Capelli bianchi ed alimentazione

Un vecchio detto dice: “ogni cosa a suo tempo” e ciò vale anche per la comparsa dei primi capelli bianchi. Normalmente l’età in cui iniziano ad apparire i primi fili bianchi trai capelli dovrebbe aggirarsi intorno ai quarant’anni, ma in realtà sono moltissimi i ragazzi così come le ragazze che iniziano a scoprire i primi capelli bianchi, già anni prima dei festeggiamenti per l’arrivo dei quaranta.

Anche l'alimentazione incide sui capelli bianchi? I capelli bianchi si manifestano quando i follicoli non sono più in grado di fornire la colorazione ai capello ed in altre parole è ciò che accade quando si verifica una mancanza o carenza di melanina nel nostro corpo. Questo fenomeno così diffuso è dovuto a diversi fattori. Uno dei motivi che causa la comparsa dei capelli grigi in età prematura è ad esempio lo stress.

Capelli bianchi ed alimentazione

Capelli bianchi alimentazione

Alimentazione e capelli bianchi

Altro elemento che incide sulla salute dell’organismo e quindi anche sulla produzione di melanina è l’alimentazione. Un’alimentazione scorretta ricca di grassi, amidi, zuccheri, cibi elaborati o preconfezionati e povera invece di vitamine e sali minerali, non favorisce di certo il fabbisogno necessario al corpo né tanto meno al fabbisogno di cui necessita il cuoio capelluto per continuare nella sua produzione di melanina; una dieta così variegata aumenta l’acidità nell’organismo, fattore che causa proprio un incanutimento dei capelli. Mangiare bene è dunque molto importante anche per la salute dei nostri capelli. Per evitare un precoce arrivo dei capelli bianchi nella propria vita è innanzitutto necessario sostituire tutti quei cibi ricchi di grassi e zuccheri, con altri alimenti ricchi invece di vitamine e minerali. La mancanza di questi nutrienti essenziali ritarda il normale lavoro delle cellule che sono destinate alla produzione di melanina , lavoro che rallenta nel tempo sino a quando non si arresta del tutto; le cellule del cuoio capelluto hanno infatti bisogno di molto ossigeno e sostanze nutritive essenziali, elementi che sono molto più efficaci quando vengono assunti con l’alimentazione piuttosto che con integratori vitaminici e pillole.

Al fine di collaborare con le nostre cellule e fornirgli ciò che necessita loro, i cibi che costituiscono l’alimentazione quotidiana dovrebbero fornire una quantità soddisfacente di proteine e vitamine, in particolare ognuno di questi elementi è importante per uno specifico compito: le proteine sono necessarie per mantenere dei capelli sani, la vitamina B7 aiuta nella costruzione e nel rinnovamento cellulare, allo stesso modo l’acido grasso omega-3 rafforza le pareti cellulari riducendo la degenerazione che porta ai capelli bianchi; le vitamine C ed E sono invece importanti per il loro aiuto nella circolazione sanguigna verso il cuoio capelluto. Procurare alle cellule del cuoio capelluto ciò di cui hanno bisogno per garantire un colore naturale ai nostri capelli, il più a lungo possibile non è un’impresa impossibile: è sufficiente regolare la propria alimentazione per il bene dei capelli e dell’organismo in generale; mangiare dunque molta frutta fresca e verdura a foglia verde poiché sono delle ricche fonti di vitamine e minerali. Uova, carne e cereali sono invece in grado di apportare una consistente quantità di proteine. Oltre ciò, il secondo passo da fare è ovviamente quello di eliminazione di tutti quegli alimenti che portano grassi e danni all’organismo. I cibi acidi tendono difatti ad aumentare il livello di acidità nel corpo, acidità che giungendo sino ai capelli ne provoca lo sbiancamento. L’olio di cocco è ottimo in questi casi poiché è una buona fonte alcalina e pertanto riesce ad impedire l’incanutimento ed inoltre ne riesce addirittura ad invertire il processo di decolorazione. Quest’olio può essere utilizzato in cucina oppure può essere direttamente utilizzato come ungente per massaggiare il cuoio capelluto: un massaggio con dell’olio di cocco oltre a prevenire la perdita di colorazione dei capelli, favorisce anche la circolazione del sangue. L’assunzione di vitamine e minerali, ma altresì di proteine ed aminoacidi è importante dal momento che i nostri capelli allo stesso modo del corpo hanno bisogno delle sostanze nutritive per restare in buona salute e crescere; i capelli d’altronde sono proprio costituiti da proteine. Ancora tra gli effetti positivi sul cuoio capelluto, dovuti alle vitamine rientra la capacità nel combattere la forfora che aggredisce il cuoio capelluto. Di contro, la mancanza di proteine provoca un effetto contrario: rallenta la crescita dei capelli e li rende opachi e deboli, molto più facili da spezzare ed inoltre ciò porta ad un diradamento di questi. Fatto che non aiuta di certo nell’assunzione delle sostanze nutritive derivanti dall’alimentazione è il processo di assunzione delle vitamine che richiede circa un mese o giù di lì prima che le vitamine vengano effettivamente assimilate dai capelli. Ogni mese i capelli crescono proprio per questo motivo di circa 1 cm.

Le principali vitamine, importanti per la salute del cuoio capelluto sono:

  • Vitamina A: è una vitamina antiossidante che aiuta a produrre sebo nel cuoio capelluto e lo rende in tal modo più sano. Ricche risorse di questa vitamina sono: olio di fegato di pesce, carne, latte, formaggio, uova, spinaci, broccoli, carote, albicocche e pesche. La quantità giornaliera di vitamina A consigliata è di 5000 UI, un’assunzione eccessiva della stessa (superiore a 25.000 UI) può diventare addirittura tossica e causare la perdita di capelli ed altri gravi problemi di salute.
  • Vitamina B3 (niacina): favorisce la circolazione sanguigna verso il cuoi capelluto. Fonti alimentari sono: lievito di birra, germe di grano, pesce, pollo, tacchino e carne. Dose giornaliera raccomandata: 15 mg.
  • Vitamina B5 (acido proteico): impedisce la formazione dei capelli bianchi e la perdita dei capelli. Ricche fonti di questa vitamina sono: cereali integrali, lievito di birra, frattaglie e tuorli d’uovo. Dose giornaliera raccomandata: 4-7 mg.
  • Vitamina B6: previene la perdita dei capelli e aiuta a creare melanina. Alimenti con vitamina B6: lievito di birra, cereali integrali, verdure, frattaglie e tuorlo d’uovo. RDA: 1,6 mg; una quantità superiore rispetto quella consigliata può causare intorpidimento a mani e piedi.
  • Vitamina B12: previene la perdita dei capelli. È possibile trovare tale vitamina in: pollo, pesce, uova e latte. Si consiglia un’assunzione di 2 mg al giorno di vitamina B12.
  • Vitamina C: così come la vitamina A, anche questa è antiossidante; aiuta  a mantenere la pelle ed i capelli in buono stato. Alimenti ricchi di vitamina C sono: agrumi, fragole, kiwi, ananas, pomodori, peperoni verdi, patate e verdure verde scuro. Dose giornaliera raccomandata: 60 mg.
  • Vitamina E: questa vitamina è un antiossidante che migliora la circolazione del sangue verso il cuoio capelluto. Ricche fonti di vitamina E sono: oli vegetali, olio di germe di grano, soia, semi crudi e noci, fagioli secchi e verdure a foglia verde. Dose giornaliera raccomandata: fino a 274 mg. L’assunzione di questa vitamina provoca un aumento della pressione sanguigna e una riduzione nella coagulazione del sangue, si consiglia pertanto di sentire un parere medico qualora si soffra di ipertensione.
  • Biotina: questa vitamina produce cheratina ovvero la sostanza che previene la perdita dei capelli e la comparsa dei capelli grigi. Fonti di biotina sono: lievito di birra, cereali integrali, tuorli d’uovo, fegato, riso e latte. La dose giornaliera raccomandata è di circa 150-300 mcg.
  • Inositolo: questa vitamina mantiene i follicoli dei capelli sani a livello cellulare. Alimenti ricchi di questa sostanza sono: cereali integrali, lievito di birra, fegato e agrumi. Dose giornaliera raccomandata: fino a 600 mg.

Considerazione finale sulla corretta alimentazione per prevenire o contrastare la comparsa dei capelli bianchi

Nel caso in cui il livello di assunzione di vitamine ed altri nutrienti siano inferiori rispetto quelli consigliati, è possibile utilizzare degli integratori specifici per capelli. Integratori di questo genere sono consigliati anche a soggetti che non hanno alcun tipo di problema legato ai capelli dal momento che le vitamine prevengono la comparsa dei capelli bianchi e di altri problemi che arrivano assieme all’invecchiamento.

Consigli per prevenire la comparsa dei capelli bianchi seguendo una corretta alimentazione.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: