Dimagrire glutei

Dimagrire i glutei? Come fare? Per tal motivo oggi parleremo dei glutei, iniziando dalla domanda principale che tutti si pongono, " è possibile dimagrire a livello dei glutei e riuscire a raggiungere quella forma perfetta che desiderate", innanzitutto, per riuscire a tonificare e rassodare i vostri glutei dovrete lavorare sulla massa muscolare ed i muscoli dei glutei sono tre: il gluteo maximus, il gluteo minimus e il gluteo medius.

I poveri muscoli dei glutei sono solitamente poco curati e vengono schiacciati per la maggior parte del giorno: a letto, quando state seduti a casa o in ufficio.

Come risultato il muscolo può soffrire di atrofia da disuso, che può comportare una diminuzione della massa, della forza e della flessibilità.

Fortunatamente esistono esercizi che possono ribaltare questa situazione spiacevole e migliorare il vostro stato fisico.

Attività come il ciclismo e la corso possono contribuire al dimagrimento dei glutei e anche di tutto il corpo.

Ma gli esercizi che più di tutti aiutano ad allungare ed elasticizzare il muscolo sono quelli di yoga e di stretching. Se riuscirete quindi a portare avanti un programma che, oltre ai soliti esercizi aerobici, comprenda anche esercizi di yoga e stretching, il risultati sarà garantito.

I muscoli dei glutei possono essere divisi in due strati.

Quello più superficiale è il grande gluteo, che se ben sviluppato costituisce la forma arrotondata delle natiche. Esso ha origine a livello dell'osso sacro, alla base della colonna vertebrale e nelle vicinanze del bacino, e si dilunga poi verso il basso fino a raggiungere l'inizio del femore esterno superiore.

Quando si contrae, si estende l'anca che tira il femore in linea con il busto.

Nello yoga il grande gluteo aiuta a svolgere un lavoro in collaborazione con i tendini del ginocchio, quando si passa da una posizione seduta a una stante.

Il secondo strato è invece più profondo e si compone di sei rotatori profondi. Il piriforme è il più noto, ma questo gruppo muscolare comprende anche gli otturatori interni ed esterni, i gemelli superiore e inferiore e il quadrato del femore. Essi hanno origine a livello dell'osso sacro e si sviluppano poi in diagonale attraverso le natiche.

Sviluppare questi muscoli è molto importante per i movimenti e per il funzionamento delle anche nelle attività quotidiane. Inoltre con lo yoga potrete favorirne l'elasticità e il corretto sviluppo del muscolo.

Glutei forti e flessibili sono necessari per la corretta postura.

Essi funzionano come stabilizzatori e per evitare fastidiosi problemi alla schiena.

Quindi tutte le posizioni dello yoga come il Setu Bandha Sarvangasana (Ponte Pose), l'Urdhva Dhanurasana e l'Ustrasana che prevendono l'utilizzo dei muscoli nel loro funzionamento, lavoreranno per il dimagrimento e per rendere più toniche le vostre natiche. Si tratta infatti di lavori principalmente basati sugli affondi.
Altre posizioni molto utili sono quelle del Sukhasana e del Baddha Konasana.

Più praticamente, questi esercizi possono prevedere che voi vi poniate con la schiena contro una parete e solleviate successivamente e lentamente le gambe di lato.

Per praticare quella che viene detta abduzione orizzontale invece, ponetevi in piedi con la gamba destra su e con l'anca sinistra e il ginocchio flesso di novanta gradi, in modo da sembrare seduti su di una sedia.

Aprite poi la gamba sinistra di lato in modo da puntare il ginocchio sinistro verso sinistra.

Un altro ottimo esercizio yoga per i glutei è quello dell'Ardha Matsyendrasana in tutte le sue variazioni.

Per provarlo, ponetevi con la gamba sinistra sul pavimento, o seduti sul piene nella posa tradizionale, e se questo non è possibile mettete il piede sinistro verso l'esterno del fianco destro.

Poi cercate di incrociare la gamba destra sopra la sinistra mantenendo il piede destro a terra.

Ruotate quindi la colonna vertebrale a destra e avvolgete il gomito sinistro intorno al ginocchio destro. In questa posizione l'anca destra è flessa e vengono stimolati i muscoli dei glutei.

Questo stimolo favorisce l'allungamento del muscolo e il suo sviluppo.

Un altro esercizio invece prevede che vi sdraiate sulla schiena e che poniate il ginocchio destro in alto.

Fate sì che passi sopra a tutto il vostro corpo e che arrivi alla parte posteriore del fianco sinistro. Un altro modo di farlo è quello di piegare le ginocchia incrociando il ginocchio destro sopra al sinistro. Sollevate poi il piede sinistro da terra e tenete il ginocchio sinistro con la mano destra, tirandolo verso il petto. Per rendere più efficace l'esercizio, tenete la caviglia destra con la mano sinistra e tirate dolcemente fino ad allungare la parte posteriore del fianco destro. Ripetete poi l'operazione sul lato opposto.

Praticando queste ed altre posizioni di yoga riuscirete a dimagrire a livello dei glutei in modo equilibrato e sano. Lo yoga è infatti uno dei modi migliori per rendere i muscoli flessibili, elastici e sviluppati.

Ricordatevi inoltre di fare tutti gli esercizi con molta calma, respirando profondamente e muovendovi lentamente. In questo modo i muscoli si rilasseranno e il beneficio che potrete trarre dalle posizioni non sarà solo fisico ma anche mentale. Molti infatti hanno dimostrato che lo yoga aiuta a liberare ogni tensione della vita e a sciogliere i pesi che vi opprimono.

È molto importante però che, per riuscire a fare gli esercizi in maniera ottimale e non dannosa per il fisico, consultiate esperti o vi facciate aiutare da un professionista.

Come dimagrire sui glutei? Esistono tante tecniche tutte da scoprire

Perdere peso dimagrire velocemente

Lascia il tuo commento: