Dimagrimento della pancia

Il dimagrimento interessa sempre tutti specialmente quando si parla di consigli che favoriscono il dimagrimento della pancia.

Dimagrimento localizzato sulla pancia cosa fare? Se siete alla ricerca di un cibo miracoloso che sia buono e non faccia ingrassare, ma anzi vi faccia perdere peso, è bene che iniziate a prendere in considerazione la possibilità di una scelta alternativa. Ci sono però alcuni alimenti che favoriscono il senso di sazietà, quella sensazione di pienezza tipica del dopo pasto: questi sebbene non siano dei cibi miracolosi possono allo stesso modo aiutare l’organismo permettendo di mangiare meno nel corso della giornata.

Dimagrimento della pancia

Dimagrimento pancia

Consigli per il dimagrimento della pancia

Si tratta di alimenti ricchi di fibre, proteine e grassi sani, o con un elevato contenuto di acqua; oltretutto questi alimenti sono buoni e ricchi di importanti sostanze nutritive, vitamine e sali minerali. Tra questi alimenti, di seguito ne indichiamo alcuni:

  • Mele: questo frutto particolarmente pratico, facile da mangiare ovunque vi troviate può diventare una merenda perfetta dato l’alto contenuto di acqua e fibra solubile, la cui combinazione aiuta a prevenire i picchi di zucchero nel sangue, che non sono altro che la causa principale di quel senso di fame che spesso prende il sopravvento anche quando in realtà non è necessario mangiare. Una mela contiene in media l’85% di acqua e 5 grammi di fibra solubile ed oltre ciò, questo frutto contiene la quercitina, un flavonoide in grado di combattere alcuni tipi di cancro ed a ridurre i danni del colesterolo e per finire essa promuove la salute dei polmoni. Nonostante il costo leggermente superiore, è bene preferire le mele biologiche piuttosto che quelle commerciali dato che queste ultime possono con molta probabilità contenere residui di pesticidi spesso appartenenti ad altri tipi di frutta.
  • Uova: rappresentano una grande fonte di proteine, elemento chiave per mantenere sazi durante la giornata. È bene fare attenzione alla tipologia di uova che si consumano, ultimamente infatti gli stessi agricoltori puntano più attenzione all’alimentazione delle galline, aggiungendo alla loro nutrizione dell’olio di colza, erba medica, crusca di riso ed anche alghe di mare: una variante che porta a delle uova migliori che contengono omega-3 ed acidi grassi insieme alle vitamine ed allo stesso tempo includono tra le sostanze nutrienti meno grassi saturi rispetto alle normali uova.
  • Cavolfiore: rappresenta uno degli alimenti che può essere consumato praticamente in quantità illimitate. È una verdura non amidacea, in grado di apportare beneficio non solo al proprio peso, ma a tutta la salute in generale essendo molto efficace per la lotta contro il cancro dato il contenuto dei fitonutrienti sulforafani e dell’alta quantità di folati e della vitamina C utile a perdere peso. Analogamente al cavolfiore, gli spinaci ed i broccoli sono allo stesso modo efficaci.
  • Yogurt: secondo un recente studio, consumando tre porzioni di questo prodotto lattiero-caseario ogni giorno, si riesce a perdere peso e ciò è dovuto alla presenza di calcio, che combinato agli altri composti bioattivi presenti nel prodotto, rallenta il processo di creazione di grassi ed aumenta nello stesso tempo il consumo degli stessi, in particolare di quei grassi che si concentrano nella zona della pancia. Pertanto è bene scegliere un fresco yogurt per il proprio snack o introdurlo accanto al consumo di insalate e contorni, utilizzandolo come salsa per arricchire le pietanze. Ovviamente è consigliabile consumare degli yogurt magri bianchi o comunque a basso contenuto di zuccheri.
  • Farina d’avena: questo cibo che spesso è parte della colazione, è stato classificato come un cibo in grado di fornire un maggiore indice di sazietà dal momento che la fibra di cui è ricco è una buona fonte di proteine. L’ideale è consumare la farina d’avena cotta ogni mattina, ma in alternativa questa può essere sostituita da uno yogurt bianco preparato aggiungendo dei muesli e della frutta secca.
  • Arachidi: alcuni studi hanno rivelato che chi consuma noccioline regolarmente necessita di mangiare meno durante l’arco della giornata e per di più questi stessi soggetti riescono a mantenere il proprio peso. Sebbene gli studi abbiano portato a questi risultati, da non sottovalutare è il loro apporto calorico.
  • Zuppa: questa gustosa pietanza, ha anche un effetto dimagrante. Una ricerca ha dimostrato che l’aggiunta giornaliera di 2 porzioni di brodo di zuppa ad una dieta dimagrante permette persino di perdere una quantità doppia di peso, se consumata per un periodo di 6 mesi grazie alla grande quantità d’acqua contenuta in questo piatto. Alla zuppa è inoltre possibile aggiungere delle verdura o dei fagioli in modo da innalzare il livello di sazietà indotto.
  • Pesce: è posto allo stesso livello di farina d’avena e verdure, per quanto riguarda il suo grado di sazietà. Ancora non sono noti i motivi precisi per cui il pesce abbia questa capacità di sazietà, ma come è stato dimostrato è una teoria piuttosto fondata.
  • Insalata: è senza dubbio il piatto principe di ogni dieta, ma ciò non significa che l’insalata debba essere insapore, anzi questa è un’opportunità per unire un sacco di alimenti in un unico piatto: verdura fresca, proteine magre, legumi e grassi sani. Un’idea è quella di preparare un’insalata con rucola o spinaci piuttosto che con la sola insalata iceberg. In tal modo si aggiungeranno inoltre ferro, calcio, vitamina C e folati.
  • Per tenere sotto controllo la propria linea e mantenere una pancia piatta non è sufficiente fare attenzione solo ai cibi che si consumano, ma allo stesso modo hanno importanza le bevande.  Tal proposito sono da escludere le bevande zuccherate ed alcoliche, è possibile invece scegliere tra una delle seguenti gustose alternative:
  • bere molta acqua è importante per mantenere il giusto equilibrio di fluidi e ridurre il gonfiore. Tuttavia è possibile variare il gusto della semplice acqua aggiungendo del succo di lime, delle foglie di menta o delle fette di cetriolo.
  • Il succo di anguria è una bevanda fresca e senza zuccheri aggiunti; contiene un acido detto arginina che secondo alcune ricerche è in grado di ridurre il grasso corporeo e creare una massa muscolare minore. Il contenuto dei suoi nutrienti insieme a quest’acido aiutano inoltre ad aumentare il metabolismo.
  • Un frappè di frutta fresca quale ad esempio un frappè di ananas è ottimo in qualunque momento della giornata. Il contenuto di bromelina presente nell’ananas, riesce a rompere le proteine ed a semplificare in questo modo il processo di digestione e quindi a prevenire il gonfiore. L’azione dell’enzima può essere migliorata con l’aggiunta di due cucchiai di olio di lino nel succo che dato il suo contenuto di grassi insaturi è efficace per la riduzione del grasso concentrato nel ventre.
  • Il tè verde, famoso per ridurre il rischio di malattie cardiache, è benefico anche perché aiuta nella riduzione del grasso addominale. L’effetto è dovuto al besso contenuto di catechine.
  • E per finire, per aiutare ad appiattire il vostro stomaco, oltre che fare attenzione ai cibi che consumate è bene regolare anche lo stile di vita nella stessa direzione che punta verso il raggiungimento di questo obiettivo. In generale è sufficiente fare attenzione a questi aspetti della vita:
  • Camminare o correre per almeno 30 minuti, 3 volte alla settimana così da aumentare il metabolismo e quindi bruciare i grassi. Altrimenti fare un altro genere di esercizi: preferibilmente praticate degli esercizi di pilates almeno 2-3 volte la settimana, ciò vi aiuterà a tonificare tutto il corpo ed in particolare la zona centrale ed inoltre migliorerà la vostra flessibilità.
  • Limitare l’assunzione di zuccheri poiché contengono molte calorie e quindi rappresentano un ottimo alleato per l’incremento di peso. Aggiungere invece alla dieta il consumo di fibre (contenute in frutta e verdura fresca soprattutto in quelle a foglia verde) e ridurre quello di carboidrati attivi (pane bianco, pasta, patata e riso); preferire il consumo di pasta e riso integrali.
  • Bere molta acqua, almeno 6-8 bicchieri al giorno. L’acqua non solo mantiene più sazi, ma aiuta anche nella digestione. Per quanto riguarda il latte, scegliere quello scremato al posto di quello intero. Non esagerare con il consumo di latticini poiché spesso causano gonfiore e gas.
  • Evitare di magiare nelle 3 ore prima di andare a dormire. Durante la giornata fare piccoli pasti, con maggiore frequenza piuttosto che concentrare tutto in 2-3 pasti abbondanti.

Considerazione finale per il dimagrimento della zona pancia

Oltre ciò è consigliato non solo seguire queste linee per la propria alimentazione, ma talvolta è bene uscire fuori da queste e concedersi un piccolo dolce o qualcosa che appaghi la propria fame: una totale privazione di quegli alimenti non del tutto salutari potrebbe portare a cadere nuovamente in una insana alimentazione. Il trucco sta nella moderazione: una costante e lenta dieta riuscirà senza alcun dubbio a permettervi di appiattire la pancia.
Sono moltissime le persone che desiderano perdere peso proprio in queste zone del corpo, tuttavia è molto difficile individuare un metodo efficace per ridurre il grasso in eccesso proprio in una specifica area. La riduzione di peso in una parte del corpo è oltretutto un fatto individuale: ci sono persone predisposte a perdere il grasso concentrato nell’area della pancia, mentre altre lo perdono più facilmente in glutei e cosce.
In generale la migliore soluzione è data dalla combinazione di una sana ed equilibrata alimentazione, associata ad una regolare attività fisica.

Suggerimenti utili per favorire il dimagrimento della pancia.

Dimagrire facilmente

Lascia il tuo commento: