Dieta chetogenica: esempio menu e schema

Un esempio di menu della dieta chetogenica? Avrete sicuramente sentito parlare della dieta chetogenica, dei suoi esempi, dei suoi menù e degli schemi che caratterizzano questa innovativa tecnica di dimagrimento nata come cura contro la sindrome epilettica, che risulta essere una delle strategie più efficaci conosciute al giorno d'oggi. La dieta chetogenica è caratterizzata da un menù mirato a indurre il vostro corpo a entrare in chetosi, durante il quale utilizza i grassi come forma di energia principale.

Dieta chetogenica: esempio menu e schema

Dieta chetogenica

Questo processo, infatti, è destinato a sintetizzare il grasso per produrre chetoni: per questo durante la dieta chetogenica sarà necessario consumare cibi prevalentemente grassi e poveri di carboidrati e proteine.

L'obiettivo principale della dieta chetogenica è infatti quello di far esaurire i depositi di glicogeno del fegato, sfruttando i chetoni grassi per ricevere l'energia necessaria al corpo per svolgere il suo lavoro: questo vi farà bruciare moltissime calorie, grazie alla vostra dieta chetogenica!

Un esempio di dieta chetogenica potrebbe essere questo:

  • Colazione: uova con bacon e burro; potete permettervi anche una mela.
  • Snack: burro di arachidi e sedano su un letto di lattuga.
  • Pranzo: insalata di tonno fatta con sedano, maionese e panna, servite con lattuga.
  • Snack: zuppa di piselli e fagioli.
  • Cena: cheeseburgher con con formaggio, pancetta, peperoni grigliati e patatine.
  • Spuntino: torta al formaggio.

La dieta chetogenica deve essere seguita secondo uno schema ben preciso: visto gli effetti collaterali che può portare (come stitichezza, aumento del colesterolo e calcoli renali) è bene seguire lo schema della dieta chetogenica come consigliato dal vostro dietologo, in modo da renderla efficace e sicura.

Per questo, anche se viene ridotto l'apporto di carboidrati e proteine, non è consigliato eliminarle completamente dalla vostra alimentazione.

Durante la dieta chetogenica il menù dovrà sì essere mirato ad un consumo elevato di grassi, ma senza dimenticarsi degli altri macroalimenti necessari alla corretta funzione del vostro corpo. Se necessario potete assicurarvi la giusta quantità di vitamine, ferro e calcio utilizzando dei supplementi alimentari, sempre sotto consiglio del vostro medico ovviamente.

Per mantenere la chetosi, la dieta deve essere comunque ricca prevalentemente di grassi e a basso contenuto di carboidrati.

Per fornire all'organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno, però, la dieta chetogenica deve comprendere anche una quantità sufficiente di proteine.

Assicuratevi perciò di includere carni, uova e burro in una dieta chetogenica.

Potete consumare verdure a basso contenuto di carboidrati, come gli asparagi, il sedano, i funghi e i broccoli.

D'altra parte è necessario anche conoscere i cibi da escludere dal menù della vostra dieta chetogenica. Dal momento che una dieta chetogenica comprende alimenti che sono ricchi di grassi e povera di carboidrati, l'opposto deve essere generalmente evitato, cioè gli alimenti che sono a basso contenuto di grassi e alto contenuto di carboidrati.

  1. Ortaggi ricchi di carboidrati, come le carote, piselli, patate e cereali devono essere consumati con moderazione.
  2. Frutti ad alto contenuto di carboidrati come uva, albicocche, banane, pesche e olive, nonché estratti e succhi di questi frutti, dovrebbero essere sostituite con frutta a basso contenuto di carboidrati, come cocomeri, fragole, meloni e avocado.
  3. Fluidi ad alto contenuto di carboidrati, come la birra non sono raccomandati per la vostra dieta chetogenica. L'alto contenuto di zucchero in tali bevande andranno infatti a sostituire i grassi come elementi nutritivi principali produttori di energia, aumentando il rischio di accumulare grasso corporeo.
  4. I prodotti alimentari trasformati, come la maggior parte prodotti alimentari in scatola, hanno u contenuto di carboidrati abbastanza alto da compromettere la funzione della vostra dieta chetogenica.
  5. Frutti di mare come vongole, granchi, aragoste, capesante e calamari sono alimenti a basso contenuto di grassi saturi, tuttavia presentano una gran quantità di acidi grassi essenziali per l'organismo.

Ora che vi abbiamo presentato al meglio la dieta chetogenica, spiegandovi lo schema, i menù e facendovene un esempio non vi serve altro se non il parere del vostro medico: seguire una dieta chetogenica è uno dei metodi più efficaci se volete dimagrire, ma non prendetelo alla leggera; ne va della vostra salute!

Esempio di menu della dieta chetogenica

Dieta a dieta

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo dieta chetogenica: esempio menu e schema

Volevo inserire dei commenti e suggerimenti in merito all esempio di menù che avete proposto:

Colazione: uova con bacon e burro; potete permettervi anche una mela - sconsigliata la mela visto che la fase chetogenica viene persa con un quntitativo superiore a 20 gr / giorno e la mela ne contiene molti di più, una mela di circa 200 gr contiene 27.4 g di zuccheri/carboidrati -
Snack: burro di arachidi e sedano su un letto di lattuga. -burro di arachidi x 100 gr ha già 21.57 g di carbo e non ho contato gli altri glucidi-
Pranzo: insalata di tonno fatta con sedano, maionese e panna, servite con lattuga.
Snack: zuppa di piselli e fagioli - i legumi in una dieta chetogenica vanno eliminati perchè ricchi di zuccheri nonostante le proteine-
Cena: cheeseburgher con con formaggio, pancetta, peperoni grigliati e patatine. - il formaggio nn stagionato da almeno 18 mesi contiene lattosio ovvero zucchero e il pane va eliminato, lo stesso i peperoni e le patate ad altissimo indice glicemico-
Spuntino: torta al formaggio. assolutamente no per gli stessi precedenti motivi.

Buona giornata!
Erika

Quanto detto da Erika è vero ma in parte, la chetosi si avvia con non più di 20gr di carb. al giorno e ci vogliono 72 ore perché il ns corpo vada in chetosi cioè comincia ad utilizzare i grassi come energia al posto dei carb. Però successivamente dopo circa 2 settimane per sicurezza, ognuno di noi può mantenere lo stato di chetosi anche a 30-40 addirittura 50gr al giorno. Bettabi

Ciao,
vorrei chiedere, io seguo da un mese questa dieta, nel senso non mangio mai pane e pasta.
Ho fatto un conto dei carbo al giorno e sono circa 90g. Perché mangio 2 pesche al dì e tre bicchieri di latte. Aggiungo che faccio ogni giorno 1h di corsa leggera (9km, non cardio ma brucia grassi), e 1h di palestra a media intensità.
Posso andare in chetosi? Brucio bene i miei grassi. (sono 1.80 per 70kg e cerco la definizione muscolare)
Grazie

Seguendo la dieta chetogenica da 3 settimane ho perso 5 chili

Sono tre settimane che faccio la dieta chetonica, mangio solo proteine e sono dimagrito solo 5 kg il mio corpo si e' ridotto dai grassi e sto cercando di regolare l'apporto energetico

Parlo da dietologo e body builder quindi sono abbastanza ferrato in materia. Concordo su quanto detto nel primo commento, la dieta proposta è completamente sbagliata, i carboidrati non devono superare 20g die ed è preferibile che provengano da verdure, per avere un discreto apporto di fibre e oligoelementi. Questa dieta la sconsiglio a chi deve perdere molto peso ma è da considerarsi una dieta d'urto per chi deve perdere 5 massimo 10 kg in quanto è un regime alimentare estremamente drastico e non è consigliabile mantenerlo per più di 3 settimane. Ha però il vantaggio di essere facile da reggere a livello psicologico visto che i cibi ricchi di grassi sono gustosi e portano un elevato senso di soddisfazione e sazietà. Il secondo vantaggio è che i kg persi deriveranno principalmente dagli accumuli adiposi (per ragioni biochimiche che non sto a spiegare qui), quindi ottima per body builder in fase di definizione.

Lascia il tuo commento: