Cynara Scolymus, Carciofo

Il carciofo è noto sia in ambito culinario che fitoterapico in quanto utile nel trattamento di disturbi del fegato e della cistifellea e della sindrome dell'intestino irritabile e tutto ciò grazie alle proprietà intrinseche del carciofo stesso.

Mangiare il carciofo fa bene perchè il carciofo è un depurtativo naturale che ha varie proprietà benefiche e terapeutiche, ad esempio il carciofo è coleretico, regolatore del flusso biliare ed epatoprotettore, si rende prezioso nelle turbe epatobiliari ove può alleviare la sintomatologia; agisce sul metabolismo lipidico diminuendo la produzione di colesterolo e di trigliceridi endogeni e aumentandone l'escrezione o la ridistribuzione nei depositi naturali.

Cynara Scolymus, Carciofo

Carciofo

Il Carciofo è una pianta apprezzata dall'industria farmaceutica, che da sempre l'ha accolta a braccia aperte per la sue attività colagoga, coleretica, protettrice e regolatrice della funzionalità epatica, disintossicante e diuretica.

Cosa contiene il carciofo?

Tra i suoi componenti sono segnalati: polifenoli e, particolarmente, alcuni derivati dell'acido caffeico cinarina, flavonoidi, un principio amaro (cinaropicrina), quindi sostanze quali enzimi, zuccheri, sali ecc.

Nome comune: Carciofo
Francese: Artichaut
Inglese: Garden Artichoke

Famiglia: Compositae

Parte utilizzata: foglie caulinari

Costituenti principalim del carciofo:

  • cinarina
  • flavonoidi
  • cinaropicrina
  • sali minerali (potassio, calcio, magnesio)
  • acidi organici (malico, succinico ecc.)

Attività principali del carciofo:

  • azione epatorenale;
  • azione ipocolesterolemizzante.

Impiego terapeutico del carciofo:

  • piccola insufficienza epatica;
  • ipercolesterolemia e/o ipertrigliceridemia,
  • ritenzione idrica.

Curiosità sul carciofo:

  • Il termine Cynara deriva, secondo Columella, dalla consuetudine di concimare questa pianta con la cenere a cinere.
  • Pablo Neruda scrisse nel 1971 il poema "oda a la Alcachofa", cioè ode al carciofo, in onore di questa magnifica verdura.
  • Considerazione finale sul fatto di mangiare il carciofo durante i pasti

  • Mangiare il carciofo fa bene non solo per le sue ricchezze naturali intrinsiche, bensì è spesso consigliato nelle diete in quanto ha basso contenuto calorico e fornisce sali minerali e vitamine.
  •  
  • Inoltre, ha un'azione depurativa sul fegato ed il sistema biliare molto valido che comporta anche ad un miglioramento sul processo digestivo. Il carciofo è utile, grazie al suo sapore amarognolo, in caso di nausea e vomito.
  •  

    Il carciofo è una pianta comunissima che aiuta a depurare l'organismo.

    Erbe officinali piante medicinali

    Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo cynara Scolymus, Carciofo

    Carciofi

    Ne vado matta: crudi,cotti... sono ottimi!

    Lascia il tuo commento: