Cure naturali per acufeni

Curare l'acufene naturalmente con semplici cure naturali? Soffrite di acufene,o  vi ronzano le orecchie? Sapete bene allora come tale situazione sia fastidiosa. Ci sono molte persone sparse in tutto il mondo che hanno il vostro stesso problema ed in alcuni casi sembra non vi siano rimedi per migliorare la situazione. Bene, prima che perdiate la speranza , dovete sapere che la soluzione esiste e che il può essere risolto, indipendentemente che il vostro disturbo sia lieve o sia grave.

Cure naturali per acufeni

Acufeni cure naturali

Ciò che comunque deve essere chiarito a molta gente sta’ nel fatto che bisogna prima di tutto capire quale ne sono le cause.

  • La prima causa è  anche la più ovvia ed è applicabile alla maggior parte di persone che soffrono  di tale disturbo. Se volete evitare ronzii  e fischi alle orecchie dovete prima di tutto evitare  le esposizioni a situazioni ambientali che comportano una prolungata esposizione a forti rumori ;  se obbligati , fate uso di adeguate protezioni. Tutti coloro che hanno lavorato in ambienti rumorosi possono confermare che l’acufene diventa un problema se non vengono usate tali precauzioni.   Fino a qualche anno fa la gente non era a conoscenza del fatto che una lunga esposizione a forti rumori poteva portare a contrarre seri problemi di udito ,e molti di coloro che erano costretti a muoversi in tali ambienti hanno contratto tale disagio. Chi  lavora nel settore delle costruzioni o nei magazzini ha seri rischi di andare incontro a questo problema, in quanto tali condizioni ambientali rappresentano la norma.

      Ecco perché è essenziale utilizzare un’adeguata protezione per le vostre orecchie.

  • Un altro fattore che può incidere è una naturale perdita delle capacità uditive .Infatti  l’acufene è un disturbo che ritroviamo principalmente nelle persone anziane , nelle quali possiamo più facilmente supporre una naturale decadenza delle capacità uditive. Oltre alla vecchiaia, ovviamente anche un incidente potrebbe essere la causa della riduzione del Vostro udito e conseguente insorgenza dell’acufene
  • Altra causa, anche se meno comune, potrebbe essere quella della formazione di un tappo di cerume nelle orecchie, con conseguente perdita di udito. Quando se ne accumula troppo può risultare difficile da rimuovere con conseguente irritazione del timpano e ronzii e  suoni nelle orecchie.

Avete mai provato a cercare un metodo affidabile per affrontare e risolvere il problema circa  il  lieve o moderato caso di acufene che vi affligge?

Se si, allora siete perfettamente a conoscenza  di come può essere noioso essere indaffarato nelle proprie faccende con u  fischio continuo nelle  orecchie.

Benché molta  gente si sia rassegnata a vivere con tale fastidiosissimo sintomo, il fatto concreto è che è possibile ridurre i fastidi derivanti da tale situazione o addirittura di farli cessare del tutto.

Prima di tutto è bene precisare che non ci sono farmaci , pillole o quant’altro che siano  stati individuati per trattare efficacemente l’acufene. Quindi prima di andare a comprare la pillola dei miracoli sappiate bene che questa non esiste. I risultati di  studio condotto in brasile nel 2005 hanno dimostrato l’efficacia di un preparato medico, ma le sperimentazioni sono ancora in corso ed la medicina non è ancora disponibile sul mercato.

Quindi sono i rimedi casalinghi quelli a cui  dobbiamo affidarci per cercare di migliorare o risolvere l’acufene. Su questa linea la prima cosa da fare è quella di eliminare o quantomeno ridurre le vostre dosi giornaliere di caffeina e sale. Mentre normalmente tali alimenti non hanno apprezzabili effetti sulla gran parte delle persone, è stato dimostrato che sono sostanze che non fanno bene se soffrite di acufene, e quindi sarebbero da eliminare dalla vostra dieta. Ciò potrebbe contribuire senz’altro ad alleviare i sintomi dell’acufene : imperativo invece è il suggerimento  di smettere  completamente di fumare. Ambedue i rimedi, oltre a , come detto, contribuire al alleviare i sintomi dell’acufene, avranno senz’altro ricadute positive sullo stato complessivo della vostra salute.

Si è inoltre notato che le persone che soffrono di tale disturbo hanno un basso livello di zinco nel sistema fisico, e che un’intervento sulla dieta che preveda l’assunzione di un  integratore di tale minerale  ha portato alcuni benefici, alleviandone i sintomi.

Un altro studio suggerisce che la melatonina sia di grande aiuto, particolarmente per quelle persone che hanno difficoltà nel prendere sonno a causa  di fischi persistenti che si producono all’interno dell’orecchio.

Consultate comunque il vostro dottore per accertarvi, prima  di prendere tali integratori, che gli stessi  siano in grado realmente di migliorare la vostra situazione.

Molta gente ha dichiarato  di aver trovato un ottimo sollievo dall’uso del  Ginkgo Biloba e tutt’oggi tale prodotto viene segnalato  come un grande rimedio naturale per la cura dell’acufene ; tenete comunque presente che non vi sono studi a conferma. Comunque stante  l’assenza di alcuna pericolosità nell’uso di tale prodotto, una prova in tal senso non può senz’altro nuocervi.

Rimedi e cure naturali per la cura dell'acufene.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo cure naturali per acufeni

Un paio di anni fa a incominciato un piccolo rumore nell` orecchio che dopo poco tempo andava via,
andai dal medico in svizzera allora ero in svizzera mi disse che era un inizio acufine che non si poteva fare nulla.Un anno fa andai in svizzera a trovare mi figlio,dopo un paio di giorni mi comincio di nuovo per una settimana,tornato in italia mi smise.Ai primi di ottobre sono stato dinuovo in svizzera dopo un paio di giorni mi a ricominciato un rumore fortissimo che tuttora non va smette
giono 23-24/2012 era sparito adesso e di nuovo ritornato.mi dica se si può fare cualcosa.
La ringrazio.

Cure per acufeni

non andare in svizzera

Soffro di acufeni dal 1994

Mi sono sottoposto a visita da 5 otorini i quali, dopo avermi fatto sottoporre a onerosi esami diagnostici e avermi richiesto esose parcelle mi hanno candidamente detto di tenermi gli acufeni.Solo recentemente, a causa di un acutizzarsi del disturbo, ho scoperto che esistono numerose forme terapeutiche e di intervento per la cura degli acufeni, che se non si dimostrano risolutive per la loro scomparsa, sicuramente aiutano chi ne soffre a sopportarli meglio. A questo punto ho fatto alcuni calcoli: in Italia soffre di acufeni il 17% della popolazione, cioè 10 milioni di persone. Di media si va almeno 2 volte dall'otorino, quindi sono 20 milioni di visite, moltiplicato per una media di cento euro a parcella ai quali si aggiungono le spese per gli esami diagnostici, si fa presto a calcolare i costi per le cure degli acufeni o per meglio dire per sentirsi dire, come nel mio caso, se li tenga. E il famoso Tribunale del malato a questo riguardo che ci sta a fare? .Solo un'ultima considerazione: Se tutti gli otorini, come detto,mi hanno detto di tenermi gli acufeni perché non esiste cura, allora tutta la letteratura, anche omeopatica che riguarda le cure degli acufeni è pura cialtroneria ? Non credo, forse è verosimile che quel calcolo che ho indicato sopra, induca molti otorini a rinnegare il famoso giuramento di Ippocrate.

Gli acufeni sono un disturbo fastidioso

Purtroppo è un disturbo fastidiosissimo e debilitante soprattutto a livello neurologico e sensoriale. La dieta non è sufficiente per attenuare l'acufene e nemmeno lo stile di vita;
camminare e altro. So che l'assunzione di psicofarmaci genera l'acufene che diventa
una vera e propria malattia che va ad aggiungersi agli altri problemi di salute. I farmaci
omeopatici in questo caso sono un aiuto concreto.

La cura consigliata per il mio problema con l'acufene

Il rimedio consigliatomi è stato : una scatola del farmaco Otobrain ( integratore ) e , a seguire , un ciclo ( 12 sedute ) di Insuflazioni nell'orecchio presso le Terme di Sirmione .
Il beneficio è evidente e l'acufene è ridotto del 95% . Ora seguo una cura iposodica come da esperienza riportata da un lettore .

I problemi degli acufeni

Gli acufeni non sono una malattia ma è il nostro cervello che "amplifica" il normale rumore residuo quelli che tutti gl ialtri riescono appena a sentire quando vanno a letto.
Non esiste la PILLOLA per gli acufeni, l'unica possibilità per ridurlo è agire sull'effetto eliminadolo. Stress, rumore, dieta equilibrata, calma e relax, via caffè e fumo, e curare i problemi gola naso bocca (setti nasali deviati, ristagno muco, rinite, sinusite, malocclusione dentale etc.).
ACUFEMI NON SONO UNA MALATTIA a parte, non sono LA CAUSA sono l'effetto di qualcos'altro e non si curano con una pillola.
OGNIUNO ha la sua causa, bisogna rivolgersi AGLI SPECIALISTI quando non si sta bene quando lo capirete?! Gli specialisti capiscono quali o quale è la causa e rimuovendo il problema l'acufemi CALANO. NON PASSANO DEL TUTTO (solo raramente) ma chi soffre di acufemi il calare già del 30% significa dimenticarsene ;)
buona fortuna
cercate di non fare degli acufemi il centr odella vostra vita, il cervello amplifica il problema se lo mettere al "centro".
Di acufemi non si muore sono solo problemi di percezione, cercate di pensarlo come una parte di voi vi peserà di meno.
In bocca la lupo a tutti!

Disturbi dell'acufene e miglioramenti con dieta e vari accorgimenti

Sono riuscito ad attenuare il disturbo dell'acufene a renderlo sopportabile quasi impercettibile, utilizzando integratori assunti ciclicamente 2 volte all'anno per 2 mesi a base di ginko biloba (acuval audio o otobrain,1 al giorno) e contemporaneamente farmaci per migliorare la circolazione periferica (cinazyn o stugeron,10 gocce x 2 volte al giorno). Ho eliminato il caffè, fumo, ridotto al minimo il quantitativo di sale nei cibi (come nella bistecca ai ferri) e non ho più mangiato vegetali con alto contenuto di sale come i pomodori e insaccati che contengono il glutammato (sale chimico).Ho utilizzato a cicli di un mese e tre di sosta un farmaco a base di vitamine A,E e B6,una compressa al giorno (Midium).Quest'ultima terapia la assumevo al termine di quella con cinazyn e otobrain.Vedrete i miglioramenti se fate i sacrifici con la dieta eliminando quello che ho descritto.

La causa del mio acufene

Mi sono tenuto un acufene da suicidio fino a quando mi sono sottoposto ad esame della tiroide ed ho scoperto di avere l'ipertiroidismo dovuto a compressione per un nodulo di quarantacinque millimetri. Ne era proprio esso la causa ed è durata finché non l'ho quasi distrutto mediante iodioterapia a Pisa. Tutto è successo prima del 2011. L'ipertiroidismo si è trasformato in ipotiroidismo che sto curando con Eurirox 25 mg per quattro giorni e da 50 per tre giorni la settimana. Dalla semidistruzione fino ad ora, il nodulo è stato sempre di mm 3. Se mi fossi tolto tutta la tiroide, l'acufene sarebbe cessato del tutto, ma ho preferito tenermi quel po' di disturbo rimasto e salvare la tiroide. Ciò anche perché dell'acufene mi è rimasto sì e no il 10% e lo avverto solo uno o due giorni la settimana. Causa dell'acufene era indirettamente il nodulo che spostava la trachea verso sinistra. Infatti, ora ha riassunto la posizione naturale. Di rado è lievemente inclinata verso sinistra, come posso costatare ogni sei mesi, quando mi sottopongo ad ecografia tiroidea.

Acuval 400 da provare per trattare l'acufene

Ho l'acufene, ci convivo ormai da circa 15 anni.Non mi crea tanti problemi neanche per dormire, però ultimamente ho impressione che è aumentata. A causa di ultimo raffreddore ho avuto anche catarro alle orecchie. Ho fatto visite specialistiche, l'udito non è peggiorato in base agli ultimi esami. Lo specialista mi ha consigliato Acuval 400 per avere un po' di miglioramento. Proverò vi farò sapere.

I miei consgili per migliorare il problema degli acufeni

I miglioramenti si hanno eliminando caffè che è un vasocostrittore e seguendo una alimentazione povera di sale.Quindi vanno banditi dalla tavola insaccati che contengono il glutammato, i pomodori e se si riesce non inserire il sale nelle minestre. Abituarsi al pane senza sale come usano in Toscana. Se si è in sovrapeso cercare di scendere di peso evitando di assumere grassi animali(burro, panna) preferire olio extra vergine di oliva, olio di mais.Mi sono procurato la registrazione del gorgoglio di un fiume che scorre tra i sassi e l'ascolto in cuffia per 20 minuti alla sera 1 ora prima di andare a dormire.Questo dolce suono ascoltato a basso volume rilassa la mente dalle tensioni emotive e dallo stress. I farmaci che rispondono bene sono il Cinazyn associato a integratori come Acuvsl audio o Otofisk o Otobrain forte. In effetti il ginkgo biloba contenuto ha un azione fluidificante del sangue e migliora la circolazione nel distretto uditivo e cerebrale. I risultati si cominciano a vedere dopo circa 20 giorni.Il Cinazyn va assunto con 10 gocce mattina e sera. Gli integratori una bustina o capsula o compressa al giorno subito dopo colazione. Vedrete che anche gli acufeni più ostinati sì attenueranno sensibilmente. Per facilitare il sonno inizialmente aiutarsi con capsule di Sedivitax a base di erbe ipnoinducenti. In bocca al lupo.

I miei acufeni si presentano dopo un raffreddore

I miei acufeni sembrano provenire dalla testa quasi in concomitanza del battito cardiaco e a questo punto non so se chiamarli tali. Una cosa è certa che si presentano in seguito ad un raffreddamento

i miei acufeni si presentano dopo aver rimosso due tappi di cerume nel ottobre 2008 dopo esami di otorino mi venne diagnosticata la sindrome di menier ,che oltro al fischio nelle orecchie mi portava vertigini le cure ,flebo per una settimana di mannitolo e bentelan che mi portò l'ipertensione finito il ciclo cominciai una cura di acuval associata al vertiserc per le vertigini ma poco cambiò il fischio era sempre presente andai da altri specialisti ma nulla da fare mi dissero che man mano il cervello si sarebbe abituato alla cosa . Ora dopo sette anni di stabilità e di abitudine al fischio dopo un raffreddore il mio fischio è aumentato a dismisura ora sto provando il ginkgo bilob e spero che funzioni perchè sto rivivendo la stessa situazione di sete anni fa vi farò sapere dopo la cura in bocca al lupo a tutti

Soffro di acufeni da circa 20 anni, sono stata operata di otosclerosi bilaterale con la speranza che oltre a recuperare l'udito anche di far scomparire questi fastidiosi ronzi.Niente di fatto, udito recuperato in parte ronzii presenti o meglio onnipresenti.Provero' i rimedi consigliati, ringrazio tutti per i vostri preziosi suggerimenti.

Lascia il tuo commento: