Curare la dermatite seborroica

Esiste più di una cura per curare la dermatite seborroica, o eczema seborroico, la dermatite seborroica è una comune infiammazione della pelle che provoca il formarsi di forfora, squame di colore bianco giallognolo su aree ricche di sebo come il cuoio capelluto o l’interno dell’orecchio. Si può sviluppare in presenza o meno di arrossamenti della pelle e quando la dermatite seborroica colpisce il cuoio capelluto dei bambini piccoli si parla di “cuffia da neonato”.

Curare la dermatite seborroica

Curare dermatite seborroica

Cause della dermatite seborroica:

Si pensa che la dermatite seborroica sia dovuta ad una combinazione di iperproduzione di sebo della pelle e di un’irritazione causata da un lievito chiamato malessizia.

Sembra che la dermatite seborroica sia ereditaria.

Tuttavia alcuni fattori ulteriori possono aumentare il rischio:

  • Stress;
  • affaticamento;
  • condizioni climatiche estreme;
  • pelle lucida;
  • scarsa pulizia della pelle;
  • uso di lozioni contenenti alcool;
  • disordini epidermici (come l’acne);
  • obesità;
  • condizioni neurologiche, come il morbo di Parkinson, traumi cerebrali e ictus;
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (HIV).

Come si manifesta la dermatite seborroica:

La dermatite seborroica può colpire molte diverse parti del corpo. Di solito si forma dove la pelle è lucida o sporca. Comunemente le aree colpite comprendono il cuoio capelluto, le sopracciglia, le palpebre, i perinasali, le labbra, il retro delle orecchie, la parte esterna delle orecchie e il centro del petto.
Quando la dermatite seborroica colpisce i neonati viene anche chiamata “cuffia da neonato” ed è una condizione temporanea e innocua. Si manifesta sotto forma di squame spesse, rugose, gialle o brune sul cuoio capelluto del bimbo. Simili squame si possono trovare anche sulle palpebre, le orecchie, intorno al naso e sull’inguine. Si può manifestare nei neonati veri e propri e nei bambini piccoli, fino all’età di 3 anni.
La “cuffia da neonato” non è contagiosa né è causata da scarsa igiene; non è un’allergia e non è dannosa. Può causare prurito, ma non necessariamente: se prude, non bisogna grattare eccessivamente l’area, onde non provocare ulteriore infiammazione e piaghe della pelle, che potrebbero indurre infezioni e perdita di sangue.

In generale, i sintomi della dermatite seborroica includono:

  • lesioni della pelle;
  • placche su un’ampia area;
  • aree della pelle lucide e oleose;
  • squame - bianche e simili a forfora oppure giallastre, oleose e appiccicose – forfora;
  • prurito – può aumentare in caso di infezione;
  • arrossamento moderato;
  • perdita di capelli.

Esami e analisi per la diagnosi della dermatite seborroica:

La diagnosi è fondata sulla comparsa e la localizzazione delle lesioni epidermiche.

Come curare la dermatite seborroica:

La forfora e la secchezza possono essere trattate con shampoo antiforfora o medicali. Bisogna lavare con lo shampoo i capelli con forza e frequentemente, preferibilmente ogni giorno. Dopo aver allentato le squame con le dita, grattare per almeno 5 minuti, quindi sciacquare abbondantemente. I principi attivi contenuti in questi shampoo includono:

Gli shampoo contenenti selenio, ketoconazolo o corticosteroidi possono essere prescritti solo in casi gravi. Per applicare lo shampoo, suddividere i capelli in sezioni ridotte, applicare su una piccola area per volta e massaggiare a fondo la pelle. Se la dermatite è sul volto o sul petto, applicare la lozione medicale due volte al giorno e recentemente vengono usate creme classificate come modulatori topici immuni. La dermatite seborroica può peggiorare d’estate, soprattutto dopo attività all’aperto.

Operazioni da seguire con bambini affetti da “cuffia da neonato”:

  • massaggiare delicatamente il cuoio capelluto con le dita o con uno spazzolino molto morbido, per allentare le squame e migliorare la circolazione del cuoio capelluto;
  • fare ogni giorno al bambino uno shampoo delicato, con un sapone blando se sono presenti le squame. Quando queste scompaiono, si possono ridurre i lavaggi a due volte la settimana;
  • assicurarsi di sciacquare via tutto il sapone;
  • spazzolare i capelli del bimbo con una spazzola pulita e morbida dopo ogni shampoo, e diverse volte durante il giorno;
  • se le squame non si allentano e non si lavano viafacilmente, applicare dell’olio minerale al cuoio capelluto e fasciare la testa per un’ora prima dello shampoo con stoffa umida e tiepida. Quindi usare lo shampoo;
  • se le squame persistono, o se il bambino è a disagio e si gratta la testa, meglio contattare un medico: potrebbe prescrivere una pomata o una lozione da applicare al cuoio capelluto del bimbo diverse volte al giorno.

Prognosi della dermatite seborroica

La dermatite seborroica è una condizione cronica, che può solo essere tenuta sotto controllo con i trattamenti. Spesso presenta lunghi periodi di inattività, seguiti da fasi acute. Una forma più estrema è sovrapponibile alla psoriasi del cuoio capelluto ed è chiamata sebopsoriasi.

Possibili complicazioni della dermatite seborroica

  • Stress psicologico, disistima di sé, imbarazzo.

Se i sintomi della dermatite seborroica non rispondono positivamente ai trattamenti indicati, chiamare un medico. Stessa cosa se si presentano fuoriuscite di fluido o pus, croste o arrossamenti dolorosi.

Prevenzione della dermatite seborroica

Per ridurre il rischio di dermatite seborroica bisogna ridurne i relativi fattori e fare molta attenzione alla cura della pelle.

E' importante conoscere come si può curare la dermatite seborroica.

Malattie

Lascia il tuo commento: