Dieta mediterranea dimagrante settimanale

Tutti sanno che la dieta mediterranea è la dieta più facile e sana per perdere peso e dimagrire in modo naturale.

Seguire una dieta mediterranea dimagrante settimanale è una mossa ottima per perdere peso. Perdere peso può essere, oltre che importante, anche molto impegnativo, e imparare a farlo correttamente richiede molta analisi e molte cose da considerare. Ci sono molti modi per perdere peso: al giorno d’oggi esistono infatti molti schemi dietetici, molte attività sportive e molti rimedi chirurgici.

Dieta mediterranea dimagrante settimanale

Dieta mediterranea dimagrire

Piani dietetici

Oramai sono disponibili innumerevoli programmi dietetici per aiutare a perdere il peso in eccesso. Si tratta di diete pensate per aumentare il metabolismo e favorire la perdita di peso. Queste soluzioni possono avere un grande effetto sul nostro corpo, così come possono costruire una minaccia per la nostra salute e lasciare danni irreversibili se si tratta di diete drastiche e senza i giusti criteri salutistici.

L’esercizio fisico

Lo sport è una delle più efficaci soluzioni per perdere peso. Gli esercizi fisici hanno lo scopo di aiutare ad ottenere il massimo dal proprio allenamento. L’unico problema che si pone è che lo sport deve essere scelto anche in base all’allenamento e alle condizioni cliniche di partenza, facendosi seguire da un bravo medico e da un coscienzioso allenatore per evitare incidenti e inconvenienti vari.

Rimedi chirurgici per perdere peso

I rimedi chirurgici sono diventati una soluzione ampiamente accettata e riconosciuta per eliminare il grasso corporeo. La liposuzione è la procedura medica più popolare per eliminare degli accumuli localizzati di grasso. Tuttavia è anche uno tra i rimedi più costosi, senza contare che è comunque fondamentale imparare a mangiare bene perché la liposuzione non evita certo di ingrassare dopo l’intervento.

Ragioni per cui soprattutto le donne vogliono perdere peso

Molte donne ai giorni nostri hanno problemi di sovrappeso. Ci sono molte ragioni per cui una donna può voler tornare in forma, sia che si tratti di motivi di salute, che estetici o di lavoro. L’obesità costituisce un forte rischio per la salute, e le donne hanno maggiori probabilità di mettere su peso rispetto agli uomini per una questione metabolica e costituzionale. Le ragioni estetiche a volte possono essere crudeli, tuttavia sono in cima alla lista della priorità di molte donne. L’importante in questo caso è non diventare schiave di modelli impossibili, perché si è più belle in forma che magre, e “magro” e “in forma” non sempre sono sinonimi.

Stile di vita sano: la chiave per la perdita di peso nelle donne

Oltre ad essere fisicamente in forma, la cosa fondamentale è soprattutto mantenere uno stile di vita sano, che comprenda l’assunzione di tutte le sostanze nutritive di cui una donna ha bisogno per mantenere il suo corpo forte e in buone condizioni.

Sana alimentazione per le donne

Nella dieta di una donna dovrebbe essere inclusa una regolare assunzione di calcio, questo perché le ossa delle donne tendono ad indebolirsi man mano che l’età avanza. Inoltre, un buon introito di vitamina E è raccomandato per mantenere la pelle sana.

Bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno per aiutare il corpo ad eliminare tutte le impurità dell’organismo. Anche frutta e verdura sono consigliate per aiutare il corpo a disintossicarsi.

L’esercizio fisico può rafforzare i muscoli e migliorare le funzionalità del corpo. Durante l’esercizio i muscoli si allungano, aumentando così la flessibilità e riducendo i sintomi dei dolori muscolari, delle artriti e dei reumatismi. Anche per essere efficienti nello sport è importante mangiare bene, in modo da dare al corpo la giusta energia. Può essere molto utile evitare i cibi con molti grassi e ricchi di sodio, oltre ai carboidrati raffinati e pieni di zuccheri semplici.

In tutto il mondo esistono, dunque, varie procedure per perdere peso. Trovare la dieta più efficace per sé e più adatta dovrebbe essere un compito facile, a condizione che si sappia quali alimenti prendere in considerazione quando si è a dieta.

La dieta mediterranea

Una delle alimentazioni migliori è la famosa dieta mediterranea. Facile da seguire e poco costosa, fa ottenere davvero il massimo da ciò che si può chiedere ad un tipo di alimentazione. La tipica dieta dei giorni nostri è ricca di grassi animali e conservanti, e con un basso contenuto di frutta e verdura. Decenni di ricerca scientifica hanno dimostrato che questo tipo di alimentazione poco sana può dar vita a molte malattie croniche e a varie tipologie di tumore.

Gli studi hanno anche dimostrato che la dieta mediterranea può ridurre drasticamente le probabilità di sviluppo di malattie cardiache, del diabete di tipo 2, dell’ipertensione, dell’obesità e persino del morbo di Alzheimer. Adottando la dieta mediterranea si può ridurre il rischio di una morte prematura, e si può aumentare la possibilità di una vita migliore.

Con l’espressione “dieta mediterranea” si indica una particolare combinazione di alimenti specifici che aiutano la salute e la longevità. Inoltre si tratta di una dieta molto varia: assumendo una vasta gamma di frutta e verdura, il corpo ha accesso a varie fonti di vitamine, minerali e tanti altri nutrienti.

L’uso eccessivo di sale viene collegato con l’aumento della pressione sanguigna. La dieta mediterranea propone di sostituire il sale in eccesso con le spezie, per aggiungere nuovi sapori gustosissimi anche a piatti semplicissimi con pasta e riso.

Principi generali della dieta mediterranea

  • Massimizzare l’assunzione di verdura, legumi, frutta e cereali integrali.
  • Limitare il consumo di carne rossa, sostituendola piuttosto con pesce e pollame
  • Se possibile, utilizzare grassi monoinsaturi come l’olio di oliva al posto del burro e dello strutto
  • Limitare il consumo di alimenti da fast food e di piatti pronti
  • Mangiare moderate quantità di formaggi, e sceglierli comunque nella variante più magra
  • Non aggiungere troppo sale al cibo
  • Fare spuntini di frutta, frutta secca e noci non salate piuttosto che di dolci, patatine e biscotti
  • Bere vino rosso durante i pasti, ma non più di 3 bicchierini al giorno per gli uomini e due se si è donne
  • L’acqua è la migliore bevanda analcolica, al contrario delle bevande zuccherate, sebbene benefici per la salute siano attribuiti anche a vari tipi di tè e tisane.

Ingredienti della dieta mediterranea

Quali sono i tipi di cibo da mangiare per seguire una dieta mediterranea? In genere si raccomandano almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura. I seguenti alimenti contengono nutrienti essenziali e sono particolarmente consigliati per la salute.

  • Ortaggi e frutta. Le patate, spesso pensate come verdure, verranno analizzate in seguito separatamente. Frutta e verdura sono ricchi di fibre, antiossidanti e vitamina C, aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiache e vascolari, i tumori e i problemi intestinali.
  • Cereali (meglio integrali).  Contengono carboidrati, proteine, fibre, vitamine, minerali e agenti antinfiammatori. Aiutano a proteggersi da problemi intestinali come il cancro, abbassano il grasso “cattivo” nel sangue e aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiache. L’unica avvertenza da fare è rivolta alle persone intolleranti al glutine.
  • Legumi. I legumi possono essere gustati da soli o come base per gustose zuppe e stufati. Contengono proteine, carboidrati, fibre, vitamina B e vitamina C. Riducono il rischio di malattie cardiache e vascolari.
  • Pesce e frutti di mare. Contengono proteine, vitamine e minerali. Il pesce azzurro e alcuni crostacei contengono acidi grassi omega-3 cardioprotettivi, vitamina A e vitamina D, oltre a calcio e fosforo. I frutti di mare sono anche buone fonti di minerali. I vantaggi di un mix di pesce bianco e azzurro nella dieta sono la riduzione del rischio di malattie cardiache ed il miglioramento della regolarità del battito cardiaco. Tuttavia alcuni pesci grassi contengono delle sostanze inquinanti. Le donne incinte e coloro che vogliono avere un bambino dovrebbero limitare l’assunzione di alcuni tipi di pesce.

Dieta mediterranea e alimenti da assumere con moderazione

I seguenti componenti della dieta mediterranea contengono nutrienti essenziali e positivi per la salute. Tuttavia non bisogna consumarli in eccesso. Quando si cucina secondo lo stile mediterraneo, i grassi insaturi vengono utilizzati molto di più di quelli saturi come burro e strutto. Se si condisce un’insalata con creme o salse a base di formaggio, ci sarà una forte aggiunta di grassi saturi al pasto. Le verdure con piccole quantità di olio di oliva, inoltre, sono deliziose, senza contare la famosa “scarpetta” che si può fare con del gustoso pane integrale croccante!

Molti alimenti da fast food sono tentatori per il palato, ma contengono alti livelli di grassi saturi poco salutari, di grassi trans e di sale.

La dieta mediterranea, invece, è ricca di grassi ottimi per la salute, come i mono-insaturi, che non ostruiscono le arterie come i grassi saturi e i grassi trans.

Grassi monoinsaturi

Esempi: olio extravergine di oliva, olio di colza.
I grassi monoinsaturi sono presenti anche nelle olive, nelle noci, nei semi e nell’avocado. Questi alimenti sono ricchi di grassi mono-insaturi e poveri di grassi saturi. Contengono inoltre acidi grassi essenziali e vitamine. Aiutano a proteggere contro le malattie cardiache e contro alcuni tipi di cancro (ad esempio al seno), oltre ad aiutare a ridurre la pressione sanguigna. Tuttavia non bisogna esagerare poiché si tratta di alimenti molto calorici, che potrebbero provocare un forte aumento di peso.

Carne bianca magra

Esempi: pollo, tacchino e altri volatili.
La carne bianca senza pelle è ricca di proteine, minerali e vitamine (come la B12), e ha grasso animale meno dannoso rispetto alla carne rossa. Contiene dunque sostanze nutritive essenziali, ma non bisogna abusarne perché si rischierebbe di ingerire troppi grassi saturi.

Noci e semi

Esempi di noci: mandorle, castagne, noci, anacardi.
Esempi di semi: di zucca, di girasole, di sesamo e di papavero.
Si tratta di alimenti ricchi di proteine, fibre, vitamine e minerali. Le noci, inoltre, sono ricchi di grassi insaturi benefici.

Aiutano a proteggere contro le malattie cardiache, il diabete di tipo 2 ed il colesterolo “cattivo” nel sangue. Sono tuttavia alimenti ipercalorici, per cui non possono essere consumati in eccesso. Evitare le noccioline salate, poiché il sale in eccesso fa aumentare la pressione. Ci sono inoltre persone che possono essere allergiche alle noci.

Vino (in particolar modo quello rosso)

Sono disponibili tantissimi tipi di vini rossi, ognuno preparato dalla fermentazione del succo estratto da una o più varietà di uva. Utilizzato anche in cucina, è ricco di antiossidanti e antinfiammatori. In piccole quantità assunte regolarmente, il vino può aiutare a proteggere contro le malattie cardiache. Tuttavia meglio non superare i 3 bicchieri al giorno per gli uomini e i 2 bicchieri se si è donne, perché comporta rischi come dipendenza, cirrosi, malattie cardiache e cancro al seno. Le donne incinte, inoltre, non dovrebbero bere alcol.

Dieta mediterranea e alimenti da limitare

I seguenti cibi contengono nutrienti essenziali, ma comportano anche dei rischi significativi per la salute se consumati in eccesso.

Uova

Contengono proteine, iodio, vitamine essenziali (B2, A, D) e minerali, oltre ad essere ad alto contenuto di colesterolo. Se assunte in eccesso aumentano il rischio di diabete di tipo 2 e di malattie vascolari e cardiache.

Latte e latticini

Esempi: latte, yogurt, formaggio, burro, panna, salsine, ecc.
Contengono proteine, vitamina A, vitamina B12 e calcio. Tuttavia i prodotti latteo-caseari possono essere ricchi di grassi animali “cattivi”, specialmente panna e burro. Al contrario, la ricotta, la mozzarella e la feta greca sono tra i formaggi che hanno un più basso contenuto di grassi saturi. Bisogna inoltre stare attenti perché spesso i formaggi hanno molto sale aggiunto.

Il calcio contenuto nel latte e nei suoi derivati è necessario per avere ossa forti, tuttavia se consumati in eccesso i formaggi aumentano il rischio di malattie cardiache e vascolari, oltre ad incrementare le quantità di colesterolo “cattivo” nel sangue. Scegliere dunque sempre il latte parzialmente scremato, lo yogurt magro e i formaggi meno grassi.

Carne rossa

Esempi: manzo, maiale, agnello.
Si tratta di alimenti ricchi di proteine, vitamine (tra cui la B12) e minerali (come il ferro ad esempio). Tuttavia sono anche ricchi di grassi saturi animali.

Contengono sostanze nutritive essenziali che però possono essere tranquillamente ottenute anche da carne bianca, pesce e verdura. D’altro canto, se consumate in eccesso, le carni rosse aumentano il rischio di malattie cardiovascolari e i livelli di colesterolo “cattivo” nel sangue. Meglio dunque mangiarne solo in occasioni speciali, tipo il pranzo della domenica.

Patate

Cucinate nei modi più svariati, sono una buona fonte di energia, di fibre, di vitamine del gruppo B e di potassio. Contengono inoltre vitamina C, ma anche amido, che viene rapidamente convertito in glucosio. Le patate spesso sono considerate verdure, ma hanno proprietà differenti per cui sono trattate sempre in modo separato. Meglio non consumarne in eccesso, perché l’alto contenuto di amido disponibile è associato ad un aumento di rischio del diabete di tipo 2.

Dolci e dessert

Esempi: cioccolatini, caramelle, dolci alla crema, biscotti, ecc.
Contengono molti zuccheri e grassi saturi, e questo rende tali alimenti ricchi di calorie. Sono inoltre a basso contenuto di vitamine e minerali. Vi sono comunque dei vantaggi: ad esempio, il cioccolato fondente ed il cacao contengono flavonoidi, che sono degli antiossidanti. La ricerca asserisce inoltre che piccole quantità costanti di cioccolato fondente possono aiutare a proteggersi dalle malattie cardiache.

Mangiare tanti dolci però è una scelta poco saggia, perché aumentano il rischio di carie, diabete di tipo 2 e obesità. Dunque, meglio gustarli come portata occasionale.

Vantaggi della dieta mediterranea dimagrante per perdere peso e dimagrire

Le persone che adottano un regime mediterraneo, oltre a perdere peso più facilmente, sembrano anche mantenerlo senza grossi sacrifici: questo perché l’abbondanza di frutta, verdura e cereali ha un alto potere saziante, e non fa soffrire in alcun modo la fame, non facendo nemmeno sentire il bisogno di mangiare troppo.

Al di là del tipo di regime alimentare scelto, comunque, è essenziale sottolineare come una giusta perdita di peso è principalmente frutto di costanza, buon senso e sana visione della vita: lavorando su questi concetti il risultato non tarderà a farsi vedere!

La dieta mediterranea è una dieta dimagrante che funziona

Dieta a dieta

Lascia il tuo commento: