Cure naturali contro l'acne

Quali sono le cure naturali per l'acne? L'acne è un’alterazione della pelle, caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa, le parti più colpite sono viso, spalle, dorso e regione pettorale del torace. Le caratteristiche più comuni nell'acne sono tre, l'aumentata untuosità della pelle (seborrea),"punti neri" (comedone),"brufoli" infiammati (papule) o ripieni di pus (pustole).

Le cause dell’acne sono di varia origine. In genere, a seguito dei cambiamenti ormonali, la pelle risulta più esposta alla formazione di comedoni ed impurità.

Cure naturali contro l'acne

Cure naturali per acne

Vi è anche un ispessimento della pelle, chiamato “ipercheratosi”, legato all’azione degli ormoni androgeni, i quali si “legano” ai cheratinociti. Spesso si rileva un aumento del testosterone.

La comune farmacopea utilizza farmaci a base di tretinoina e benzoilperossido.

Di seguito, invece, sono elencati alcune possibili cure naturali pensati appositamente per l'acne?

Sali di Epsom

Questi sali sono anche conosciuti con il nome chimico di solfato di magnesio. Il magnesio è un componente essenziale in tutte le cellule viventi. Per essenziale si deve intendere che è necessario assumere tale minerale per avere un corretto funzionamento dell’epidermide. Il solfato è la forma salina di un altro minerale essenziale, lo zolfo. Lo zolfo è un elemento che si trova infatti diffusamente in molti diversi rimedi per l’acne. Questo composto chimico in forma salina si scioglie facilmente in acqua calda.

Quali benefici possono offrire alla pelle?

  • Riduzione dell’infiammazione e del rossore della cute
  • Eliminazione degli strati più vecchi di pelle
  • Maggiore tonicità cutanea
  • Riduzione delle lesioni dell’acne

Il magnesio e il solfato garantiscono che la pelle sia nutrita e funzioni correttamente. La circolazione nelle zone trattate migliora, incrementando ulteriormente l’apporto di nutrienti per la pelle.  L’acqua calda in combinazione con questi sali aiuta ad eliminare le tossine e a stimolare il sistema circolatorio.

Come vanno usati?

Riempite una bacinella di acqua calda. Aggiungere la quantità pari a 2 tazzine di caffè di sali di epsom e farli sciogliere. Aggiungere un cucchiaio di cristalli di acido ascorbico (vitamina C).  La vitamina C rimuove clorine e crolamine, che potrebbero altrimenti ledere la cute. Inoltre, notoriamente, la vitamina C contribuisce a riparare, nutrire e proteggere la pelle. Procedere come per un suffumigi, mettendo un asciugamani sulla testa per evitare la dispersione dei principi attivi e rimanere per 15 minuti. Quindi asciugare delicatamente la pelle ed applicare una crema.

I Sali di epsom sono reperibili in qualsiasi erboristeria.

Olio di cocco

L’olio di cocco è un grasso che si estrae dal latte di cocco. Il grasso può essere estratto dal latte in molti modi; il metodo più valido è la fermentazione, nella quale acqua, solidi e olio di cocco puro si separano autonomamente e gradualmente, senza l’ausilio di calore o macchinari.

Quali benefici offre alla pelle?

  • Idrata
  • Dona naturale lucentezza
  • Contrasta i batteri della pelle

Forse non tutti sanno che le cellule della pelle sono chimicamente composte per il 50% da grassi saturi. L’olio di cocco è composto per il 92% da grassi saturi. Gli acidi grassi che costituiscono questi grassi saturi sono tutti naturalmente presenti in natura, e nutrono la pelle, restituendole morbidezza e leggerezza.

Come si usa?

Basta una piccola quantità di olio di cocco per l’intero viso. Un buon momento per applicare l’olio di cocco è dopo aver fatto una doccia o ancora meglio dopo un bagno con sali di epsom. L’olio di cocco è facilmente reperibile in erboristeria e anche in alcuni supermercati. Importante: cercate oli che indichino chiaramente sull’etichetta che la non spremitura non è stata eseguita industrialmente!

Clisteri di caffè

Un clistere di caffè è semplicemente il modo col quale viene introdotta acqua mischiata con caffè, direttamente nel colon, passando attraverso il retto. Perché questa pratica? Il caffè è composto di caffeina, teobromina e teofillina: questo mix di elementi chimici aiuta a rilassare i muscoli, causando la dilatazione di vasi sanguigni e dei dotti biliari. Il risultato è che il fegato sarà molto più facilitato nell’eliminazione delle tossine tramite l’acido biliare. Il clistere di caffè facilita l’evacuazione in modo naturale.

Quali vantaggi offre alla pelle?

  • Riduce infiammazione e rossore
  • Previene la formazione di nuova acne
  • Aiuta ad ottenere un livello ideale di idratazione della pelle

Perché funziona?

La salute interna del corpo è sempre correlata con la salute della pelle. Quando la digestione è lenta e laboriosa, dentro il corpo si accumuleranno  funghi e batteri, e allo stesso tempo, gli effetti collaterali di quanto avviene all’interno dell’organismo si manifesterà all’esterno, sulla pelle. Il clistere di caffè è un potente disintossicante, che non solo purifica il sistema digerente, ma stimola anche il vostro e i dotti biliari ad eliminare le loro tossine.

Oli antifungini

Fra gli oli antifungini citiamo l’olio di tea tree, l’olio di aglio, di origano, e di chiodi di garofano. Gli oli antifungini fanno esattamente quello che dicono: sono oli essenziali che combattono funghi e batteri.

Quali vantaggi offrono alla pelle?

  • Riducono le infiammazioni derivanti da cisti e brufoli
  • Alleviano le eruzioni cutanee

Perché funziona?

In un corpo non perfettamente sano, e in soggetti predisposti, la sovrappopolazione di funghi e batteri esisterà sia internamente che esternamente. Gli oli antifungini sono potenti alleati nel combattere funghi e batteri della pelle.

Come si applicano?

Mescolare un cucchiaio di olio di cocco con 4-5 gocce di uno degli oli sopracitati. Applicare direttamente sulle lesioni cutanee, su brufoli e cisti due volte al giorno. Gli oli essenziali sono reperibili in erboristeria.

Aceto di sidro di mele

E’ un tipo di aceto derivato dal sidro di mele, che aiuta a rigenerare l’acidità della pelle.

Perché funziona?

Lo strato superficiale della pelle è leggermente acido. Questo film acido è un meccanismo di difesa del corpo, la cui funzione è di impedire ai batteri di entrare o crescere nella nostra pelle. Quando al nostro corpo mancano delle sostanze nutritive necessarie a funzionare correttamente, questo strato acido può essere compromesso. Inoltre, quando ci facciamo una doccia con acqua ricca di clorina e cloramina, il nostro film protettivo viene temporaneamente distrutto. A causa della natura acido dell'aceto di sidro di mele, possiamo temporaneamente ripristinare l’equilibrio acido-base.

Come si applica?

L’aceto di sidro di mele è molto potente. Per questa ragione bisogna miscelarlo con acqua, 50% di ognuno. Applicare questa miscela dopo la doccia. L’aceto di mele è reperibile in qualsiasi supermercato o negozio di generi alimentari.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un composto molto comune e noto a tutti.  Il sodio è un elemento naturale, molto utile per la salute della pelle, mentre il bicarbonato è una dissociazione organica dell’acido carbonico.

Perché funziona?

Quando la nostra salute viene compromessa da un sovraccarico di tossine e la nostra alimentazione è scorretta, i livelli di pH interni ed esterni aumentano. Ad esempio: una persona che consumasse grandi quantità di zuccheri avrebbe un livello di pH troppo elevato.  Il mantello acido è molto fragile e se non regolato correttamente dal corpo, ecco che può insorgere l’acne. La natura lievemente alcalina del bicarbonato di sodio ci offre un modo assolutamente naturale di equilibrare temporaneamente il pH.

Come si applica?

Miscelare il bicarbonato di sodio con acqua calda e fare un impasto. Applicare l’impasto come se fosse una maschera, dopo la doccia. Al bicarbonato di sodio possono essere aggiunti anche i Sali di epsom, per potenziare gli effetti benefici dei due elementi. Il bicarbonato di sodio è facilmente reperibile in tutti i supermercati o presso le erboristerie.

ATTENZIONE! non usare tutti i rimedi suggeriti contemporaneamente!

La battaglia contro l’acne è molto delicata. L’eccessiva azione per combattere l’acne stessa potrebbe provocare effetti collaterali non voluti. L’ideale è sicuramente alternare i trattamenti, in combinazione ad una dieta sana ed equilibrata.

Cure naturali ed efficaci contro l'acne.

Malattie

Lascia il tuo commento: