • erbe aromatiche fresche

La corretta alimentazione è fondamentale per favorire la ripresa dell'organismo

A guardar bene sono i cibi più sani al mondo, sono quelli che compaiono sempre nelle liste di alimenti da inserire nella dieta per mangiare sano ed equilibrato; eppure, la fibra insolubile è un potente stimolante del tratto gastrointestinale e, per chi soffre di colon irritabile, può portare grossi disagi. Allo stesso tempo, per tutti i benefici che portano all’organismo, è molto importante non eliminarli, quindi l’unica soluzione è limitarli fortemente, almeno nel primo periodo, e reintrodurli gradualmente uno per volta, così da poter capire esattamente qual è che scatena l’irritazione.

Conisigli su cosa mangiare in caso di sindrome del colon irritabile

Gli alimenti ricchi di zolfo (aglio, cipolle, porri, broccoli, cavolfiori, cavoli, asparagi e cavolini di Bruxelles), oltre alle loro elevate quantità di fibra insolubile, contribuiscono a far produrre significative quantità di gas nel tratto gastrointestinale e questo può essere motivo di irritazione al colon.

Gli alimenti ricchi di fibre vanno assunti bevendo molta acqua (meglio se tra i pasti, ma non dimentichiamoci di bere anche durante i pasti) e chi inizia una simile dieta deve ricordarsi di farlo gradualmente per evitare ulteriori fastidi intestinali che le fibre possono provocare se assunte in quantità elevata all’improvviso; inoltre, chi non dovesse gradire questo genere di alimenti, troverà in commercio numerosi integratori, ma riuscire ad avere una corretta alimentazione è la cosa migliore per il benessere dell’intero organismo. Una dieta ricca di fibre può avere numerosi vantaggi oltre a quello di regolare l’intestino, perché abbassa il colesterolo e quindi il rischio di malattie cardiache, previene il diabete di tipo 2 e la diverticolite, e ci fa sentire sazi più velocemente con la conseguenza di mangiare meno e perdere peso.

Cibi da evitare

Esistono poi tutta una serie di alimenti che sono sempre da evitare perché, indipendentemente da quali siano i vostri sintomi più frequenti, comportano un forte rischio di insorgenza dell’irritazione. Carne rossa: manzo macinato, hamburger, hot dog, bistecche, roast beef, salumi, mortadella, carne in scatola, prosciutto, pancetta, salsiccia o braciole di maiale (e quant'altro proviene da mucche, maiali, pecore, capre, cervi, ecc).

Prodotti lattiero-caseari: formaggio, burro, panna acida, crema di formaggio, latte, panna, metà e metà, gelato, panna montata. Anche il latte scremato e latticini senza lattosio possono scatenare irritazioni al colon dato che, oltre ai grassi e al lattosio, i latticini contengono componenti come siero e caseina, che possono causare gravi problemi di digestione.

  • Tuorli d'uovo e cibi fritti
  • Caffè (sia normale e decaffeinato)
  • Alcool
  • Bevande gassate
  • Dolcificanti artificiali
  • Grassi artificiali
  • Tutti gli oli, grassi, creme spalmabili, ecc
  • Maionese
  • Salsa tartara
  • Cioccolato
  • Olive
  • Croissant, dolci, biscotti, pasticcini, e ciambelle

Altri 10 consigli utili per chi soffre di colon irritabile

  1. Mangiare piccole porzioni ma frequenti, in modo da non sovraccaricare l’intestino
  2. Mangiare fibre solubili ad ogni pasto o spuntino
  3. Mangiare deve essere un piacere, quindi prendetevi il tempo per capire cosa vi fa male ed eliminatelo, cos’ potrete mangiare in modo più sicuro
  4. Avere il controllo totale su ciò che si mangia
  5. ridurre al minimo l'assunzione di grassi
  6. Se vi capita di mangiarne anche piccole porzioni, assicuratevi che siano accompagnati da cibi ricchi di fibra solubile
  7. Eliminare tutte le carni rosse, latticini, cibi fritti, tuorli d’uovo, caffè, bevande gassate e l'alcool dalla vostra dieta
  8. Mai mangiare fibre insolubili a stomaco vuoto o in grandi quantità in un solo pasto; inoltre, come per i cibi grassi, devono sempre essere accompagnate da fibre solubili
  9. Se non siete sicuri di qualcosa, non rischiate mangiandola
  10. Mettere in pratica una dieta con tante privazioni può essere molto difficile quindi bisogna inventarsi nuove sostituzioni, come ad esempio prodotti di soia o di riso per i latticini, due albumi per sostituire un uovo intero, provare le versioni vegetariane a basso contenuto di grassi dei prodotti di carne, sostituire l'olio con puree di frutta o brodi vegetali e utilizzare erbe e spezie per aumentare sapori

Considerazioni finali sulla corretta laimentazione per lasindrome del colon irritabile

Tutti possono approcciarsi ad una dieta di questo tipo in modo sicuro, anche se non potrà trattare i sintomi di tutti noi; inoltre dobbiamo aver chiaro fin dall’inizio che i sintomi potrebbero anche peggiorare durante la messa a punto del piano alimentare a causa dell’assunzione degli alimenti che ci fanno stare male, ma una volta trovati questi alimenti possiamo finalmente escluderli dalla nostra dieta avendone così un grande beneficio.

Consigli su come organizzare la propria alimentazione in caso di sindrome del colon irritabile.

Salute alimentazione

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo alimentazione per il colon irritabile

Utile articolo sul colon irritabile e alimentazione da seguire o evitare

molto interessante

Alimenti per il colon irritabile

molto interessante,per ben 3 volte sono stata ricoverata senza che anno capito il vero motivo, da piu di dieci anni ho questo problema ma ultimamente piu spesso, edolori sempre piu insopportabile ultimamente con il mais addirittura mi anno dovuta intubare per espellere non cera altra alternativa. spero tanto di riuscire con i votri consigli a non avere piu questi allucinanti dolori grazie

Problemi di colon irritabile da sempre

Io ho questo problema da quando sono nata posso dire ,30 anni!
ricoveri e capate nel cuore della notte all'ospedale piu vicino,repentini dimagrimenti,stress,tantissimo,e tanta angoscia nel mangiare!
Non ho mai trovato un medico che sapesse dirmi cosa posso mangiare,quello che non posso bene o male lo so,ma nonostante tutto i miei dolori continuano...
Leggo qui di introdurre molte fibre,ma la fibra non è cmq una sostanza facile da sintetizzare,e il mio colon oltre ad essere ccosì x com'è è pure piccolo e storto,fa ancora più fatica,e sono dolori...quando ciò avviene non so davvero di cosa nutrirmi...e dimagrisco!proverò a procedere x piccoli passi,segnando quel che mangio,è un tentativo!

anch'io sono una delle tante che ha il colon infiammato ...

... mi vengono degli spasmi terribili accompagnati da meteorismo ma la cosa strana che si verifica di più a stomaco vuoto soprattutto la sera,ho letto vari articoli e gli ho trovati tutti molto contrastanti fra di loro, il mio consiglio è questo: mela, riso in bianco, pollo alla piastra per 10 giorni ... poi vedete un pò io lo so ma non riesco sono troppo golosa ciao a tutti

E' difficile seguire una alimentazione corretta per il colon irritabile

non è facile vivere con tutte queste restrizioni e quella più dura è il caffè. Comunque ci vorrebbe una ricetta giusta per stare bene perchè è dura sembrare grassi ... quando siamo solo gonfiati dal cibo sbagliato.

è da quando sono nata che soffro di colon irritabile

Mia mamma mi racconta spesso che appena nata subito dopo che bevevo il latte iniziavo a piangere in preda agli spasmi; è così che alla mia pediatra è venuto il dubbio e mi ha fatto fare gli esami scoprendo che soffrivo di colon irritabile. Da allora evito di mangiare tutto quello che mi fa stare male; purtroppo però io adoro frutta e verdura e sapere di non poterla mangiare non è un grande sollievo visto che già la carne non la mangio. Riguardo alla pancia gonfia voi ne soffrite?? premetto che non sono grassa, peso all'incirca 46 kg e ho 22 anni, ma la pancia è molto gonfia. La dottoressa mi ha consigliato di prendere il carbone vegetale...staremo a vedere!

Colon irritabile curato con prodotti erboristici

Ciao a tutti io ho iniziato 8 anni fa con gonfiore, mal di pancia allucinanti ecc. Qualsiasi cosa mangiavo non andava bene sempre dolori. Poi tramite un amico medico erborista oltre a seguire una alimentazione adeguata ho iniziato a prendere Colicom 2 pastiglie dopo i 3 pasti e ho ricominciato a vivere. non mi sembrava vero. Adesso posso dire di stare bene. Le tengo sempre in casa in caso di necessità, al primo dolorino o appena mi sento un po' gonfia le prendo. Non fanno assolutamente male è un prodotto erboristico che sfiamma l´intestino. Spero di essere stata utile. Un saluto a tutti

Colon irritabile ma non riesco a rinunciare al caffè

Soffro di colon irritabile da circa 30 anni,diverticoli e colon trasverso molto lungo,
lascio immaginare il disagio che provo,mi sento sempre gonfia, cerco di fare attenzione all'alimentazione ma è difficile.
Il caffè non riesco "dimenticarlo",ma evito tanti altri cibi dannosi.

Colon irritabile in gravidanza

Buongiorno a tutti anch'io come voi purtroppo soffro di colon irritabile da 20 anni. ho provato lo spasmex ma niente... poi il mio medico mi ha dato il rifacol ed è andata decisamente meglio, ora però sono in gravidanza e il problema si è accentuato..non potendo più assumere il rifacol sto provando dei rimedi omeopatici...ma non va ...sto malissimo da circa 3 settimane e il cibo mi sta diventando un incubo..passo intere giornate piegata dal dolore...

Per curare il colon irritabile serve curare l'alimentazione

Soffro di disturbi al colon da oltre vent'anni, causa dieta disordinata per impegni lavorativi (panini, kebab, pizza al trancio, bibite gassate etc). Posso dire che ho pagando un conto salato infatti, a seguito di esami sangue, urine, tac etc, è stato riscontrato che le infezioni alle vie urinarie, conseguenza dei problemi mai risolti all'intestino. A seguito di visita da naturopata, mi è stata prescritta una dieta precisa con supporto di prodotti naturali che aiutano a riequilibrare e disinfiammare l'intestino. Devo dire che è una dieta molto dura (no pane, no latticini, no zuccheri, e molto altro) ma i risultati iniziano a vedersi - la pancia è meno gonfia di prima e ho ripreso energie sulle gambe - prima le sentivo pesanti a causa di coliti e infezioni (normale visto che l'intestino non riusciva ad assimilare le energie dal cibo perché veniva scaricato con dissenteria). Bisogna mettersi in testa che, noi siamo ciò che mangiamo. Auguri a tutti

Alimentazione e consigli per il colon infiammato

Anche io soffro tanto per questo colon infiammatissimo...cerchero' di mettere in pratica i consigli letti ; mi auguro almeno di risolvere un po'......... grazie

Preziosi consigli per chi soffre di colon irritabile

anche io soffro di colon irritabile cercherò di provare con Colicom e con il Naturopata, grazie a tutti per i vostri preziosi consigli. un abbraccio

Amo tanti alimenti segnalati nella lista da evitare o limitare per il colon irritabile

Tutte le cose che adoro mangiare sono nella lista dei "Cibi ricchi di fibre insolubili a cui prestare molta attenzione o se possibile evitare"... I pomodori, la cipolla, i legumi... Maledetto colon! Insomma, non si sta parlando di cibi grassi, di dolci etc (perchè ne mangio veramente pochi) ma delle sanissime frutta e verdura :( sarà veramente difficile evitarle anche se conosco gli effetti..

Mi devo rassegnare di soffrire di colon irritabile?

anch'io soffro di colon irritabile , diverticoli, ho sempre la pancia gonfia e dolorante ....Mio dio possibile che ci viene vietato tutto????? Purtroppo i carboidrati nn riesco ad assimilarli... quando me ne astengo la pancia si sgonfia...... credetemi e chi soffre di colon irritabile lo sa già ma possiamo vivere una vita di rinunce???? Mi devo rassegnare ....vi assicuro che è dura .....!!!!!

Reiki per il colon irritabile

ciao a tutti anche io sono una vittima di questo malefico colon io vi do un consiglio sano e magari un po differente...casualmente ho conosciuto una arte orientale molto speciale che si chiama Reiki e le sue radici curative sono in noi e nella nostra pura energia cosmica naturale...un maestro molto bravo mi sta curando e vi posso dire che ci sta riuscendo a darmi ottimi consigli....ragazzi cercate la soluzione dentro di voi e non all'esterno...un consiglio non alteratevi siate molto piu tranquilli e cercate di disinteressarvi dei problemi altrui...lo stress aiuta tanto il nostro colon a darci molti piu problemi di quelli che normalmente abbiamo....Premetto ragazzi ho passato e continuo a paasare come voi gli stessi sintomi non pensiate che stia meglio di voi ma con questa disciplima mi sta aiutando tantissimo...siate forti e non vi abbattete, nel mondo della salute c'e' chi sta molto peggio...quindi POSITIVI...SEMPRE!!! Hasta lluego chicos

Problema del colon irritabile condiviso con tante altre persone

Vedo che posso condividere il mio problema con moltissimi altri!!!!!! Anche per me rinunciare alla frutta é una vera tortura! Comunque alla base di tutto, almeno per me, c'é sempre un periodo di forte stress che innesca i dolorosissimi sintomi del colon irritabile!!!

Grazie mille per l'articolo.....ho letto con tanto piacere....ci proverò...

Lascia il tuo commento: