Dolore al seno e cure naturali

Per alcune donne, il dolore al seno è così forte che anche un leggero sfregamento della camicetta sul seno provoca un dolore intenso. Questa condizione, chiamata anche mastalgia, la cui diagnosi è definita come seno fibrocistico, che di solito è accompagnato da uno o più noduli al seno. La mastalgia è generalmente provocata dallo sbalzo ormonale che avviene nel periodo premestruale e di solito sparisce con l'arrivo del mestruo.

Infatti, prima del mestruo avvengono dei normali cambiamenti nel tessuto mammario provocato dalle oscillazioni dei livelli di estrogeni e di progesterone che provocano un aumento delle ghiandole e dei condotti del seno.

Ecco perché anche la sensibilità del seno aumenta ed a volte provoca dolore. Il dolore al seno, inoltre,  può verificarsi anche quando c'è un cambiamento del livello ormonale delle ovaie durante la pubertà, la gravidanza, l'avvicinarsi della menopausa e durante una terapia di estrogeni. Può anche verificarsi a ridosso dell'allattamento, in seguito ad una gravidanza. Solitamente scompare appena si inizia ad allattare. Spesso però, proprio l'allattamento crea tensione mammaria e si verifica quindi un forte dolore al seno. Infine, la mastalgia si verifica anche a causa dell'assunzione di farmaci per il cuore o la pressione. Solo in rari casi il dolore al seno è dovuto ad un cancro del seno.

Cure naturali per il dolore al seno:

Enagra: L'olio di questi semi contiene acido gamma linolenico (GLA). Questo olio aumenta il livello di un particolare tipo di prostaglandine che aiuta a combattere l' infiammazione. Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato che il GLA contribuisce in modo significativo ad alleviare il dolore al seno, mentre altri studi  hanno dimostrato che non è così. Pare, infatti, che questo olio vada bene solo per dolori poco acuti. dosaggio tipico: capsule per un totale di 3.000 a 4.000 milligrammi al giorno.

Agnocasto: questo frutto agisce sul livello ormonale del corpo normalizzando l'attività del progesterone. Serve a togliere la gran parte dei sintomi premestruali compreso il dolore al seno. Tuttavia, prima di vedere i primi risultati è bene prendere l'agnocasto per almeno 3 mesi. Tipico dosaggio: 200 milligrammi di un estratto standardizzato contenenti 0,5 per cento di agnocasto.

I vari modi per ottenere il vostro acido gamma linolenico:

L'olio di primula è un ottimo elemento da integrare nella dieta con acido gamma-linolenico, ma può essere costoso. Dunque si può ovviare usando altri alimenti che ne contengono una buona quantità. Infatti, l'acido linoleico si trova anche nell'olio di  soia e nell'olio di semi di lino. Condire un insalata piena di fibre e sostanze nutritive con uno di questi oli gioverà notevolmente alla vostra salute.

Quattro consigli veloci per ridurre o eliminare il dolore al seno:

Queste strategie potrebbero non funzionare per tutte le donne, ma sono tutte non-invasiva, relativamente poco costose, e naturali.

  • Fai un piccolo investimento che gioverà molto al tuo seno e compra dei buoni reggiseni. Ti sorprenderà il giovamento che avrai al tuo seno.
  • Prova un trattamento termico. Molti erboristi consigliano impacchi caldi  di olio di ricino sul seno  che sembrano aiutino molto il dolore al seno.
  • Mangia più sano con meno grassi. Pare che una maggiore quantità di cibo grasso contribuisca a far venire maggior dolore al seno.
  • Taglia il consumo di caffeina, che è contenuta anche in molte bevande come alcune bevande gassate e nel tè. Non tutti i dottori concordano su questa cosa, ma meglio provare.

In sintesi, il dolore al seno come sopra descritto non è altro che un fattore legato, quasi sempre, ad una situazione ormonale alterata. Tuttavia, ci sono vari rimedi naturali che possono aiutare ad eliminare o diminuire drasticamente tale sintomo, se presi con costanza.

Consigli e cure naturali contro i dolori al seno.

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: