Dimagrimento veloce

Un dimagrimento veloce e successivamente ottenere il mantenimento della propria linea e del peso costituisce un argomento preoccupante per chiunque, specialmente se si è davanti al problema di dimagrire rapidamente pur di entrare in un vestito nuovo, ma anche in queste circostanze non bisogna cedere alla tentazione di una di quelle diete drastiche che promettono di far perdere 10 chili in 10 giorni… Allora cosa è possibile fare se si ci dovesse trovare di fronte ad una di queste situazioni?

Dimagrimento veloce

Dimagrimento veloce

Dimagrimento veloce ma nel modo giusto

Perdere peso rapidamente ed avere così un dimagrimento veloce si può, ma l’importante è farlo nel modo giusto! In teoria è persino possibile perdere svariati chili in eccesso in una settimana seguendo un’alimentazione rigida ed un costante esercizio fisico, dedicando più di 7 ore a settimana all’attività fisica, ma il tutto è bene che sia monitorato da un medico. Oltretutto avere una motivazione ben precisa che spinga al raggiungimento dell’obiettivo rappresenta un elemento molto importante che con molta più probabilità vi permetterà di cogliere i risultati sperati.

La perdita di peso può essere riassunta in una semplice formula matematica che indica essere necessario bruciare più calorie di quelle che si assumono. Gli esperti consigliano di raggiungere un deficit di 500 calorie al giorno mediante una combinazione di attività fisica ed alimentazione. In questo modo nel corso di una settimana è possibile riuscire a perdere sino a 1-2 Kg, ma nel caso in cui si volesse rendere ancora più veloce questa perdita di peso è necessario scendere sotto le 1.200 calorie al giorno (ma 1.050 calorie assunte al giorno devono essere garantite pertanto mai scendere al di sotto delle 1.050!) alle quali è bene aggiungere un’ora di esercizio fisico. Con questa pianificazione si possono aspettare risultati tali da permettere una perdita di peso sorprendente sino a 2,50 Kg nella prima settimana.

La perdita di peso è favorita da una limitazione almeno iniziale di sale ed amidi, dal momento che permettono di ridurre i liquidi e la ritenzione idrica e quindi ciò porta alla conseguente perdita di liquidi e peso; oltre ciò è possibile controllare le calorie con la riduzione di grassi e con l’incremento di proteine, assunzione che deve essere fatta in maniera uniforme durante l’arco della giornata in modo da minimizzare la perdita muscolare e massimizzare piuttosto quella di grasso. È raccomandato sostituire i carboidrati con un piatto di verdure a basso contenuto calorico, che riuscirà tra l’altro a mantenervi sazi. In realtà i carboidrati o grassi di per sé non fanno ingrassare, ma il problema è legato al fatto che contengono moltissime calorie rispetto alla loro massa e non riuscendo a saziare molto, si è portati ad un consumo maggiore. Questo è il motivo principale per cui si consiglia di assumere delle proteine magre, in grado in grado di saziare ed allo stesso tempo apportare meno calorie. Per esempio una bistecca di manzo da sola contiene circa 280 calorie, ma aggiungendo delle verdure si dispone di un piatto sano e nutriente che terrà sotto controllo la fame.

La frutta permette di tenervi in forma ed aumentare il metabolismo il che consente al corpo di bruciare più calorie, inoltre a favore di questo alimento l’apporto calorico è minimo e il livello di sazietà alto. Sebbene non siano degli alimenti che facciano effettivamente perdere peso, alcuni esperti affermano che mangiando semi di finocchio, zenzero, prezzemolo, menta piperita, ananas, yogurt con miele per almeno tre giorni, aiuta a mantenere la sensazione di una pancia più piatta.
Uno dei modi più semplici per tagliare una buona parte di calorie dalla propria alimentazione è realizzato tagliando fuori il consumo di bibite e succhi di frutta contenenti molte calorie: solo 3 o 4 bicchieri di queste bibite sono sufficienti a mettere su un chilo alla settimana.

Durante la giornata è meglio dilazionare i pasti suddividendoli in tre pasti principali (da non saltare mai) ed uno spuntino. Facendo più pasti piccoli si aumenta il metabolismo del corpo in maniera sana. Lo stomaco ha un ritardo relativamente al momento in cui riceve i segnali di sazietà rispetto al vero momento in cui è pieno, quindi ciò porta spesso a mangiare più del necessario. Dilazionando tutto l’apporto calorico giornaliero in più pasti piccoli vi aiuterà a tenere sotto controllo la fame.

La quantità di calorie assunte giornalmente è vero che debba essere tenuta sotto controllo, ma in realtà un calcolo attento è necessario durante la prima settimana, mentre dopo sarà molto più semplice stimare approssimativamente le calorie assunte durante la giornata. In media una quantità di 3.500 calorie è sufficiente per perdere ed allo stesso modo prendere peso. Pertanto è possibile dilazionare una riduzione pari a questa quantità di calorie lungo l’arco di più giorni o una settimana a seconda delle proprie esigenze.

Per quanto riguarda l’esercizio fisico, un’attività cardio-fitness è l’ideale per il dimagrimento veloce, ma è comunque necessario includere un paio d’ore a settimana di allenamento muscolare più intenso per intensificare la forza. Si raccomanda un aumento graduale dell’intensità dell’esercizio fisico al fine di evitare infortuni. Nel caso in cui non fosse possibile svolgere un’attività cardio, rimediate almeno camminando molto, facendo 15.000 passi al giorno.

Nel momento in cui decidiate di rivolgervi ad una dieta fate attenzione a programmi alimentari che includono pillole, lassativi, farmaci o persino digiuno poiché se è vero che riescono a far perdere peso velocemente non costituiscono di certo un buon modo per farlo. Un calo di calorie assunte che vada al di sotto delle 1.050 è infatti controproducente dato che un certo numero di esse sono necessarie al fine di mantenere i muscoli in forza così da permettere di svolgere gli esercizi fisici efficacemente: un’assunzione minima porta alla perdita di prezioso grasso muscolare ed oltre ciò ad un rallentamento del metabolismo il che rende più difficile la perdita di peso. Solo in casi estremi è possibile ricorrere all’uso di pillole per la perdita di peso che permettono di fornire risultati migliori rispetto ad una semplice dieta e a dell’esercizio fisico. L’utilizzo deve essere monitorato da un esperto ed è bene che optare per questa soluzione solo in determinate situazioni.

Riassumendo ciò che è necessario fare per perdere peso nel minore tempo possibile è: iniziare con la definizione di un programma alimentare, stabilendo una routine corretta per la perdita di peso. Il programma deve includere la quantità di peso che si intende perdere ed il motivo che vi ha spinti a prendere questa decisione. Superato questo primo passo, è bene tagliare dalla propria dieta i carboidrati e tutto ciò che è insano. Definire accanto al programma alimentare anche una tabella per un regolare esercizio fisico che permetta una perdita di almeno 200 calorie in 30-45 minuti di allenamento.

Considerazione finale sul dimagrimento troppo veloce

Non è importante perdere tantissimi chili in pochissimi giorni, l’ideale è perdere 2-3 chili in una settimana, ma scendere al di sotto di questo limite potrebbe diventare pericoloso per la salute. La perdita graduale di peso permette per di più di mantenere i risultati nel tempo e non metterà sotto stress il vostro organismo.
Non necessariamente la dieta deve essere vista come una totale privazione, la maggior parte dei programmi alimentari comprendono un giorno alla settimana durante il quale è possibile uscire un po’ fuori dalle rigide regole: questo è un beneficio non solo perché aiuta mentalmente, ma anche perché permette di continuare a seguire la dieta con più facilità. La migliore soluzione rimane quella di mangiare meno, mantenendo una dieta sana ricca di frutta e verdura alla quale è bene associare un regolare esercizio fisico.

Suggerimenti utili per capire alcune cose fondamentali sul dimagrimento.

Dimagrire facilmente

Lascia il tuo commento: