Curcuma

La curcuma è nota per le sue proprietà terapeutiche con il nome di radice gialla, è originaria dell'India occidentale e appartiene alla famiglia delle Zingiberacee, la stessa dello zenzero.

In Thailandia la curcuma era usata per colorare i vestiti dei monaci buddisti, nella medicina ayurvedica essa ha una tradizione millenaria ed è utilizzata in caso di disturbi epatici, renali e biliari.

Grazie al colorante giallo curcumina, agli oli eterici e agli amari contenuti, stimola la secrezione biliare, lenendo disturbi di stomaco e intestino.

In cucina la curcuma è presente nelle miscele di spezie, come per esempio il curry.

Curcuma

Curcuma

Azione terapeutica

La radice della curcuma, come tante altre radici, ha un effetto stimolante sull'appetito esulla digestione.

La curcumina contenuta, oltre a essere un valido colorante, conferisce ungusto stuzzicante alle insalate, ai piatti a base di riso e di uova e svolge un'azione stimolante della secrezione biliare e disinfiammante, stimolando l'organismo a produrre cortisone ed inoltre, essa ha un effetto antimicotico e antibatterico.

Composizione

La curcuma è composta da potassio, da vitamina C e, per il 25%, da amido.

Preziosi sono inoltre gli oli eterici, in grado di stimolare l'appetito, e gli amari, che favoriscono la produzione di enzimi digestivi e l'attività di stomaco e intestino, insieme alla bile.

La Curcuma...

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: