Disidratazione bambini e neonati

Per disidratazione intendiamo la perdita eccessiva di liquidi, da parte dell’organismo.

La disidratazione nel neonato e nel bambino si presenta con sintomi precisi, neonati e bambini si disidratano più facilmente rispetto agli adulti, perché la produzione di liquidi è inferiore rispetto al peso corporeo.

Ad essere eliminata però, non è solo l’acqua, come in genere si pensa, ma anche i sali minerali, con conseguente squilibrio nell’organismo.

Disidratazione bambini e neonati

Disidratazione bambini neonati

Quali sono le cause della disidratazione nei bambini?

  • Episodi di diarrea
  • Vomito
  • Sudorazione eccessiva
  • Respirazione frequente (i liquidi si disperdono attraverso il vapore prodotto dal respiro)
  • Febbre alta
  • Diuresi continua

I bambini più piccoli, se sono interessati da una di queste problematiche, si disidratano velocemente, in genere entro 12- 24 ore dalla comparsa del disturbo.

Attenzione: non bere a sufficienza non è causa di disidratazione in un bambino sano.

Quali sono i sintomi della disidratazione?

In un bambino gravemente disidratato sono presenti:

  • Scarsa urina (la diuresi del bambino è sporadica o assente per molte ore e, avendo già eliminato gran parte dei liquidi, l’urina tende ad essere più concentrata)
  • Occhi infossati
  • Mucose asciutte
  • Mancanza di elasticità della pelle
  • Iperventilazione (o al contrario respirazione rallentata)
  • Tachicardia
  • Intorpidimento muscolare
  • Sonnolenza (o al contrario agitazione)
  • Depressione della fontanella anteriore del cranio

Cosa dobbiamo fare per reidratare il bambino?

Per ripristinare il corretto equilibrio delle sostanze liquide nell’organismo, il bambino deve bere spesso, e poco per volta.

Le bevande più appropriate sono:

  • Acqua minerale (quella normale non è indicata)
  • The
  • Spremute e succhi di frutta (da evitare quando il bambino è affetto da dissenteria)
  • Coca cola (se il bambino soffre di acetone)

Nei casi di disidratazione grave, quando bere liquidi, non basta, il pediatra prescrive delle soluzioni idroelettrolitiche reidratanti, per via orale.

Cosa evitare

  • latte scremato non diluito
  • latte intero bollito

perché entrambe hanno una concentrazione di sali minerali troppo elevata, non adatta ad un bambino in stato di disidratazione.

Sintomi e cause della disidratazione nei bambini

Gravidanza on line

Lascia il tuo commento: