Dolori in gravidanza

Dolori vari, con la gravidanza possono arrivare anche i tipici dolori specialmente nei primi mesi e la giusta la terapia fisica durante la gravidanza può rivelarsi utile per porre rimedio ai diversi disagi comuni, come ad esempio il mal di schiena, o per migliorare la qualità del vostro corpo o ancora per avere una gravidanza un po’più semplificata.

Dolori in gravidanza

Dolori in gravidanza

In particolare, il numero di donne incinte che che durante la gravidanza soffrono di dolore alla schiena oscilla tra il 50 e il 70%.

Naturalmente, i motivi del mal di schiena variano da persona a persona, ma la maggior parte delle volte può essere dovuto da uno dei seguenti motivi:

un aumento di ormoni

un cambiamento del corpo

un ulteriore aumento di peso

un deficit della postura

una maggiore tensione

Nel corso degli ultimi 40 anni, l'età media delle donne che hanno il primo figlio è aumentata, infatti è passata dai 21 ai 25 anni di età.

Per via del fatto che molte donne amano divertirsi, e viste le esigenze di proseguire e approfondire la propria istruzione, al fine anche di trovare un lavoro altamente competitivo, sempre più donne stanno avendo il loro primo figlio dopo i 35 anni.

Tutto ciò porta le donne ad essere fisicamente sempre meno attive e sempre più sedentarie, rendendole ancor meno preparate ad accogliere un bambino.

Per alleviare i dolori durante la gravidanza, una terapia fisica è la soluzione ideale, naturalmente rivolgendosi a dei professionisti del settore.

Infatti, saranno i fisioterapisti (PT) a sviluppare un programma di trattamento per ridurre il dolore attraverso la sua individuazione e affrontandone le cause.

Anche se varia da stato a stato, è comunque richiesta una prescrizione del medico per farsi visitare da un terapista, il quale può iniziare il trattamento del dolore già alla prima visita.

Inoltre, dal momento che la fisioterapia è una professione medica a tutti gli effetti, i servizi sono coperti dalla maggior parte dei piani di assicurazione medica con limitati costi.

Il trattamento prevede un approccio globale, lavorando sui punti che scatenano il dolore:

posizione

allineamento congiunto

forza muscolare

flessibilità

coinvolgimento dei nervi.

Ovviamente, un cambiamento nel vostro centro di gravità influisce sulla postura che fa in modo che i muscoli lavorino di più.

Un maggiore sforzo comporta una stanchezza che porta ad essere ancora più sedentari e quindi poco attivi.

La mancanza di un giusto movimento, spesso si traduce in maggiore stress.

Sebbene sia difficile, l'effetto domino può essere rallentato notevolmente con l'aiuto, appunto, di una terapia fisica.

Il dolore alla bassa schiena è una realtà fin troppo comune per molte madri in attesa.

Come il bambino cresce all’interno dell’utero, il centro di gravità della donna si sposta in avanti.

Questo cambiamento aumenta la quantità di forza dei muscoli che devono sostenere tutti i giorni le donne a causa del peso in avanti.

Nel corso del tempo questo cambiamento creerà rigidità muscolare nei muscoli pettorali, porterà le spalle in avanti e darà luogo ad un maggiore stress sui muscoli del collo e delle spalle.

Se questi fattori muscolari non vengono affrontati, tutto questo si traduce in dolore per la bassa schiena, un punto che è già cumulo di una grande quantità di stress.

Inoltre, l'esercizio fisico aumenta la resistenza e la forza muscolare, specialmente nelle anche, nella schiena e nell’addome.

Migliorare queste aree può preparare al meglio il corpo nella prospettiva di avere un bambino.

Infine, l'esercizio terapeutico durante la gravidanza può facilitare anche il recupero dopo il parto, migliorare i toni muscolari e ridurre la fatica.

Un buon programma avrà sia un approccio attivo, basato su degli esercizi, ma anche passivo.

L'obiettivo finale è quello di educare la paziente in modo che poi possa essere indipendente nel programma e possa continuare con un certo stile di vita.

Ricordate, però, che, anche se alcune visite con il fisioterapista sono un buon inizio, è essenziale introdurre nel vostro programma di terapia fisica anche degli esercizi a casa.

Potete stare certi che il vostro fisioterapista vi guiderà attraverso un uso corretto di certi esercizi in modo tale da poterli fare tranquillamente e comodamente a casa e trarre il massimo dei benefici.

Oggi, le donne incinte hanno una grande varietà di opzioni da considerare e scegliere per l'assistenza pre-natale.

La chiave è trovare il programma appropriato.

Naturalmente, diffidate di programmi di trattamento che sono esclusivamente passivi, questi non fanno altro che aumentare lo stress sulle articolazioni e non consentono di migliorare la forza muscolare e la relativa flessibilità, sollecitata invece con l'esercizio fisico.

Ecco cosa dovreste cercare in un programma di terapia fisica specifica per la gravidanza:

Personale specializzato

Sviluppo della forza muscolare, aumentando la flessibilità e migliorando la postura

Esercizi di base che si possono fare in casa da soli.

Insomma, un ottimo programma di fisioterapia stabilizzante, che dia una maggior forza attiva ed una maggior flessibilità, può essere molto utile per prevenire o diminuire la sintomatologia dolorosa, rendendo la vostra esperienza ancora più bella e positiva...
 

A cura di Paola C.

Gravidanza on line

Lascia il tuo commento: