Crampi alle gambe

I crampi alle gambe sono dolori che provengono dai muscoli delle gambe. Si verificano a causa di un loro spasmo muscolare che si verifica quando un muscolo si contrae in modo troppo forte. Di solito si verifica con i muscoli dei polpacci, ma ne sono colpiti anche i piccoli muscoli dei piedi. Un dolore da crampo in genere dura pochi minuti, così come può durare anche da pochi secondi a 10 minuti. L’intensità del dolore può variare, senza contare che il muscolo può rimanere dolorante fino a 24 ore dopo l’episodio del crampoI crampi alle gambe di solito si verificano quando si è a riposo, più comunemente di notte quando si è a letto (in questo caso si parla di crampi notturni). Possono rendere difficile il sonno, tanto da generare una condizione stressante.

crampi alla gambe cosa si può fare

Crampi alle gambe cause e prevenzione


Chi è più soggetto ai crampi alle gambe?

Un po’ tutti nel corso della vita possono soffrire di crampi alle gambe. Tuttavia essi si verificano maggiormente in alcune persone rispetto ad altre. I crampi alle gambe sono più comuni nelle persone anziane statisticamente circa 1 persona su 3 di età superiore ai 60 anni e circa la metà di coloro che hanno più di 80 anni hanno normalmente crampi alle gambe. 

Cause dei crampi alle gambe

Le cause che possono portare ad avere dei crampi alle gambe possono essere diverse e nei soggetti sani solitamente potrebbero essere legate all’affaticamento muscolare, agli sbalzi di temperatura, alla posizione delle gambe, alla carenza di sali minerali come potassio e magnesio, al freddo etc.

Un’altra classificazione può essere:

  • Cause sconosciute (crampi idiopatici alle gambe). 

Nella maggior parte dei casi, la causa non è nota. Un’ipotesi è che i crampi si verifichino quando un muscolo che è già contratto viene stimolato a contrarsi ulteriormente. Quando il muscolo è già corto, subire un’ulteriore flessione può causare uno spasmo. Questo accade di notte nel letto, specialmente quando si dorme con le ginocchia leggermente piegate e con i piedi rivolti verso il basso. In questa posizione, il muscolo del polpaccio è relativamente in tensione e può essere soggetto a crampi. Questo spiegherebbe anche perché gli esercizi di stretching aiutano a migliorare la situazione.

  • Cause secondarie.


In alcuni casi i crampi possono essere il sintomo di un altro problema. Per esempio:

  • Alcuni farmaci possono causare come effetto collaterale dei crampi. Questi farmaci includono i diuretici, la nifedipina, la cimetidina, il salbutamolo, le statine, la terbutalina, il litio, il clofibrato, la pinicillamina, la fenotiazina e l’acido nicotinico.
  • Il sovraffaticamento dei muscoli
  • La disidratazione 
  • Condizioni che causano alterazioni nel bilancio dei sali minerali (come i livelli di sodio e potassio)
  • Problemi renali
  • Fasi avanzate della gravidanza
  • Problemi alla tiroide 
  • Malattie vascolari periferiche (come un restringimento delle arterie delle gambe che può causare una cattiva circolazione)
  • Eccesso di alcolici
  • Alcuni rari disturbi neurologici

Le Cause rare sono:

Dunque, semplificando il tutto, si potrebbe affermare che se l’unico problema sono i crampi alle gambe, allora forse si tratta di crampi idiopatici (ossia le cui cause sono ignote), se invece il crampo è un sintomo coesistente con altri, allora potrebbe esserci una causa sottostante dovuta a qualche condizione clinica di base.

Bisogna comunque sottolineare che i crampi alle gambe sono una condizione diversa dalla cosiddetta “sindrome delle gambe senza riposo”: in quest’ultimo caso si può sentire una sensazione di disagio alle gambe, con sensazioni di formicolio che si alleviano camminando o muovendo le gambe.


Cura per i crampi alle gambe

Di solito lo stretching ed i massaggi al muscolo interessato possono alleviare un attacco di crampi. Gli antidolorifici non sono molto utili invece perché non agiscono con sufficiente rapidità. Tuttavia un analgesico come il paracetamolo può aiutare ad alleviare il disagio muscolare e la sensazione di dolore che talvolta persistono anche 24 ore dopo che un crampo è passato. 


Quali sono le possibilità di prevenire i crampi alle gambe?

Se i crampi non si verificano spesso, non è necessario nessun trattamento particolare. Tuttavia, se si soffre di crampi frequentemente, si possono prendere in considerazione dei modi per prevenirli:

  • Considerate i farmaci che assumete o altre condizioni. Informate il medico se prendete uno qualsiasi dei farmaci a cui si è accennato prima. Possono essere la causa dei crampi alle gambe, o potrebbero farli venire più spesso. Potrebbero essere presi in considerazione dei farmaci alternativi. Inoltre, se si hanno altri sintomi oltre ai crampi, è meglio consultare il proprio medico che potrà indagare e fare alcuni controlli per escludere una delle cause secondarie per i crampi.
  • Esercizi di stretching. Gli esercizi di allungamento dei muscoli sono in genere molto consigliati. Tuttavia, c’è una mancanza di prove scientifiche evidenti per dimostrare che funzionano davvero. Sembra comunque che questi esercizi riducano almeno la frequenza e l’intensità dei crampi, dunque vale la pena almeno provare. Se funzionano, non si avrà bisogno di antidolorifici!

All’inizio, si può fare stretching dei muscoli interessati per circa 5 minuti 3 volte al giorno. L’ultima sessione di esercizi può essere eseguita prima di andare a letto. Se i crampi cominciano a migliorare, allora le sessioni di esercizi di stretching possono essere ridotte a una o due al giorno per prevenzione.

Per stirare i muscoli del polpaccio, mettersi ad una distanza di 60-90 cm davanti ad un muro. Poi, tenendo le piante dei piedi sul pavimento, piegarsi in avanti e appoggiarsi al muro con le mani. Sentirete allungarsi i muscoli del polpaccio. Eseguite questo esercizio più volte, ogni volta il più a lungo possibile. Potrebbe essere necessaria una settimana circa prima di poter notare un miglioramento, e a quel punto si potrà continuare a dedicarsi a questo allungamento dei polpacci anche per un mese di tempo per far scomparire completamente i crampi.

  • Fate attenzione alla posizione delle gambe mentre si dorme. Possono aiutare quelle posizioni che impediscono al muscolo del polpaccio di tendersi troppo quando si dorme. Non si tratta di soluzioni confermate da ricerche scientifiche, ma alcuni esperti sostengono che queste accortezze possono aiutare a prevenire i crampi. 


In caso di crampi alle gambe potrebbe essere utile:

  • Utilizzare un cuscino per sostenere i piedi sul letto mentre si dorme sulla schiena
  • Mantenere le coperte sciolte ai piedi del letto per evitare che le dita dei piedi siano costrette verso il basso durante il sonno.


Crampi alle gambe durante lo sport

In generale i crampi alle gambe durante lo sport o dopo un allenamento sportivo intenso sono dovuti all’eccessiva produzione di acido lattico nei muscoli delle gambe associato magari anche ad eccessiva sudorazione (pertanto veloce perdita di sali minerali) e sforzo muscolare.

Crampi alle gambe in gravidanza

Anche in gravidanza potrebbero verificarsi dei crambi alle gambe e questo soprattutto dipenderebbe dal fatto che il corpo è aumentato di peso per la gravidanza e si fa più fatica a muoversi oltre al fatto che ci si stanca maggiormente ed i muscoli non essendo abituati allo sforzo ed al peso diversi possono portare al crampo.

Crampi alle gambe e alimentazione

L’alimentazione consigliata contro i crampi alle gambe sono di bere molta acqua quotidianamente e prediligere i cibi ricchi di sali minerali (in particolare magnesio e potassio) tra cui:

  • banane
  • kiwi
  • anguria
  • Frutta secca
  • latte
  • yogurt.

Da evitare invece alcolici, caffè, tè, bibite che contengono caffeina o teina, cibi troppo salati e soprattutto evitare la sedentarietà. Un po’ di movimento ed una dieta sana dono dei veri toccasana non solo per evitare i crampi alle gambe ma per uno stato di salute generale migliore.

Consigli utili per prevenire i crampi alle gambe

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo crampi alle gambe

Crampi alle gambe

Grazie per i consigli, molto precisi grazie

Consigli per i crampi alle gambe

grazie per l'articolo molto esauriente. Farò tesoro dei vostri consigli. Liliana

Crampi alle gambe e esercizi per i crampi

Grazie....l'esercizio del "muro" spero funzioni...vi saprò dire..

Consigli utili per quando si verificano i crampi alle gambe

ok farò tesoro dei vostri consigli.

Crampi alle gambe e cause

spiegazione semplice e chiara ringrazio per avermi fatto capire il perchè della causa

Consigli interessanti e utili per i crampi alle gambe

grazie consigli molto utili e interessanti. Mi sono ritrovato nelle vostre delucidazioni.

Un rimedio per i crampi al polpaccio

Crampo ai polpacci: Porre le dita del piede tra la giuntura del ginocchio e della coscia dell'altra gamba e spingere con forza. Immediatamente, dico immediatamente, il crampo si sciogliera'.

Articolo sui crampi alle gambe

uno dei pochissimi articoli precisi ed essenziali, complimenti

Molto interessante questo articolo sui crampi

molto interessante tutto quello che ho letto, la mia malattia è da mielite traversa e il crampo parte dal midollo spinale e arriva al ditone del piede. grazie per i consigli se per il mio caso serve dell'altro ritornerò a leggervi .

Articolo sui crampi utile a livello medico, terapeutico, nutrizionale

è stato molto chiaro e utile leggere questo articolo sia per a livello medico che terapeutico e nutrizionale seguirò gli utili consigli grazie

Crampi

Spiegato alla perfezione, grazie

Commenti utili per i miei crampi al polpaccio

Grazie per i suggerimenti ho spesso dei crampi al polpaccio destro, mi è stato utile leggere questi commenti.

Grazie provo con gli esercizi

Soffro spesso quando viaggio di crampi

grazie per l'informazione, ne soffro tantissimo quando viaggio, faro'molto tesoro dei vostri consigli

Consigli ben spiegati in caso di crampi

veramente utile l'articolo. Consigli molto ben spiegati. Complimenti!

Commenti ed informative utili sui crampi

Sono d'accordo con tutti gli altri commenti. Articoli scritti chiaramente e molto utili. Grazie per essere così informati.

Consigli da tenere in mente in caso di crampi

Complimenti, articolo molto chiaro ed esauriente. Farò tesoro dei vostri consigli. Grazie.

Crampi alla coscia e massaggio

Quando mi vengono i crampi alla coscia e' un dolore atroce. Intervengo con il massaggio.

ho trovato grande conforto nel leggere l'articolo e farò certamente tesoro di tutto ciò che ho appreso. Grazie!

molto semplice ma valida come spiegazione' farò tesoro di tutto quello che mi avete spiegato nell'articolo dei crampi alle gambe. grazie

Grazie per i consigli molto utili specie a quest'ora(quattro di mattina)

Articolo esaustivo dettagliato e puntuale ricco di notizie. Grazie

Sono tantissimi anni che soffro di crampi

questa notte non sono riuscita a calmare nessun dolore. Ho scoperto che chi ha problemi di diabete e di secchezza oculare incorre più spesso nei crampi. Grazie per avermi aiutato a capire. A.maria Castelfidardo

Farò tesoro dei vostri consigli grazie

grazie per i vostri consigli molto utili !

Grazie per i consigli. I crampi sono veramente fastidiosi e dolorosi

Lascia il tuo commento: