Diuretici naturali: diuretici naturali forti ed efficaci

Quali sono i diuretici naturali efficaci e forti? Si usano per dimagrire? Fanno male? II diuretici naturali, come quelli sintetici, sono delle soluzioni che aumentano la produzione della diuresi, uno dei motivi principali della presenza del gonfiore nel nostro corpo è legato al fattore peso procurato dalla presenza di acqua in eccesso nei tessuti interstiziali (tale effetto è sicuramente appannaggio di uno smodato introito dietetico di sale da cucina). Un eccesso del suddetto liquido nel nostro organismo porta il cuore a pompare più forte e determina un aumento della pressione sanguignaA sua volta l’ipertensione origina tutta una serie di problematiche a diversi livelli come ad esempio l’insufficienza cardiaca. Potete aiutare il vostro corpo a smaltire l’acqua in eccesso presente nei tessuti interstiziali, integrando la vostra dieta con determinati alimenti.

diuretici naturali forti ed efficaci

Diuretici naturali

  • la mela: favorisce la digestione, depura l’organismo dalle scorie tossiche ed è un rimedio contro la diarrea
  • l’anguria: è un disintossicante, impiegato per la lotta contro la ritenzione idrica
  • le prugne: possiedono delle proprietà lassative ed inoltre apporta no benefici per i capelli, per la pelle e le unghie
  • le fragole: servono per i problemi di transito intestinale; fanno assorbire meno grassi e zuccheri
  • i cetrioli: utilissimi contro la ritenzione idrica e per alleviare il senso di stanchezza
  • i cavoli: aiutano digestione, sono degli antinfiammatori.
  • Il loro succo serve per far passare la nevralgia, ed è un prezioso antidolorifico
  • la melanzana: è un lassativo, pulisce il nostro corpo dalla presenza delle tossine
  • la carota: regolatrice intestinale, molto depurativa, possiede proprietà carminative (sgonfia lo stomaco)
  • la lattuga: essendo ricca di fibre è un valido aiuto contro la stipsi (stitichezza)
  • l’avena: ricca di fibre è un ottimo aita per l’intestino, di cui agevola le funzioni
  • il rafano: le sue foglie, i suoi infusi sono usati come cura per la gotta, per i reumatismi (non è adatta per persone che hanno disturbi renali, irritazioni all’apparato digerente, per le donne gravide)
  • il pomodoro: favorisce la digestione e contiene tanti sali minerali come il potassio, il ferro, il sodio, il magnesio, il calcio, il rame, il fosforo, lo zolfo ed il cloro
  • il prezzemolo: è un valido diaforetico (favorisce la sudorazione), ed il suo infuso è un validissimo antispasmodico e regolatore del flusso mestruale
  • la cipolla: sotto forma di decotto, di macerato è utile per fronteggiare la stipsi e la ritenzione idrica
  • l’alloro: è pure ottimo per aromatizzare la carne, e facilita la digestione dei legumi e degli arrosti.


Integratori diuretici a base di erbe

  • il tè verde: il suo consumo comporta una riduzione del rischio di contrarre patologie inerenti il funzionamento del sistema cardiovascolare; contiene i polifenoli, elementi che contrastano la ritenzione idrica
  • il mirtillo: è un astringente, ha proprietà disinfettanti ed arteriosclerotiche
  • il finocchio: è uno stomachico (attiva la digestione), emmenagogo, galattagogo (aumenta la secrezione del latte), carminativo
  •  il ginger (o zenzero): è un antiossidante, un antiemetico (riesce a far diminuire il senso di nausea, di vomito)
  • pulsatilla vulgaris: è un disintossicante del sistema digestivo; rafforza la digestione debole attraverso la diuresi
  • il tarassaco officinale (dente di leone): il succo, o il decotto sono usati per depurare il fegato, i reni, per la dispepsia (difficoltà digestive)
  • il cardo mariano: è un colagogo (stimola il flusso della bile dalla cistifellea e dai dotti biliari verso il duodeno), un decongestionante epatico
  • il ginepro: è un emmenagogo (stipola l’afflusso del sangue nell’area pelvica quando esso è assente, scarso), favorisce il meteorismo
  • la gramigna: è considerata una delle erbe medicinali con l’azione diuretica più nota.
  • Il suo decotto e la sua tisana sono usati per i casi di infezioni alle vie urinarie e quelle articolari.

Questi alimenti e queste bevande aiutano (se assunti giornalmente), a controllare il peso dell’acqua. Vi ricordo comunque che i suddetti diuretici sono un aiuto per il miglioramento della vostra salute. Però la diuresi è favorita soprattutto dai vostri comportamenti alimentari: evitate quindi un uso smodato del sale e mangiate cibi sani. Dovete comunque informare il vostro medico di base che avete intenzione di prendere questi rimedi, soprattutto se state assumendo dei farmaci.


Come avviene la diuresi

I reni sono organi formati da circa un milione di filtri, chiamati glomeruli. Ognuno di questi colatoi possiede un piccolo canale chiamato tubulo, che trattiene una parte di liquido che è necessaria per il nostro organismo. Le scorie ed i liquidi in eccesso arrivano al bacinetto renale dove si raccoglie l’urina. Quest’ultima quindi finisce negli ureteri (dei canali), che conducono l’urina nella vescica. Quando questo suddetto bacino si riempie, si dilata ed espelle l’urina tramite l’uretra. Il sangue ripulito ritorna al corpo per mezzo delle vene renali.

Consigli per i diuretici

Se vi trovaste in condizione di menopausa, un supporto a base di diuretici naturali potrebbe aiutarvi a vivere meglio la vostra nuova condizione fisiologica. Non pensate che siccome il medico vi ha prescritto dei diuretici naturali essi siano migliori di quelli sintetici. Anche quelli naturali possono mettere in pericolo la vostra salute qualora, attraverso il loro utilizzo, perdeste troppe vitamine e sali minerali. È fondamentale che essi siano strutturati per prevenire la perdita vitale degli elettrolitiCome ben saprete i medici sono soliti prescrivere i diuretici anche per trattare le malattie del fegato e la gotta. L’uso prolungato, o smodato di questi diuretici causerà a lungo a andare dei guai come disidratazione corporea, danni ai reni e squilibri nei livelli normali degli elettroliti (ossia del sodio, del potassio).

N B Seguite quindi le indicazioni del vostro medico, altrimenti correte il rischio di andare incontro ad uno scompenso cardiaco e altre gravi problematiche.

Cibi e piante che possono essere considerati dei diuretici

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo diuretici naturali: diuretici naturali forti ed efficaci

salve io soffro di fibrillazione per via della pressione e prendo sotalex e karvenzide, pur bevendo tanto trattengo liquidi il cardiologo mi ha ordinato una pastiglia diuretica ma ho paura per il cuore e vorrei provare con un diuretico efficace ma naturale

Diuretici naturali

Avendo problemi di ipertensione arteriosa è stata una sorpresa (bella) trovare un sito dove,oltre alla medicina tradizionale allopatica,ci si puo affiancare qualche prodotto naturale.
Vi ringrazio mollto.

Lascia il tuo commento: