Metodi di dimagrimento

Quali sono i metodi migliori e più efficaci per il dimagrimento? Sempre i soliti, i metodi di dimagrimento sono diversi e la società moderna vede giorno dopo giorno un numero crescente di persone che si ritrovano ad affrontare il problema dell’obesità. Il problema sempre più diffuso è legato a moltissime ragioni.

Metodi di dimagrimento

Metodi di dimagrimento

A tal proposito è importante sapere che il tasso di metabolismo ha un impatto importante sulla variazione di peso: le persone con un basso livello di metabolismo hanno più difficoltà a perdere peso rispetto le atre, a causa della presenza eccessiva di grasso che porta appunto ad un rallentamento nel processo metabolico. Altro fattore negativo per quanto riguarda il peso è dovuto allo squilibrio ormonale che rappresenta tra l’altro una delle cause principali di obesità. Il livello dell’ormone leptina ad esempio può avere un forte impatto sull’appetito: un basso livello di esso contribuisce nell’aumentare l’appetito. Motivo che invece accomuna la maggior parte dei soggetti è dovuto alle cattive abitudini alimentari ed a una inadeguata o assente pratica di attività fisica.

L’aumento di peso è vero che sia legato a moltissimi fattori, ma una perdita di esso non è comunque un’impresa impossibile: è sufficiente regolare il proprio stile di vita tenendo conto di alcune buone abitudini. Di seguito riportiamo alcune delle variazioni necessarie: è importante bere molta acqua che in particolare se consumata prima di un pasto riduce la fame e quindi l’ingresso di calorie nel corpo. Giornalmente è necessario bere almeno 8 bicchieri di acqua ed evitare l’assunzione di bibite o bevande gassate. Questo liquido oltre ad idratare la pelle aiuta a ridurre il peso.

Per quanto riguarda invece l’alimentazione è raccomandato suddividere l’intero apporto calorico in almeno 5 piccoli pasti al giorno di cui 3 principali e 2 spuntini. Mangiando spesso ed in piccole razioni si aiuta il corpo a rilasciare meno insulina e mantenere dunque costante la presenza di zuccheri nel sangue il che aiuta a controllare la fame. Secondo uno studio è meglio servire dei piccoli piatti dal momento che con molta più probabilità siamo tentati a consumare tutto ciò che ci è posto davanti agli occhi, pur non avendo più fame. Suddividere l’assunzione di calorie in modo tale che la maggior quantità sia assunta prima di mezzogiorno: molti studi affermano infatti che la maggior parte delle calorie vengono assunte nelle prime ore della giornata il che porta a mangiare meno la sera (che è il momento in cui le calorie vengono eliminate con più difficoltà) ed inoltre a bruciare con più facilità quelle assunte durante la giornata.

Aumentare il consumo di verdure ed in maggiore quantità quelle ricche di acqua come zucchine, pomodori e cetrioli o altrimenti consumare piatti ricchi di acqua quali ad esempio insalate e zuppe che rappresentano tra le altre cose una buona fonte nutrizionale. Evitare l’assunzione di pasta e riso dal momento che sono ricchi di carboidrati che possono facilmente condurre ad un aumento di peso. Sostituire il classico riso o la farina bianca con quelli integrali. Sostituire il consumo di latte intero con quello scremato, contenente un minore numero di calorie. Durante la colazione preferire il consumo di cereali che grazie al loro contenuto di fibre e calcio, apportano meno grassi. Evitare di mangiare fuori casa poiché inevitabilmente ciò che mangiate conterrà una grande quantità di grassi aggiunti o conservanti. Svolgere i pasti mangiando in modo lento e bevendo molta acqua. Per rendere più saporiti i vostri piatti preferire l’uso di aromi o salse piccanti oppure spezie, piuttosto che l’aggiunta di burro e salse cremose o zuccherate: questi aromi non solo forniscono un sapore più accentuato e senza calorie, ma per di più quelli piccanti sono in grado di innalzare il tasso di digestione e tendono a bruciare più calorie. Mangiare frutta anziché bere succhi di frutta.

Non incorrere mai nell’errore di mangiare per semplice noia o frustrazione, ma solo nel caso in cui si avverte fame. Spesso quando si desidera mangiare qualcosa in particolare, questa potrebbe essere soltanto una voglia e non della fame reale.

Si consiglia inoltre di camminare per almeno 45 minuti al giorno ed evitare tutte le volte in cui è possibile l’utilizzo di mezzi promuovendo quindi il movimento; questo è un elemento importante specialmente nel caso in cui si svolge un lavoro sedentario. Non stare mai seduti per un periodo di tempo superiore alle 2 ore: anche solo alzandosi e camminando per 5 minuti aiuterete il vostro corpo a riattivarsi. Svolgete le vostre passeggiate possibilmente prima di un pasto, ciò vi aiuterà a ridurre l’appetito e a bruciare ovviamente calorie.

L’aumento del peso corporeo non si limita ad essere solo un problema di natura estetica, ma può portare a complicazioni di salute di diverso genere. Molte persone tentano di perdere peso, ma il più delle volte falliscono nel raggiungimento di questo obiettivo e ciò potrebbe essere dovuto a causa di uno di questi diversi fattori:

  • Ore di sonno: l’ideale è dormire 6-8 ore a notte. Questa è la giusta quantità per il benessere della persona: una variazione di queste ore potrebbe rappresentare un problema di salute ed un aumento di peso; una riduzione delle ore di sonno porta per di più ad un aumento del consumo alimentare dal momento che si è più tentati a fare qualche spuntino magari davanti la televisione o il computer. Inoltre una quantità insufficiente di sonno porta ad un innalzamento dei livelli di grelina in circolazione, ovvero un aumento dell’ormone che stimola l’appetito.
  • Fare attenzione alla qualità dei cibi assunti: non sempre si riesce a distinguere un cibo sano da uno che non lo è o che comunque ha un alto contenuto calorico. Il problema nasce dal fatto che molto spesso, i cibi sani possono rivelarsi ipercalorici: l’esempio classico è quello delle noci, note per il loro carico di minerali e vitamine insieme a quello di fibre ed antiossidanti che contribuiscono in maniera significativa alla presenza di omega-3 ed acidi grassi, il che viene però controbilanciato dalla consistente quantità di calorie. Pertanto questo cibo in apparenza esclusivamente benefico deve essere presente in maniera moderata nella propria alimentazione.
  • Fare molto esercizio fisico è importante non solo per mantenere il normale peso corporeo, ma anche per raggiungere un livello di salute migliore. L’esercizio fisico porta però necessariamente ad innalzare il livello di fame e sete, quindi si deve essere attenti nel consumo di alimenti dopo l’attività fisica. Preferire il consumo di cibi ipocalorici dopo l’esercizio.

Esistono numerosi modi in cui è possibile perdere peso. La cosa più importante in qualunque piano di dieta riguarda il mantenimento di un basso apporto calorico, in modo che sia sempre inferiore rispetto alle calorie che vengono bruciate. Alcune diete più avanzate includono alcuni periodi durante i quali è permesso un leggero eccesso nelle calorie e ciò può portare ugualmente a buoni risultati, ma solo nel caso in cui la perdita di peso riguarda solo una piccola quantità di esso.

Oltretutto al fine di perdere peso non necessariamente di deve fare esercizio fisico; se proprio non riuscite o non intendete fare attività, potete allo stesso modo dimagrire purché mangiate meno di quello che poi siete in grado di bruciare, anche se senza alcun dubbio una regolare attività fisica accelera il processo di perdita di peso. Qualunque genere di attività va bene: potrebbe trattarsi di una semplice passeggiata di almeno 15 minuti ogni giorno prima di pranzo o altrimenti potrebbero essere le normali faccende domestiche. Anche solo facendo questo tipo di movimento potreste riuscire a perdere mezzo chilo al mese senza tra l’altro fare uno sforzo eccessivo.

Paradossalmente anche un esercizio fisico eccessivo può essere dannoso per la linea: lungi periodi di intenso allenamento cardiovascolare eseguito in un periodo di deficit calorico può essere assolutamente devastante per la massa muscolare. Quando si sta seguendo una dieta molto rigida è consigliabile eseguire degli esercizi cardio (camminare su di un piano inclinato) non troppo intensi o altrimenti eseguire qualche esercizio a basso sforzo fisico con l’ausilio di pesi.

Il problema della perdita di peso è vero che riguarda un po’ chiunque, ma allo stesso modo questo è un obiettivo raggiungibile per chiunque lo voglia, basta porre un po’ di più attenzione nelle normali abitudini della propria vita, spesso senza fare un eccessivo sforzo, per riuscire a raggiungere dei buoni risultati.

Alcuni suggerimenti sui possibili metodi per favorire il dimagrimento.

Perdere peso dimagrire velocemente

Lascia il tuo commento: