Danza Flamenco: Ballare il flamenco

Il Flamenco è uno stile di musica e danza appartenente alla cultura della regione spagnole dell’Andalusia e sebbene non si abbiano notizie certe sull’origine della parola Flamenco, è oggi opinione comune che essa sia nata intorno al XVIII secolo per indicare il particolare stile musicale suonato dai Gitani, nome che compete agli abitanti dell’Andalusia, durante gli incontri a sfondo sociale che contraddistinguono le loro comunità.

Il Flamenco è una danza da ballare con movenze risultate dalla fusione di differenti formazioni intellettuali ed in questo senso esso ha subito particolarmente il peso della cultura dei Gitani, dei Mori, degli Ebrei e dei Bizantini.

L’influenza dei Mori sulla penisola iberica ha radici vecchie di migliaia di anni, ma è stato con l’invasione dell’Islam che si è assistito alla nascita della principale via d’influenza musicale nella regione dell’Andalusia ed è con il trascorrere dei secoli che la “chitarra moresca”, unita ai fiati europei ed alla "chitarra latina", ha dato origine alla "chitarra flamenco", caratterizzata dalle sue uniche ed inconfondibili sonorità, la quale è andata a prendere il suo posto di fautrice delle colonne sonore della Danza Flamenco.

Danza Flamenco: Ballare il flamenco

Danza Flamenco

Di grande importanza, senza alcun dubbio, è stata anche l’influenza della cultura ebraica, che si ritiene essere la responsabile dell’introduzione del canto all’interno del Flamenco.

Con l’avvento del XIX secolo, il Flamenco è diventato oggetto di studio a parte di storici e sociologi e la sua popolarità è cresciuta fino a guadagnarsi un posto ufficiale all’interno dei conservatori spagnoli, che ne hanno fatto una materia di studio.

A questo livello il Flamenco è un mondo particolarmente esteso e stimolante, dove si combinano le espressività derivanti dal canto (cante) e dalla “chitarra flamenco” (toque), il ritmico battito delle mani (palmas) e dei piedi (zapateado) e la danza (baile). In alcuni casi si assiste all’accoppiamento dei soli cante e baile.

Nella sua versione più completa il Flamenco assume il nome di Fiesta Flamenco, in cui tutte le componenti sopra citate interagiscono vicendevolmente e contemporaneamente per andare a ricreare l’atmosfera originale degli incontri gitani (juerga), a volte con l’implementazione di piccole percussioni quali cimbali (bandurrias) e tamburini.

BAILE

In origine gli artisti di Flamenco non ricevevano un insegnamento ufficiale dell’arte, ma imparavano autonomamente ascoltando e guardando i musicisti, i danzatori ed i cantanti più anziani durante le loro esibizioni; è, infatti, fondamentale sottolineare come il Flamenco non sia solo una tecnica di danza, ma un unicum inscindibile di musica, canto e danza.

All’interno di questo insieme, el baile flamenco si caratterizza come un’espressione di danza dalla spiccata intensità emotiva, carica di orgoglio e dalla marcata incisività che scaturisce dall’uso simultaneo delle braccia e dei piedi per generare movimenti ritmici e decisi, intervallati, tra di loro, da pause dominate dall’espressività (duende) del viso del danzatore che prosegue in tal modo, ad un livello più interiore, la danza, che diventa così una danza dei sentimenti e dell’anima: il flamenco è, infatti, uno stile da vivere piuttosto che uno stile da interpretare.

Come qualunque altra danza, anche il Flamenco è formato da svariati stili e nella sua forma più autentica (Flamenco puro) esso veniva danzato durante i matrimoni gitani e le celebrazioni ufficiali spagnole.

Sebbene in questa forma risultino minori i virtuosismi, la musica ed i passi rimangono fondamentalmente gli stessi degli stili più giovani.

Nel moderno Flamenco (Flamenco classico) si assiste all’utilizzo di costumi sgargianti, che nel caso delle donne lasciano nuda la schiena, il portamento è fiero ed eretto ed il corpo è tenuto forte, gli arti sono lunghi e sono inseriti dei movimenti delle anche.

Vengono introdotti anche degli accessori come gli scialli, le nacchere, i coltelli o i ventagli.

Il Flamenco classico è particolarmente tecnico e richiede svariati anni di studio, soprattutto per metabolizzare l’emozionalità (duende) ed imparare a comunicarla efficacemente.

 

A cura di:
FRANCESCO FLORIS
Mestro di Kung fu Wushu

Ballare il flamenco

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: