Alimentazione per la glicemia alta

In caso di glicemia alta una corretta alimentazione è fondamentale per chi vuole mantenersi in forma e in buona salute, poichè in particolare chi soffre di iperglicemia dovrebbe stare attento a ciò che mangia per riuscire ad abbassarla in tempi contenuti, in modo naturale e senza complicazioni. L’iperglicemia è un problema molto diffuso che può aggravarsi in diabete qualora ci fossero problemi nel metabolismo dei glucidi: diabete di tipo 1, insufficiente produzione di insulina (ormone necessario per regolare i livelli di glucosio ematico), o diabete di tipo 2, diminuita risposta delle cellule target all’insulina.

Alimentazione per la glicemia alta

Glicemia alimentazione


Alimentazione e glicemia alta

La giusta alimentazione non può sostituirsi ai farmaci, ma insieme ad un quotidiano esercizio fisico può farli diminuire e portare grandi benefici per la salute.

Dieta per mantenere normali i livelli di zucchero nel sangue

Chi soffre di iperglicemia deve adeguare la sua alimentazione a questa condizione e organizzare i pasti in modo che non contengano cibi che possano innescare un’alta risposta glicemica. Generalmente una dieta per iperglicemici si aggira intorno alle 1500-1800 Kcal, dove la maggior parte derivano da fibre verdi, ortaggi a foglia e frutta fresca.


Per abbassare i livelli di zucchero nel sangue, si dovrebbero mangiare regolarmente i seguenti alimenti:

  • Cibi a basso contenuto di carboidrati

Un’alimentazione a basso contenuto di carboidrati è di grande aiuto sia per controllare il diabete che per evitarlo qualora fosse rilevato in uno stadio precoce. Dal momento che i carboidrati sono convertiti in glucosio, una bassa introduzione di questi nutrienti si traduce in una bassa produzione di insulina e di conseguenza la diminuzione di tutti i problemi da essa derivati.

  • Cibi a basso contenuto di grassi

Da evitare sono gli alimenti grassi e fritti, responsabili di far aumentare l’apporto calorico giornaliero. Una certa quantità di grasso in realtà è essenziale perché se diminuiscono i carboidrati, i grassi rimangono l’unica fonte di energia, ma bisogna imparare a discriminare tra i grassi buoni e quelli cattivi. Gli oli vegetali sono ottimi per la cottura, e anche il grasso derivato dai pesci d’acqua fredda (ricchi di omega-3), dal latte magro o dallo yogurt possono essere consumati tranquillamente, mentre è meglio limitare carne e pesce sostituendoli col tofu.

La maggior parte delle persone che soffrono di diabete di tipo 2, sono obesi o in sovrappeso e oltre ad alti livelli glicemici hanno anche un alto livello di colesterolo. Queste persone dovrebbero tenere bene a mente l’elenco degli alimenti a basso indice glicemico, perché il loro consumo comporta anche tutta un’altra serie di benefici per la saluto dell’organismo, come ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, nonché a ridurre il peso corporeo e la fame.

Cosa prevede in linea di massima una corretta alimentazione per iperglicemici?

  • Verdure: qualsiasi tipo e quantità perché hanno un basso contenuto di carboidrati e grassi e sono ricche di fibre, vitamine e sali minerali.
  • Frutta: con moderazione perché forniscono una certa quantità di zuccheri
  • Cereali: pane integrale, cereali, riso, avena o segale, ad esempio, dovrebbero essere inclusi nella dieta in quanto forniscono importanti nutrienti come zinco e cromo, che aiutano l'insulina a svolgere le sue azioni. Anche questi alimenti però devo essere assunti in quantità limitata per via del loro apporto di carboidrati.
  • Carboidrati complessi ad alto contenuto di fibre: gli zuccheri sono carboidrati semplici, facili da digerire e per questo provocano un rapido aumento del glucosio nel sangue (picco glicemico); i carboidrati complessi invece si digeriscono lentamente e quindi non causano grandi fluttuazioni della glicemia. Questo spiega perché non sia necessario eliminare i carboidrati dall’alimentazione ma è indispensabile fare una scelta mirata.


Considerazioni finali sulla corretta alimentazione in caso di glicemia alta

L’importante dunque è scegliere cibi a basso indice glicemico, cioè quegli alimenti che scatenano una bassa risposta insulinica, come ad esempio quasi tutta la frutta e la verdura, i semi (girasole, papavero, lino e sesamo), alcuni cereali (riso, crusca, soia e orzo), il latte e i suoi derivati magri, il tofu e le erbe aromatiche. Da evitare invece sono cioccolatini, biscotti, torte, cibi di farina bianca, riso bianco e patate.

Con qualche piccolo accorgimento non sarà difficile imparare a nutrirsi in modo sano e tenere sotto controllo la glicemia, e grazie ad una dieta ben bilanciata, sana e ricca di fibre sarà un piacere tenersi in forma!

Alimentazione e glicemia alta, come comportarsi.

Salute alimentazione

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo alimentazione per la glicemia alta

Leggero problema di glicemia

Il colesterolo e i trigliceridi stanno bene, nel mio fisico, ma la glicemia è di 151, forse troppo alta. Se riduco pane e pasta, potrei tornare alla normalità.Grazie Michele

Alimentazione per la glicemia alta e parere

Ultimamente facendo l'analisi del sangue ho riscontrato che il valore della glicemia è abbastanza alto 190 e non va bene ha 64 anni e in passato non m'era mai capitato di avere valori cosi' alti
leggendo di alimentazioni corrette mi sono convinto che sia la soluzione piu' corretta per affrontare il problema magari associandola a degli esercizi fisici. Nel forum avete fatto una lista degli alimenti che non bisogna mangiare e di quelli che bisogna mangiare visto che siete tanto gentili e preparati sull'argomento gradirei avere se possibile avere la dieta giornaliera al dettaglio (pranzo e cena dal lunedi alla domenica) in questo modo sareste veramente d'aiuto.per un mese mangerei come da vostro consiglio e rifarei le analisi,naturalmente se i valori non saranno normalizzati mi recherò dal medico vi ringrazio augurandovi una buona giornata porgo i miei saluti.

Articolo molto professionale sull'alimentazione e la glicemia alta

Ho letto con attenzione e trovato i consigli aderenti alla aspettativa e molto professionali. Grazie.

Grazie per le indicazioni utili per la glicemia alta

ottime indicazioni,molto interessanti.

Ottimi consigli per la glicemia alta

Ottimi consigli adesso dipende da noi(me) eseguirli.Grazie

Glicemia alta e riso

articolo interessante, ma volevo evidenziare che il riso (consigliato per chi ha iperglicemia) ha un alto indice glicemico e non basso (mediamente tra 70 e 80).
saluti

Consigli e alimentazione corretta per chi ha la glicemia alta

Grazie mille per i tuoi consigli... Ho mia madre che non sta tanto bene, quindi, grazie a questa spiegazione spero di riuscire a farla stare un po meglio...

Verdure, frutta e glicemia

non tutte le vedure vanno bene; spinaci e fagiolini sono le migliori perche' non contengono amidi. infatti le verdure e la frutta sono apportatori di di sali minerali ma ricordiamoci che appartengono alla categoria di carboidrati semplici. tra i frutti come spezzafame la mela renetta a più basso indice glicemico. le fragole non hanno amido possono sostituire la voglia di dolce ,sempre con moderazione.

Lascia il tuo commento: