Dimagrire correndo (con una dieta)

Dimagrire correndo con una dieta associata in combinazione è il top delle scelte, solitamente molta gente comincia a correre perché ha proprio l’idea di dimagrire e rimettersi in forma ed effettivamente scegliendo la corsa si bruciano efficacemente calorie e Kg in più. Per chi vuole dimagrire correndo si consiglia di seguire una dieta ad hoc, imparando anche a mangiare in modo sano. Bisogna tener presente che si devono bruciare più calorie di quelle che vengono consumate correndo. Pertanto va da sé che per perdere un chilo, si deve bruciare, tramite le funzioni di esercizio, circa 3500 calorie e quindi serve associare alla corsa una dieta sana corretta ed equilibrata.

Dimagrire correndo (con una dieta)

Dimagrire correndo dieta

I corridori hanno esigenze nutrizionali particolari, ma i principi di base per una sana alimentazione sono sempre gli stessi ed è meglio scegliere porzioni di cibo più piccole ad alto contenuto di grassi e mangiare più cereali integrali, frutta e verdura.

Se si desidera perdere peso correndo, non è sufficiente esercitarsi solo una volta alla settimana, ma serve costanza e coerenza per esercitarsi almeno 3-4 volte alla settimana. Considerare il tutto come una sorta di sfida contro se stessi può essere una motivazione valida, riuscendo a prefissarsi obiettivi diversi sarà sempre una sfida continua a migliorarsi e migliorare.

Conseguentemente se ci si allena regolarmente una corretta alimentazione è particolarmente da curare per le prestazioni. Innanzitutto non bisogna mai saltare i pasti perché anche i muscoli non saranno adeguatamente “alimentati”. Il cibo è il carburante dei muscoli, proprio come il carburante che fa andare il motore di una macchina, il cibo serve per fare andare il corpo. Ovviamente il cibo deve essere selezionato e proporzionato. I gruppi alimentari devono essere suddivisi tra proteine, grassi e carboidrati.

I carboidrati possono essere poi ulteriormente suddivisi in semplici (zuccheri) e complessi (amidi). Ciascuno di questi gruppi di “carburante alimentare” ha una densità diversa, cioè la quantità di calorie di ciascuno di essi è diversa.

Una volta che il cibo viene digerito e rotto in componenti utilizzabili o viene bruciato dal metabolismo come combustibile per dare energia o far muovere un muscolo ad esempio, oppure vengono immagazzinati per un uso successivo, convertiti in grasso e messo in riserva per i momenti di bisogno.

Quindi la premessa di base appare quindi tranquillamente semplice: sommare tutte le calorie che si mangiano durante il giorno, sottrarre ciò che si brucia e guardare il risultato. Nel corso del tempo, se si bruciano più calorie di quanto si prendono, la conseguenza è di perdere peso. Se si bruciano meno calorie di quanto si prende, si aumenta di peso.

C’è da dire inoltre che non è solo la quantità di calorie, ma anche il tipo di cibo che si mangia a dettare quello che si ha per alimentare il corpo. Le proteine, per esempio, sono utili nella costruzione del muscolo, per la crescita dei capelli e della pelle. I grassi sono buoni per la metabolizzazione di alcuni tipi di vitamine e sono utili come fonte di energia per le attività a bassa intensità. Infine i carboidrati sono il combustibile primario utilizzato per alimentare i muscoli, quindi sono estremamente utili per gli atleti.

Un altro componente necessario in una dieta per un maratoneta è la fibra. Durante l'allenamento, si dovrà avere un adeguato apporto di fibre per aiutare la digestione. Durante l'allenamento, almeno il 50 per cento della dieta dovrebbe consistere in carboidrati complessi: frutta e verdura, pane, pasta e riso e fagioli. Questo perché i carboidrati complessi hanno il vantaggio di richiedere più tempo per essere elaborati nel corpo e sono facilmente trasformabili in energia.

La dieta migliore per i corridori consiste nel mangiare spesso e non in dosi abbondanti per evitare di avere quella sensazione di pesantezza che si sente mangiando porzioni abbondanti. Durante l'addestramento e, in particolare, prima di lunga corsa, evitare i cibi ad alto contenuto di grassi saturi e povere di sostanze nutritive. In particolare prima della giornata di gara, evitare latticini e cibi ricchi di fibre, che possono causare disturbi di stomaco durante la corsa. Per reidratarsi bere acqua e bibite energetiche ed evitare bevande gassate, alcoliche e succhi di frutta, che sono ad alto contenuto di zuccheri e possono fare solo che male.

Per capire quante calorie si bruciano in un giorno:

Calcolare il metabolismo basale della persona (si considera più lento di circa il 10% nella donna):

  • peso in kg x 0,389 x720 (720 rappresenta l’insieme dei minuti della giornata)
  • pesarsi e moltiplicare il proprio peso in kg per 10. (il risultato è una stima di base del numero di calorie che si bruciano solo passare attraverso la vostra giornata: parlare, respirare, digerire il cibo, il pensiero e così via)
  • Usare il numero derivante, dividerlo a metà e aggiungere che il primo numero (1.500:2 + 1.500)

Il passo finale è quello di aggiungere le calorie consumate dall’attività dell’allenamento con quelle del metabolismo basale e si sapranno quante calorie si possono bruciare ogni giorno. La quantità di calorie bruciate durante l'attività fisica dipende dall'intensità dell’allenamento e dal peso. Più intenso sarà l'allenamento, più carboidrati verranno bruciati. Una persona più pesante brucia più calorie anche avendo più massa fisica.

Uno strumento di semplice stima da considerare è che la corsa fa bruciare circa 100 calorie per chilometro, mentre camminare a un ritmo moderato brucia circa 80 calorie per chilometro.

I nutrizionisti suggeriscono solitamente di ridurre il numero di calorie di circa il 20% per perdere peso, tenendo però sempre in considerazione delle proporzioni dei nutrienti:

  • 60% delle calorie deve provenire dai carboidrati
  • 10% delle calorie dovrebbe provenire dalle proteine
  • 30% delle calorie dovrebbe provenire dai grassi

Dieta e corsa, un binomio per un successo assicurato in termine di dimagrimento.

Dimagrire correndo abbinando una dieta sana ed equlibrata

Esercizi palestra allenamento fitness

Lascia il tuo commento: