Cure naturali per l'herpes labiale

Contro l'herpes labiale esistono innumerevoli cure naturali, l'herpes labiale si presenta con ferite fredde piccole, dolorose, con bolle piene di liquido, che di solito si manifestano su labbra, gengive, palato, queste sono causate dal virus herpes simplex e sono molto contagiose.  Uno o due giorni prima della manifestazione evidente, si possono avvertire a dolore /o formicolio. L’herpes labiale generalmente si attenua in sette - dieci giorni.  A volte viene confusa con l’afta, che però non è contagiosa.

Cure naturali per l'herpes labiale

Herpes labiale cure naturali

Cure naturali utilizzabili per il trattamento dell’herpes labiale:

Lisina

La lisina è un amminoacido essenziale nella crescita delle le proteine di cui abbiamo bisogno, per produrre gli anticorpi che combattono le infezioni. La lisina inibisce la diffusione del virus herpes simplex nel corpo. Questo amminoacido viene assunto attraverso alimenti, come carne rossa, latte, uova, formaggi, germe di grano, lievito di birra e pesce; risulta molto importante anche l’associazione di lisina ad un altro amminoacido, l'arginina. Gli alimenti che sono ricchi di arginina sono il cioccolato, arachidi e mandorle.

In associazione alla dieta quotidiana si consigliano:

  • Integratori di lisina (ad es.: 1000 mg per tre volte al giorno) possono aiutare a ridurre la durata dell’herpes labiale.
  • Unguento di lisina - uno studio pilota dalla California Southern University ha esaminato l'efficacia di un unguento contenente lisina in 30 persone. I ricercatori hanno verificato che l'unguento ha favorito una risoluzione completa dell’herpes labiale nel  40% dei partecipanti entro il terzo giorno, e nell’ 87 % entro la fine del sesto giorno. Tuttavia, sono possibili effetti secondari indesiderati.

Melissa

La melissa (Melissa officinalis) possiede proprietà antivirali. Usata regolarmente, la crema di melissa può diminuire la frequenza delle recidive.

Reishi

Il reishi, chiamato anche Ganoderma lucidum, è un tipo di fungo che ha una lunga storia di utilizzo nella medicina tradizionale asiatica, per rafforzare il sistema immunitario. Prove preliminari dimostrano che il reishi possa inibire la diffusione del virus dell'herpes. Una dose tipica è 600 mg una o due volte al giorno. Il reishi è disponibile in polvere o come integratore. Può ritardare la coagulazione del sangue, ed è perciò importante  consultare il medico prima di assumerlo se si sta seguendo una terapia a base di aspirina o altri farmaci o integratori che interferiscono con la coagulazione. Nella medicina tradizionale cinese, il reishi è spesso usato in combinazione con un'erba chiamata astragalo, che migliora la funzione immunitaria nelle persone affette da herpes simplex.

Resveratrolo

E’ un composto che si trova naturalmente nell'uva rossa, ed è molto attivo contro il virus dell’herpes simplex. Uno studio condotto dalla Northeastern Ohio State University, ha dimostrato che il resveratrolo in crema, applicato localmente da due fino a cinque volte al giorno, favorisce una guarigione più rapida e non presenta effetti collaterali.

Olio di menta piperita

Uno studio condotto dall'Università di Heidelberg, ha scoperto che l'olio essenziale di menta piperita possiede un effetto diretto contro il virus dell’herpes simplex. Anche se molto promettente, l’olio di menta piperita non deve essere utilizzato fino a quando studi approfonditi non abbiano stabilito la sua sicurezza. L’olio viene assorbito attraverso la pelle, quindi anche piccole quantità potrebbero non essere del tutto sicure. Molto importante: questo rimedio neturale non deve essere assolutamente ingerito!

Propoli

Il propoli, prodotto delle api, è una sostanza resinosa di colore brunastro. Le api la raccolgono dalle gemme di pioppo e di conifere e le utilizzano per "cementare" i loro alveari e tenerli privi di germi. E' venduto nei negozi di alimenti naturali. Uno studio ha scoperto che l’uso di propoli è attivo contro il virus dell'herpes simplex 1, poiché ne blocca la diffusione e ne impedisce la proliferazione.

Prunella

La prunella, nota anche come Prunella vulgaris, è una pianta perenne che si trova comunemente in Cina e in Europa. Gli estratti di questa pianta sono molto efficaci contro il virus dell'herpes simplex 1 e 2.

Altre cure naturali per curare l'herpes labiale:

  • Echinacea - Uno studio ha scoperto che l'echinacea è attivo contro l'herpes simplex di tipo 1.
  • Ribes nero - Un estratto di ribes nero, noto anche come Ribes nigrum o Kurokarin, in Giappone è stato testato per combattere il virus dell'herpes labiale,  in studi di laboratorio.
  • Rabarbaro e crema di salvia – Combattono il virus dell’herpes labiale in modo efficace.
  • Undaria pinnatifida - nota come Wakame, ed è un tipo di alga che accelera la guarigione dall’herpes, impedendone le recidive.

Misure di sicurezza

Le persone affette da tubercolosi, leucemia, diabete, malattie del tessuto connettivo, sclerosi multipla, HIV o AIDS, malattie autoimmuni, trapianto di organi, disturbi epatici, non devono assumere erbe o integratori che migliorano la funzione immunitaria (ad esempio, reishi e astragalo) senza prima aver consultato il loro medico. Assumere integratori  immunostimolanti può ridurre l'efficacia dei farmaci che stimolano il ripristino del sistema immunitario

Cure naturali per il trattamento dell’herpes labiale.

Malattie

Lascia il tuo commento: