Detergente intimo per la candida

Prima parliamo della candida poi del detergente intimo, nei decenni passati la preoccupazione su ciò che era e su ciò che causava la Candida non veniva considerata. Di recente però molti studi hanno dimostrato che tale disturbo deve invece essere di gran interesse. La Candida può trovarsi nel tratto digestivo, nella bocca, nella gola di ogni individuo, nelle donne si sviluppa anche nella vagina.

Detergente intimo per la candida

Detergente intimo candida

La forma più comunemente conosciuta è la Candida Albicans, tuttavia per capire cosa davvero è la Candida bisogna prima di tutto enunciare alcuni punti.
La maggioranza degli individui non sa che all'interno del proprio organismo, in ogni momento, batteri indesiderati, virus e altri agenti patogeni sono ben presenti, possono rivelarsi quindi una minaccia se il sistema immunitario non provvede a tenerli sotto controllo. Quest'ultimo comunque è uno strumento del corpo umano che aiuta lo stesso a difendersi da “attacchi” esterni ma quando l'organismo tende a indebolirsi ecco che diventa vulnerabile ai disturbi degli agenti patogeni.
Per quanto riguarda la Candida si stima che circa il 75% delle donne ne soffra attraverso l'apparato riproduttivo, inoltre quando tale condizione diviene cronica può generare diverse problematiche.
La comparsa della Candida si può presentare infatti con dolori addominali, disturbi cognitivi e infezioni della pelle. Pertanto la presenza abbondante di questo lievito può esser motivo di forte preoccupazione.

Le cause

Esistono diverse cause per la quale vi sia lo sviluppo della Candida. Tuttavia sarà utile conoscere le principali cause che potrebbero quindi aiutare un individuo a ricercare il miglior trattamento.
Un fattore importante per il quale dia libera proliferazione alla Candida è un sistema immunitario debole. Al giorno d'oggi l'indebolimento dello stesso è causato a sua volta da una carenza di specifici nutrienti, la continuità perciò di molteplici carenze nutrizionali consegue una compromissione del sistema immunitario.
Poi, la carenza di fibre alimentari contribuisce allo sviluppo della Candidosi intestinale proprio perché la fibra alimentare genera gli acidi grassi che sono responsabili di inibire la crescita della Candida. Questo tipo di carenza alimentare può altresì causare la stitichezza che rende la  proliferazione della Candida ancor più probabile.

Per quanto concerne invece l'uso degli antibiotici è utile sapere che l'uso degli stessi porta un soggetto a doversi confrontare con la comparsa della Candida.
Gli antibiotici infatti tendono ad uccidere i batteri della mucosa che normalmente sono in competizione con la Candida. Considerando quindi la crescita eccessiva che segue con l'uso di antibiotici possono essere plausibili altri meccanismi pro candida. Per esempio potrebbe instaurarsi un effetto di immunosoppressiva di antibiotici, un rilascio di tossine immunosoppressori da parte dei batteri uccisi ed un effetto diretto sulla crescita del lievito, la Candida.
Sulla questione dei contraccettivi orali e sulla terapia ormonale sostitutiva lo sviluppo della Candida è di interesse particolare.
Si pensa cioè che la Candida possegga i recettori degli estrogeni e del progesterone, ormoni sessuali quindi, andando pertanto ad alimentare  le molecole del lievito, dell'infezione da Candida. Anche gli steroidi usati in medicina come i corticosteroidi pare abbiamo un legame con la presenza della Candida.
La gravidanza o le gravidanze multiple possono inoltre essere anch'esse motivo di preoccupazione perché tendono a scombinare l'equilibrio ormonale dell'organismo, con la possibilità quindi che vi sia lo sviluppo della Candida.
I prodotti alimentari contenenti muffe e cibi fermentati possono determinare l'insorgenza del disturbo in questione peraltro perfino le muffe ambientali si prestano negativamente alla Candida.
Infine una costipazione cronica, causata dallo stress psicologico o dalla mancanza di fibre nella dieta permettono di creare un ambiente ideale per il quale la Candida e altri microrganismi nocivi abbiano libero sviluppo.

Detergente intimo per Candida

La necessità di sviluppare prodotti specifici per ogni esigenza è diventata ormai una regola nelle principali aziende che producono materiali per l'igiene intima.
Il Nirena detergente intimo ne è l'esempio; è infatti un prodotto per l'igiene intima indicato esclusivamente per prevenire le infezioni vaginali croniche, come la Candida, promuovendo però allo stesso tempo un grado di salute dell'apparato riproduttivo efficiente.
Questo detergente intimo è stato formulato con elementi naturali responsabili di azioni anti microbiche, anti batteriche e necessariamente anti Candida.
I suoi elementi che lo compongono inoltre mantengono un sano pH vaginale, aiutano a combattere i batteri nocivi nelle aree esterne della vagina, preservano l'equilibrio dell'ecosistema vaginale e hanno la particolarità di lenire la pelle irritata o particolarmente sensibile.
La funzionalità di questo prodotto deriva dalla sua impostazione accurata del pH, raggiunto grazie a test di laboratorio accurati e continuamente monitorati e da ingredienti del tutto naturali comprovati da evidenze scientifiche che hanno a loro volta dimostrato quindi le sue proprietà anti batteriche ,anti micotiche e anti infiammatorie.

Considerazioni finali sul detergente intimo e la candida

La Candida è un disturbo piuttosto comune nel mondo femminile, prevenirlo o curarlo è indispensabile per la salute, i prodotti disponibili sul mercato sono variegati ma specifici, com'è il caso del Nirena detergente intimo. Questo prodotto in formato da 120ml è disponibile sul mercato nazionale ed internazionale, nonché nel mercato on – line con un prezzo contenuto a partire da 19€. Di facile applicazione e di estrema affidabilità viene considerato dai ricercatori esperti e dagli stessi progettisti un valido strumento nel combattere le infezioni da Candida.

Il detergente intimo è una risorsa ottima contro la candida.

Malattie

Lascia il tuo commento: