Depurativi per il fegato naturali

I depurativi naturali per la salute del fegato che ci vengono forniti dalla natura stessa sono il miglior modo per favorire ogni giorno il naturale benessere del fegato. Al giorno d’oggi ogni domanda dei consumatori riesce ad essere soddisfatta dal mercato attivo nelle nostre civiltà moderne che con la sua vastissima offerta di alimenti più o meno buoni, più o meno grassi, va incontro ad ogni esigenza anche la più particolare arricchendo le nostre diete, ma nonostante ciò sorge un problema di diversa natura: benché gli esigenti consumatori possano ritenersi soddisfatti, non è detto che sia lo stesso per la salute dell’individuo che inevitabilmente potrebbe essere attaccata dalle innumerevoli sostanze chimiche e tossine alimentari che ci circondano.

Depurativi per il fegato naturali

Depurativi per il fegato

Perchè i depurativi naturali?

Non vi è alcun modo per sfuggire a sostanze che comunemente ritroviamo negli alimenti: prodotti chimici, pesticidi, additivi, conservanti, residui di antibiotici, residui di ormoni, metalli pesanti ed agenti cancerogeni.

Cibi depurativi naturali per il fegato

Fortunatamente il nostro organismo è in grado di difendersi autonomamente dall’attacco di queste tossine; all’interno del nostro corpo abbiamo dei veri e propri sistemi di disintossicazione, ad esempio la pelle, il sudore, lo starnuto sono tutti mezzi di difesa che aiutano l’organismo ad eliminare le eventuali sostanze che minacciano la nostra salute. Nonostante questi siano i primi difensori della nostra salute, talvolta un eccesso di tossine nel nostro organismo potrebbe essere difficile da smaltire, in questi casi entra in azione un importante organo che ha la funzione di disintossicarci dal sovraccarico di sostanze che di certo non portano ad effetti positivi: per quanto riguarda quest’azione di disintossicazione e purificazione, il ruolo fondamentale è assegnato al fegato.
Grazie agli organi del nostro corpo, riusciamo a difenderci bene da queste minacce esterne, ma sarebbe un’ottima soluzione quella di aiutare il nostro sistema in questa difesa, facendo uso di alcuni alimenti che contengono sostanze che accrescono le capacità del fegato, ad esempio stimolandolo nella produzione di bile e quindi aiutandolo nel suo lavoro. Tra gli alimenti da includere regolarmente alla nostra dieta e che svolgono questa particolare azione, troviamo ad esempio: aglio, cipolle, verdure crocifere (ovvero broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, cavolo), cereali integrali, curcuma, bacche, thè verde, yogurt, legumi (in particolare fagioli), noci, semi, soia ed uva rossa.

Quelli appena elencati sono solo alcuni degli alimenti noti come “alimenti detox” e che sarebbe ottimo includere nell’alimentazione, a tal proposito suggeriamo di seguito alcune idee per aggiungere questi alimenti trai nostri consumi quotidiani:

  • Aglio e cipolle: aggiungere regolarmente il consumo dei due anche durante la cottura delle pietanze, come ad esempio ai sughi.

Idee: per una veloce insalata mediterranea, unire delle cipolle tritate a crudo a pomodori e cetrioli e servire il piatto con dei crostini di pane. Condire con  succo di limone e olio di oliva; alternativamente proponiamo un’insalata classica con cipolle affettate, pomodori e mozzarella fresca, il tutto condito con un filo di olio di oliva

  • Fagioli: per un piatto veloce e con un’azione disintossicante potreste scegliere dalla vostra dispensa dei fagioli in scatola.

Idee: preparare un piatto con riso integrale e fagioli, arrotolando gli ingredienti in una tortilla di farina integrale. Condire con salsa.

  • Verdure crocifere: tra questa qualità di verdure troviamo broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxellese, cavoli, bietole, cime di rapa, bok choy (conosciuto anche come cavolo cinese), crescione

Idee: soffriggere del cavolfiore o dei broccoli con una testa d’aglio, aggiungere alle verdure dello zenzero tritato e salsa di soia a basso contenuto di sale (povera di sodio). Altrimenti soffriggere il cavolo con dell’aglio e cospargere con succo di limone ed olio di oliva. Consigliamo altrimenti di aggiungere del cavolo cotto a vapore su di una pizza fatta in casa. È anche possibile preparare un primo piatto aggiungendo alla pasta del cavolo tritato, pinoli e formaggio di capra.

  • Cereali integrali: fare la prima colazione mangiando farina d’avena, altrimenti consumare durante i pasti del riso.

Idee: per preparare un ottimo budino a base di riso, riscaldare del riso con latte o latte di soia. Aggiungere cannella, noce moscata, uva passa e miele. Ottimo anche il sushi, per i palati più raffinati.

  • Curcuma: è una spezia antica originaria del sud-est asiatico. È caratteristico il suo sapore amaro combinato al profumo delicato che emana, simile a quello di arancia e zenzero. La curcuma è uno degli ingredienti principale per la preparazione del curry.

Idee: aggiungere la curcuma al bianco d’uovo per dare un colore giallo forte. Per preparare un ottimo piatto disintossicante, mescolare del riso integrale con uvetta o mirtilli rossi e anacardi o noci pecan e condendo il tutto con curcuma e cumino. La curcuma è deliziosa anche cospargendone un po’ su delle mele saltate in padella per un piatto più dolce, altrimenti aggiungere a del cavolfiore o fagiolini cotti a vapore o a delle cipolle saltate in padella. Per un piatto a basso contenuto calorico mescolare la curcuma a cipolla secca e un po’ di yogurt magro, completare con sale e pepe e servire con come contorno a cavolfiore crudo o broccoli.

  • Bacche: fragole, mirtilli, lamponi e more. Consumare i frutti come frullati o aggiungerli alla farina d’avena.
  • Thè verde: oltre a consumare il thè verde come bevanda, è un’ottima abitudine introdurre anche durante la preparazione dei piatti il thè, specialmente se si tratta di alimenti che assorbono acqua come riso e zuppe: quando possibile sostituire l’acqua necessaria per la cottura con thè verde.
  • Yogurt: oltre al consumo di yogurt suggeriamo di seguito alcune particolare ricette.

Idee: mix di sardine in scatola con yogurt bianco e cipolla, tutto saltato in padella. Altro gustoso piatto con yogurt è preparato con cubetti di melanzane cotte con yogurt magro greco ed aggiungendo menta tritato, aglio e pepe di Caienna.

  • Legumi, noci e semi: trai legumi con azione di disintossicazione troviamo fagioli, piselli, lenticchie, arachidi, noci e semi.

Idee: cospargere le insalate con noci, noci pecan, semi di zucca o semi di girasole. Altrimenti aggiungere questi ingredienti allo yogurt. Per preparare una deliziosa insalata fredda, cucinare delle lenticchie e accompagnarle con peperoni dolci tagliati ; condire con erbe e spezie più gradite. Preparare un burrito con fagioli neri in scatola, salsa e formaggio ; arrotolando il composto in una tortilla di farina integrale.

  • Soia: una possibile opzione per il consumo di soia è aggiungendone dei semi a zuppe e stufati. È inoltre consigliabile preferire l’utilizzo di latte di soia non zuccherato, piuttosto che il consumo di latte di mucca come bevanda.
  • Uva rossa: oltre che consumata indipendentemente è possibile aggiungere questo frutto ad insalate e piatti di diverso tipo. Davvero ottime se servite congelate e mangiate per uno snack.

Idee: preparare un’insalata di pollo e aggiungervi delle fette d’uva. In base ai gusti del consumatore è possibile variare l’insalata sostituendo il pollo con il tonno.

Considerazioni finali riguardandi i cibi naturali depurativi per il fegato

Seguendo questa piccola guida, riusciremo a garantire una maggiore difesa al nostro organismo, ma non ci fermiamo a suggerirvi questi buoni alimenti difensori. Per una vera ed efficace battaglia a tossine alimentari e prodotti chimici è bene stare lontani da essi evitando il consumo di alcuni alimenti che li contengono anche se alcuni in piccole quantità; per quanto detto suggeriamo di evitare il consumo di pesci con mercurio, fare attenzione ad un corretto rapporto nell’assunzione di omega-3 e omega-6, limitare il consumo di alimenti non naturali e trasformati, bere acqua sana e pulita, leggere sempre attentamente l’etichetta dei prodotti prima che vengano acquistati.

La soluzione al problema non è quindi unica, ma si ha una duplice opportunità di collaborazione con le naturali difese: da un lato bisogna cercare di diminuire il carico di tossine da smaltire, mentre d’altro lato è necessario migliorare le capacità del fegato nutrendolo con alimenti che possono portare a benefici per esso.

Tossine alimentari, prodotti chimici e sostanza che vengono, spesso a nostra insaputa, aggiunti a prodotti alimentari che ogni giorno troviamo sulle nostre tavole, possono diventare delle minacce meno pericolose per il nostro organismo che da parte sua riesce a proteggere la nostra salute e se collaborato da una buona e sana dieta riesce anche a svolgere meglio questa funzione difensiva evitando spiacevoli fastidi.

Diversi cibi naturali depurativi per il fegato da includere nella propria alimentazione.

Salute alimentazione

Lascia il tuo commento: