Corretta alimentazione per palestra

Ti sei appena iscritto in palestra e non sai cosa mangiare? Partiamo dalle due semplici regole che vengono date ad una persona che vuole perdere peso: avere una corretta alimentazione e fare attività sportiva ad esempio iscrivendosi in palestra! Ma come conciliare le due cose? Non si può andare in palestra a stomaco vuoto perché a nessuno piace correre con i muscoli scarichi e i crampi della fame, ma non si deve nemmeno mangiare troppo prima di andarci col rischio che un mattone sullo stomaco impedisca di poter svolgere qualsiasi attività fisica.

Corretta alimentazione per palestra

Alimentazione per la palestra

Come seguire una alimentazione apposita per l'allenamento in palestra?

Se la palestra è una nuova attività che avete scelto di svolgere essa dovrà inserirsi al meglio tra i vostri impegni quotidiani. Se decidete di andarci dopo il lavoro ad esempio, non potrete passare dal pranzo alla cena senza mangiare ma dovrete abituarvi a fare un adeguato spuntino nel pomeriggio per poter avere le energie necessarie ad affrontare l’attività fisica.

Se vi siete iscritti in palestra per perdere peso, non pensate che non mangiare renderà più veloce il raggiungimento del vostro obiettivo, anzi, al vostro corpo serve un apporto energetico specifico per poter bruciare tutti i grassi in eccesso. L’importante è avere una corretta alimentazione, sana e ben bilanciata che vi assicuri tutti i nutrienti di cui avete bisogno, ma senza esagerare con i grassi. Ogni pasto dovrà avere la giusta combinazione di alimenti per prepararvi alla palestra o per farvi recuperare al meglio le energie dopo l’allenamento.

Un esercizio fisico costante è un impegno che il nostro organismo deve sostenere anche quando non siamo in palestra, infatti i muscoli di una persona attiva, generalmente più tonici, “lavorano” anche a riposo e perciò hanno bisogno di un continuo reintegro di energia. Mangiare sano ed avere una corretta alimentazione fin dal mattino ci permette di mantenere un giusto equilibrio anche durante il riposo o le normali attività quotidiane quali il lavoro o la casa e la famiglia, attraversando poi la giornata con pasti bilanciati e cibi di alta qualità alimentare.

Qual è la miglior alimentazione per la palestra?

L’alimentazione dipenderà molto dal momento della giornata in cui deciderete di andare in palestra, dalla frequenza e dall’intensità dell’attività fisica. Ad ogni modo una buona regola da ricordare in qualsiasi momento è che sempre è fondamentale bere molta acqua, prima durante e dopo gli esercizi senza preoccuparsi troppo della possibilità di sudare; anzi questa caratteristica associata all’esercizio fisico permette di eliminare alcune tossine dal nostro corpo. Dopo un esercizio fisico che comporta una forte perdita di liquidi è consigliato recuperare con  bevande a base di integratori di sali minerali per ripristinare l’equilibrio idrosalino dato che inevitabilmente si perdono molti Sali con la sudorazione.

Facciamo ora qualche esempio  di regime alimentare da seguire: andando in palestra al mattino, si consiglia una colazione leggera, con un toast o della frutta fresca e uno yogurt. Se si preferisce andare in palestra dopo il lavoro, nel pardo pomeriggio o in serata, l’ideale è pranzare con cibi facilmente digeribili come frutta, verdura e alimenti ricchi in carboidrati complessi: pasta e pane. In alternativa una bella insalatona con verdure miste e pollo accompagnata da un pezzo di pane andrebbe benissimo.

Se il vostro allenamento prevede un’attività aerobica di 60-90 minuti, circa mezz’ora prima di andare in palestra potete fare uno spuntino con un frutto o un piccolo snack, ad esempio con una barretta ai cereali che vi aiuterà a sentirvi energici e pronti a iniziare la vostra fatica quotidiana. Se invece svolgerete esercizi di resistenza andrebbe meglio una banana o dei cracker. Per esercizi di durata minore basterà soltanto bere un succo di frutta.
Ricordatevi di nuovo di portare in palestra con voi molta acqua e bere durante l’allenamento circa mezzo litro ogni 20 minuti; per allenamenti prolungati si consiglia uno sport-drink con integratore salino e altamente zuccherato, per reintegrare anche le energie oltre ai sali minerali.
Finito l’allenamento, oltre a reintegrare i liquidi, è necessario anche ripristinare le riserve di glicogeno (riserva di zucchero) e fornire ai muscoli le proteine utili a ricostruire le fibre che fisiologicamente si danneggiano. Il rapporto di carboidrati su  proteine più corretta sembra essere 4:1 che si traduce in termini culinari con un piatto di pasta al ragù oppure con un panino di carne magra (bresaola o prosciutto crudo).

Vegetariani in palestra

Esistono diversi tipi di dieta vegetariana e ogni persona potrebbe avere esigenze diverse quando si sottopongono ad uno sforzo fisico costante. Non è chiaro se ci siano dei reali benefici per le prestazioni o se sia solamente un effetto placebo, ma gli atleti (intesi come chi pratica sport anche a livello non agonistico) prediligono in media una dieta più ricca di carne.
Una corretta alimentazione vegetariana, soprattutto se comprende latte e uova, è in grado di fornire ugualmente un buon apporto di proteine e permettere ad una persona di mantenersi in buona salute e riuscire ad aumentare la sua massa muscolare, anche se probabilmente non si raggiungeranno i livelli prestazionali di chi mangia abitualmente carne. Una spiegazione a questa differenza di prestazioni massime, tra vegetariani e non, potrebbe essere data dal fatto che il muscolo per crescere necessita del testosterone che normalmente viene sintetizzato dal nostro corpo a partire dal colesterolo, composto che si trova in abbondanza nelle carni rosse.

Consigli per seguire una alimentazione apposita per l'allenamento in palestra.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: