Disturbi della menopausa e omeopatia

Curare naturalmente i disturbi della menopausa è possibile con l'omeopatia, gli omeopati trattano i sintomi della menopausa attraverso il cosiddetto “rimedio costituzionale”. Il “rimedio costituzionale” è il processo mediante il quale un medico omeopatico seleziona e somministra un rimedio personale in base alla costituzione della donna, considerando inoltre la totalità dei suoi sintomi, il suo stato fisico, mentale ed emozionale. Il rimedio rafforza le difese vitali dell'organismo, ristabilisce un sano equilibrio e un generale senso di benessere. Si può affermare che la maggior parte dei principali rimedi omeopatici possono essere utilizzati per i sintomi della menopausa.

Disturbi della menopausa e omeopatia

Menopausa e omeopatia

Gli omeopati, in genere, tendono ad evitare di prescrivere rimedi multipli simultaneamente. Infatti, una seconda dose non deve essere utilizzata fino a quando la prima non ha cessato di agire. Inoltre una volta che il corpo inizia a guarire e non si dovrebbero assumere ulteriori rimedi.

In ogni caso si consiglia di consultare un medico omeopatico per individuare il rimedio appropriato per voi, perché ogni caso è diverso dall’altro.

Rimedi omeopatici per i disagi della menopausa

Bellis perennis: è indicato quando una donna si sente spesso stanca ed ha un costante mal di schiena.

Cimicifuga racemosa: è indicato quando una donna è molto loquace ed inquieta. Le sue emozioni variano dalla felicità all’essere turbata, è timorosa delle malattie in generale o della morte. Presenta spesso mal di testa e una sensazione di vuoto nello stomaco.

Sanguinaria: è un rimedio indicato quando il lato destro del corpo è più dolente di quello sinistro. La donna soffre di prurito in tutto il corpo, presenta pesanti perdite vaginali, seno dolorante e mal di testa sul lato destro del capo.

Sepia: da considerare quando la donna è spossata e debole. È incline alla tristezza e dimostra indifferenza verso il suo lavoro e verso la famiglia. Si sente fredda, nonostante soffra spesso di vampate di calore. Evita i rapporti intimi perché difficili o dolorosi.

Altri rimedi naturali sono:

  • Amyl Nitrosum
  • Belladonna
  • Cactus Grandiflorus.
  • Caulophyllum
  • Gelsemium Glonoine
  • Ignatia
  • Kali Carbonicum
  • Kreosotum.
  • Lachesis
  • Murex
  • Nux Moschata
  • Nux Vomica
  • Oophorinum
  • Pulsatilla
  • Zolfo
  • Ustilago
  • Maydis
  • Zincum Valerianum.

Depressione, sistema nervoso, irritabilità

Tutti sono a conoscenza degli spiacevoli effetti che la menopausa porta spesso con se, ma le cure omeopatiche possono essere molto efficaci nel lenire o risolvere del tutto tali effetti.

Ecco quali rimedi possono essere veramente utili ed efficaci:

Aconitum napellus: indicato per l'irrequietezza fisica e mentale, insonnia accompagnata a tosse, girarsi continuamente nel letto ed incubi. E’ utile anche per gli effetti postumi di un grande spavento.

La donna si sente ansiosa e timorosa. Si sente meglio dopo il riposo o all’aperto, ma i sintomi peggiorano di notte o quando è sdraiata sul fianco sinistro.

Arum Metallicum: indicato per la depressione accompagnata da ricorrenti pensieri di suicidio e sentimenti di non essere amata.

Belladonna: per lenire l’eccitabilità, irrequietezza e iperattività mentale. Questi sintomi migliorano al buio, nella quiete, a riposo, ed in posizione seduta. Peggiorano in presenza di luce, di rumore e di aria fredda.

Camomilla: nei casi di ipersensibilità al dolore unita ad irritabilità; altri sintomi possono essere la sonnolenza durante il giorno ed insonnia durante la serata.

I sintomi sono alleviati dal calore e dal guidare l’auto ma peggiorano con la rabbia.

Gelsemium Sempervirens: indicato per l’esaurimento e l’apprensione. I sintomi sembrano migliorare dopo la minzione, la sudorazione, il fare degli esercizi fisici e in posizione sdraiata con la testa alta. Peggiorano dopo le forti emozioni, fumo di sigaretta, o in un ambiente umido.

Ignazia Amara: per lo stress emotivo, sospiri, nervosismo, stato di dolore acuto. I sintomi sembrano migliorare con la deglutizione, mangiando ed urinando. Peggiorano invece con le forti emozioni, col fumo da tabacco e le preoccupazioni.

Lachesis Mutus: è indicato quando la donna è loquace, sospettosa, magra e lunatica. Preferisce starsene da sola e può essere particolarmente depressa al mattino. I sintomi migliorano all'aria aperta, ma peggiorano durante e dopo il sonno, nel calore ed alla luce del sole.

Nux Vomica: indicato per irritabilità, rabbia, impazienza, per eccitabilità, sensibilità ed eccessivo senso di colpa. I sintomi migliorano dopo le reazioni emotive violente, ma peggiorano al mattino presto, quando si è esposte alle correnti d’aria, dopo l’uso di alcolici e di caffé.

Passiflora Incarnata: calmante e rilassante per il sistema nervoso.

Septa: questo rimedio è indicato per la tendenza alla depressione, disinteresse verso il sesso ed irritabilità. I sintomi sembrano migliorare dopo l'esercizio fisico faticoso, incrociando le gambe e dopo il sonno. Peggiorano con il bagnarsi, se si sta’ all’aria fredda, durante i momenti di rabbia e prima del ciclo mestruale.

Stramonium: per rabbia, irritabilità e la presenza di con molti timori. I sintomi migliorano con la luce e il calore, peggiorano invece con il buio.

Viburnum Opulus: per l’eccitabilità ed il sonno inquieto. I sintomi migliorano con il riposo, i massaggi e restando all'aperto, ma peggiorano prima dei pasti, con gli spaventi, in presenza di rumori stridenti e rimanendo in una stanza chiusa.

Ansia

Con la menopausa può verificarsi l’insorgere dell’ansia anche in soggetti che non l’avevano mai sperimentata prima.

Anche in questo caso i rimedi omeopatici aiutano a risolvere i piccoli e grandi conflitti interiori in maniera naturale.

A seguito i migliori:

Arsenicum album: è indicato quando la donna è fredda, inquieta ed ha timori di gravi malattie o della morte. E' polemica ed esigente. Perfino le piccole attività la spossano. I sintomi sono peggiori quando è raffreddata, durante i giorni piovosi e a tarda notte. Mentre il calore la fa sentire meglio.

Borace: è indicato quando la donna è nervosa ed infastidita da rumori improvvisi o da impreviste attività. Può soffrire di nausea da ansia eccessiva e le vampate di calore possono tenerla sveglia di notte. Il rumore, il clima mite e il movimento verso il basso possono aumentare i suoi sintomi, mentre trova beneficio con un massaggio e con l'acqua fredda.

Emozioni

Anche la sfera emozionale può essere influenzata dalla menopausa. L’omeopatia viene in aiuto all’occorrenza con facili rimedi naturali.

Di seguito i rimedi consigliati per gestire meglio le emozioni durante la menopausa:

Camomilla: per ipersensibilità al dolore, irritabilità, inconsolabilità, sonnolenza durante il giorno e insonnia durante la serata. I sintomi migliorano col calore e alla guida di un’auto mentre peggiorano quando si è arrabbiati.

Ignatia Amara: indicata per lo stress emotivo, sospiri e nervosismo. I sintomi sembrano migliorare bevendo, mangiando e con la minzione. Peggiorano con l’emotività, il fumo e le preoccupazioni.

Pulsatilla: per sbalzi d'umore, tristezza e voglia di essere consolati. Aiuta soprattutto una donna la cui natura è generalmente mutevole, con la tendenza ad essere piagnucolosa.

Stramonium: per rabbia, irritabilità e molte paure specie di notte. I sintomi migliorano con la luce e il calore, peggiorano con il buio. E’ utile anche per le vampate di calore e sudorazioni notturne.

Sepia: utile per vampate che possono provocare anche la nausea e ci si sente deboli e depressi.

Lachesis Mutus: è un altro rimedio per le vampate di calore, soprattutto se sembrano provenire dalla parte superiore della testa. I sintomi migliorano all'aria aperta e dopo le vampate, ma peggiorano prima e dopo il sonno, col calore ed alla luce del sole.

Pulsatilla: i sintomi sono più evidenti più quando si è al chiuso, in casi di emotività e sono presenti vampate tali di lasciarvi fredde.

Belladonna: utile nel caso di vampate concentrate sul viso, ci si sente irritate, inquiete e sono presenti palpitazioni.

Valeriana: aiuta nei casi di vampate accompagnate da sudorazione profusa, che sono centrate sul viso.

Ferrum Metallicum: è conosciuto per alleviare le vampate improvvise e l’esaurimento.

Altri preparati omeopatici applicabili per vampate di calore e da utilizzare uno solo per volta:

  • Amyl Nitrosum
  • Sanguinaria
  • Cimicifuga Racemosaic
  • Aconitum Napellus
  • Glonoine
  • Ignatia
  • Manganum Aceticum
  • Zolfo
  • Sumbul
  • Ustilago Maydis

Sudorazioni notturne

Nux Vomica: per le sudorazioni notturne che lasciano fredde ed irritabili.

Zolfo: è indicato per le sudorazioni notturne che rendono estremamente assetate, accaldate sensibili.

Altri rimedi singoli per sudorazioni notturne:

  • Populus Tremuloides
  • Salvia
  • Pilocarpus Microphyllus

Sudorazione abbondante

  • Lachesis
  • Sepia
  • Sulphuricum Acidicum - Sulphuricum Acidicum sono particolarmente utili se le vampate di caldo vi lasciano tremanti e peggiorano di notte e con il moto fisico.

Insonnia

Innanzi tutto una raccomandazione: non usate più di un rimedio alla volta. Consultare un medico omeopatico prima di provare i rimedi per l’insonnia:

Aconitum Napellus: per irrequietezza fisica e mentale, insonnia che fa sì che vi rigiriate nel letto e presenza di incubi. Utile anche per gli effetti postumi di uno spavento. I sintomi peggiorano di notte, ci si sente meglio dopo aver sudato.

Arsenicum album: è indicato quando la donna è freddolosa ed ha paura di morire. Tende a svegliarsi nel mezzo della notte e camminare in maniera agitata in giro per casa.

Belladonna: per l’insonnia, eccitabilità, irrequietezza e iperattività mentale.

Camomilla: per ipersensibilità al dolore con irritabilità, inconsolabilità, sonnolenza durante il giorno ed insonnia durante la serata. I sintomi migliorano guidando l’auto e peggiorano con le arrabbiature.

Caffè grezzo: è indicato quando la donna è piena di pensieri e di idee ed è oscillante nelle sue emozioni. Sensibile al rumore e non può smettere di pensare e non riesce a rilassarsi.

Lycopodium clavatum: utile quando la donna è fisicamente debole, ma ha una mente tagliente. Nonostante la mancanza di fiducia in se stessa, tende, se ne ha l’occasione, ad assalire verbalmente gli altri. Si sveglia al mattino molto presto e non può smettere di pensare ai vari pensieri, incapace quindi di tornare a dormire.

Passiflora Incarnata: per l'insonnia, calmante e rilassante del sistema nervoso.

Zolfo: indicato quando la donna è depressa, debole e pigra. Tende a discutere ed a brontolare molto e soffre di sintomi ricorrenti. Ha un sonno molto leggero, spesso si sveglia a causa di piccoli rumori.

Viburnum Opulus: per un sonno inquieto. I sintomi migliorano con il riposo, il rilassamento e stando all’aria aperta. Peggiorano prima delle mestruazioni, nel caso vi sia uno spavento, un forte rumore o quando si sta in una stanza chiusa.

Altri rimedi sono:

  • Absinthium
  • Aconitum Napellus
  • Anacardium
  • Arsenicum Album
  • Avena Sativa
  • Belladonna
  • Calcarea Carbonica
  • Camphora
  • Chamomilla

Costipazione

Vi segnaliamo alcuni rimedi utili nei casi di costipazione:

  • Seppia
  • Hydrastis
  • Magnesia Muriatica
  • Magnesia Phosphorica
  • Iris Versicolor.

Minzione involontaria

A causa dell’assottigliarsi della vescica dopo la menopausa, la maggior parte delle donne sperimenta occasionali piccole perdite d’urina quando ride, starnutisce o con altre attività che mettono sotto stress sulla vescica. Se il problema va oltre a quanto descritto sopra, il vostro omeopata di fiducia può prescrivere alcuni rimedi quali:

Pulsatilla: da usare quando ci si sente insicure circa se si è in grado di trattenere la pipì oppure no. Inoltre quando si ha la sensazione di avere la vescica piena e di dover continuamente andare in bagno.

Zincum Metallicum: per perdite croniche continue o lievi perdite.

Mestruazioni e PMS

La presenza di mestruazioni irregolari è comune quando ci si avvicina alla menopausa. Alcuni dei vostri cicli mestruali possono essere in ritardo, altri potrebbero arrivare troppo presto, alcuni essere abbondanti altri scarsi. Può essere presente un po’ di “spotting”, in altre parole una lieve perdita di sangue durante l’ovulazione o tra una mestruazione e l’altra. Se avete 2 mestruazioni più abbondanti del dovuto in un lasso di tempo vicino, o se le perdite di sangue continuano per 10 o più giorni, consultate un medico professionista per un consiglio.

Alcuni rimedi:

Borace: per mestruazioni troppo ravvicinate, nausea, coliche. I sintomi vanno migliorando in tarda serata verso le 23 e con il freddo. Peggiorano con il movimento fisico e dopo le mestruazioni.

Cimicifuga Racemosa: per mestruazioni dolorose con irritabilità, esaurimento, con alta sensibilità al dolore e sensazione di malessere generale. I sintomi sembrano migliorare quando si sta avvolte nel caldo, all'aria aperta e con il movimento continuo. Peggiorano nei periodi in cui le mestruazioni saltano o sono in ritardo, con l’assunzione di alcool, od ancora stando sedute.

Colocynthis: per i dolori addominali, crampi in genere sul lato sinistro e spasmi. I sintomi migliorano con pressioni nella zona dolente e col riposo; peggiorano con l’emotività, la rabbia, prima e dopo la minzione.

Lachesis Mutus: è utile per le mestruazioni abbondanti accompagnate da gonfiore, irritabilità ed anche rabbia. Il flusso di sangue è denso e scuro. I sintomi migliorano all'aria aperta e dopo scoppi emotivi, ma peggiorano durante e dopo il sonno, al calore ed alla luce del sole.

Magnesia Phosphorica: indicato per i dolori addominali, crampi, situati generalmente sul lato destro del corpo, mal di testa, coliche. I sintomi migliorano con flusso mestruale ed il calore. Peggiorano con l’aria fredda, durante la notte, il tocco.

Natrum Muriaticum: per mestruazioni abbondanti, irregolari e per periodi prolungati. La donna è facile alle lacrime, esaurimento, mal di testa, ritenzione idrica e voglie di sale. I sintomi sembrano migliorare all’aria aperta, dopo il riposo, la sudorazione, con respirazioni profonde ed avendo pasti irregolari. Peggiorano tra 9 e 11 del mattino, al sole o col calore.

Sepia: utile per mestruazioni abbondanti, specialmente se in periodi vicini tra loro ed è presente gonfiore, depressione, costipazione, mal di testa, mal di schiena e vampate di calore. I sintomi migliorano dopo l'esercizio fisico che comporta fatica usando le gambe e dopo il sonno. Peggiorano dopo essersi bagnate, in presenza di aria fredda, di rabbia.

Altri rimedi omeopatici per mestruazioni abbondanti:

  • Belladonna (flusso rosso brillante con coaguli, mal di testa)
  • Ipecacuanha (flusso rosso chiaro continuo)
  • Sabina (coagulazione, crampi intensi)
  • Zolfo (pesante sudorazione)
  • Chamomilla
  • Trillium pendolum
  • Argentum Metallicum
  • Cimicifuga Racemose
  • Plumbum Metallicum
  • Sedum
  • Ustilago Maydis.

Come già specificato sopra, provate un solo rimedio alla volta e sotto il controllo di un omeopata.

PMS

Ignatia Amara: indicato in presenza di stress emotivo, sospiri, nervosismo. I sintomi sembrano migliorare col mangiare e la minzione e peggiorare in presenza di emotività, fumo, il tocco e le preoccupazioni.

Lac Caninum: nei casi di cui è presente un doloroso gonfiore al seno. I sintomi sembrano migliorare all'aria aperta e dopo avere assunto bevande fredde. Peggiorano col tocco, con rumori stridenti, aria fredda, vento e dopo il sonno.

Pulsatilla: per pesantezza e gambe dolenti prima delle mestruazioni. Questo rimedio generalmente è utile per aiutare le donne con umore mutevole e piagnucolose.

Sesso: rapporti dolorosi

Apis mellifica: è indicato quando la donna è inquieta, facile alle lacrime ed apatica. E’ pigra ed ha volte ha la febbre, specialmente nel pomeriggio. Inoltre ha la sensazione è di avere la vagina "stretta".

Belladonna: è utile quando la donna è una sognatrice, i sintomi sono aggravati dal rumore o quando viene toccata. Sente la vagina dolorante ed ha bruciore. La vagina può sanguinare leggermente dopo i rapporti sessuali.

Secchezza vaginale

Belladonna: per una vagina che è estremamente sensibile e secca da dolere.

Bryonia: è utile per coloro che si sentono secche dappertutto, comprese la presenza di feci secche, come pure vagina secca.

Lycopodium: per la pelle e vagina secca ed inoltre in presenza di scarsa fiducia in se stesse.

Altri rimedi utili in secchezza vaginale:

  • Aconitum Napellus
  • Apis Mellifica
  • Ferrum Phosphoricum
  • Hydrophobinum
  • Natrum Muriaticum
  • Spiranthes

Come già specificato sopra, provate un solo rimedio alla volta e sotto il controllo di un omeopata.

L'omeopatia può essere molto utile contro i distrurbi della menopausa.

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo disturbi della menopausa e omeopatia

Disturbi della menopausa omeopatia

Credo molto nella validita' dell'omeoptia, ho gia' sperimentato molti rimedi. le vostre indicazioni sono molto utili, grazie.

Rimedi omeopatici efficaci

Buondì, ho sperimentato di persona i rimedi omeopatici, il corpo ha recepito dopo qualche settimana, nel tempo (parlo di 2anni e mezzo) la cura é stata efficace...
si trattava di allergia a diversi componenti, quindi starnuti, naso chiuso, occhi gonfi, ecc. tutto sparito.
grazie rosy

Cure omeopatiche per la menopausa

Ho iniziato appena da una settimana le cure omeopatiche e sinceramente con un poco di scetticismo ma devo dire che qualche miglioramento inizio a percepirlo, le cause che mi hanno indotto a questa scelta sono, inizio di depressione sicuramente dovuta dall'inizio della menopausa, spero tanto di farcela e di non dover ricorrere ai farmaci per poi diventarne dipendente a vita. Grazie alla mia dottoressa che è' una persona meravigliosa e preparata.

Lascia il tuo commento: