Dolore alla schiena in gravidanza

Per le donne in gravidanza il dolore alla schiena è una condizione comune, tuttavia se trascurata può avere effetti negativi sullo stile di vita quotidiano.

Il dolore alla schiena in gravidanza può creare problemi che potrebbero anche continuare dopo il parto per un lungo periodo di tempo. Come asserito è un disturbo diffuso tra le donne infatti si stima che circa tra il 50% e l’80% soffrono di una qualche forma di dolore alla schiena durante la gravidanza.

Dolore alla schiena in gravidanza

Dolore schiena in gravidanza

Periodo del dolore alla schiena in gravidanza

Il dolore alla schiena in gravidanza può variare d’intensità e può essere correlato ad attività, anche normali, della vita quotidiana. Si può quindi sviluppare una forma di dolore alla schiena lieve, un dolore alla schiena acuto e anche, purtroppo, quello cronico. In gravidanza, pertanto, è assai consigliato rispettare alcune regole per evitare di sviluppare disturbi o malesseri gravi. Alcuni studi hanno dimostrato che il periodo nel quale si sviluppa il dolore alla schiena durante la gravidanza è tra il quinto mese e il settimo mese di gestazione. In altri casi, invece, il dolore alla schiena compare solamente dopo le otto/dodici settimane successive alla gravidanza. E’ però opportuno sottolineare che le donne che già mostrano problemi alla schiena sono ovviamente più inclini a sviluppare un dolore alla schiena durante la gravidanza.

Tipologie di dolore alla schiena in gravidanza

Esistono due tipi, comuni tra le donne, di dolore alla schiena in gravidanza:

Per ovvie ragioni è importante quanto necessario conoscere le differenze che esistono tra questi due tipi di dolore alla schiena in gravidanza.

Il dolore alla schiena lombare in gravidanza generalmente è un dolore avvertito sopra la vita sulla parte centrale della schiena. Questo dolore lombare in gravidanza può però non incidere sull’irradiarsi del dolore stesso verso una gamba o verso un piede.

Più generalmente il dolore alla schiena lombare in gravidanza è molto simile al dolore alla schiena lombare che si manifesta nei soggetti, nelle donne non in gravidanza.

Tuttavia tale dolore aumenta di solito col prolungamento di posture non corrette, oppure quando i muscoli della colonna vertebrale risultano più “morbidi” proprio per via della gravidanza.

Invece, il dolore alla schiena pelvico in gravidanza, ossia il dolore che si presenta nella parte posteriore del bacino, è addirittura quattro volte più diffuso del già comune dolore lombare in gravidanza.
E’ un dolore profondo, situato sotto e di lato alla linea di cintura, un dolore alla schiena pelvico in gravidanza che può essere sperimentato anche su entrambi i lati del corpo.

Il dolore pelvico in gravidanza può inoltre espandersi sulla parte superiore della natica e sulla parte posteriore in fondo le cosce e solitamente non si irradia al di sotto delle ginocchia.

Tale dolore però non si risolve solamente col riposo, c’è da considerare, infatti, il fatto che durante le ore mattutine la rigidità sarà ben presente.

Il dolore alla schiena pelvico in gravidanza è una condizione che se ignorata può venir aggravata dalle seguenti attività:

  • Salire le scale;
  • Sollevamento quindi sforzi;
  • Torsione;
  • Flessione;
  • Correre;
  • Camminando;
  • Rotolamento nel letto;

Svolgere poi un lavoro che implica posture prolungate nel tempo, come per esempio il lavorare al computer, comporta l’aumento e il rischio di sviluppare successivamente un dolore alla schiena pelvico in gravidanza.

Cause naturali del dolore alla schiena in gravidanza

Durante il periodo della gravidanza insistono cambiamenti comuni che possono ritenersi come causa del dolore alla schiena durante questo periodo.

Le cause, perciò, sono:

  • L’aumento di peso, inevitabile con la gravidanza, infatti essa può provocare un aumento di peso sino ad un quarto del proprio peso corporeo;
  • Cambiamento del centro di gravità durante la gravidanza il quale comporta a sua volta degli squilibri muscolari che possono creare pressioni alle strutture portanti del corpo umano:
  • Affaticamento muscolare, ossia per via di posture scorrette o posture scorrette perpetrate nel tempo che potranno poi creare ulteriori e peggiori problematiche alla schiena;

Trattamento per la cura del dolore alla schiena in gravidanza

Per migliorare la postura, uno dei principali motivi del dolore alla schiena in gravidanza, è indispensabile mantenere la stessa in modo corretto soprattutto durante le ore di lavoro, inoltre si reputa indispensabile sedersi in maniera adeguata, dormire senza assumere posizioni che potrebbero creare problemi alla schiena, tutto ciò quindi per ricercare quanto meno un certo sollievo dal dolore alla schiena in gravidanza.
Per fare questo si consiglia di porre un cuscino tra le ginocchia mentre si dorme per esempio, oppure di mettere un asciugamano arrotolato dietro quando ci si siede. Tuttavia per meglio comprendere e meglio curare il dolore alla schiena durante questo periodo delicato si raccomanda un consulto medico, soprattutto quando si sta affrontando un periodo di enorme stress emotivo.

L’agopuntura e il dolore alla schiena in gravidanza

L’agopuntura è una terapia tradizionale cinese, nella quella l’uso degli aghi appunto risulta essenziale. Vengono pertanto inseriti degli aghi sotto la pelle in precisi punti, a prova di ciò comunque esistono diversi studi clinici che hanno dimostrato come l’agopuntura sia in grado di essere un trattamento efficace per alleviare il dolore alla schiena in gravidanza.
Al contrario però alcuni esperti sospettano che l’agopuntura causa il rilascio di elementi antidolorifici dal corpo stesso.

La chiropratica e il dolore alla schiena in gravidanza

La chiropratica, una specie di tecnica di massaggi e manipolazioni vertebrali, è una pratica considerata non medica che aiuta ad alleviare i sintomi causati dal dolore alla schiena. Viene comunque considerata un’assistenza sanitaria che gradualmente fa recuperare al soggetto le normali funzioni dei muscoli della schiena.
Durante la gravidanza la chiropratica se eseguita correttamente può effettivamente rendersi sicura contro il dolore alla schiena, ma nei casi di emergenza si raccomanda caldamente di contattare un medico specialista.

I farmaci e il dolore alla schiena in gravidanza

I farmaci sono certamente la miglior strada da perseguire contro il dolore alla schiena in gravidanza, tuttavia è utile quanto ovvio sapere che essi possono includere diversi e anche gravi effetti collaterali. In ogni caso il medico che vi sottoporrà a visita suggerirà quelli più appropriati. Generalmente viene dato l’acetaminofene o Tylenol, un farmaco sicuro che si adatta alla maggioranza delle donne in gravidanza. Per quanto riguarda i farmaci antinfiammatori non steroidei come l’ibuprofene o il naprossene, o la stessa aspirina, sono altamente sconsigliati per il dolore alla schiena in quanto possono avere potenziali effetti negativi sulle donne in gravidanza.

Considerazioni finali sul dolore alla schiena a inizio e durante l gravidanza

Essendo il periodo della gravidanza un periodo altamente delicato per una donna, il dolore alla schiena dovrebbe essere curato grazie all’aiuto di uno specialista, tuttavia i piccoli consigli di postura e di riposo si ritengono non invasivi e sicuri per alleviare tale condizione. Un consulto medico però è da preferire.

Informazioni utili per sapere cosa fare in caso di dolore alla schiena in gravidanza.

Gravidanza on line

Lascia il tuo commento: