Dulcamara, Solanum dulcamara

In erboristeria la pianta di Dulcamara può essere utilizzata nella preparazione di infusi lenitivi delle tossi di natura nervosa e di compresse usate contro le malattie della pelle. La dulcamara è una pianta utilizzata dalla medicina omeopatica come rimedio naturale per affrontare alcune condizioni particolari di salute impiegando i gambi e le foglie che risultano essere particolarmente ricche di sostanze e proprietà curative.

Dulcamara, Solanum dulcamara

Dulcamara Solanum dulcamara

I rimedi naturali che sfruttano di base la dulcamara sono di varia natura, tra cui il trattamento di raffreddori stagionali e relativi disturbi (congestione nasale, febbre etc), allergie, malattie cutanee, diarrea ed altro ancora.

La pianta solanum dulcamara

Componenti attivi dulcamara: glucidi, saponina, solanina, tannino.

Parti utilizzate: succo fresco; corteccia dei fusti freschi; foglie secche.

È una pianta perenne alta dai 60 ai 120 cm.; il fusto ha sapore dolciastro con retrogusto amaro, è una pianta rampicante e si riconosce per i suoi fiori a forma di stella di colore violetto e per le sue bacche verdi all'inizio e rosse alla maturazione che sono velenose. Fiorisce da giugno ad agosto e si riproduce per semina di propaggine, barbatelle e divisione del cespo. I fusti si raccolgono in autunno ogni due anni e si seccano al sole.

Rimedio per le punture

Per calmare iI dolore prodotto dalle punture di insetti, si raccomanda di strofinare le stesse con le bacche di questa pianta.

Rimedio per l'artrite

Decotto: bollire in un litro d'acqua 40 gr. di corteccia dei fusti. Filtrare e berne due o tre tazze al giorno.

Rimedio per il catarro

Decotto: bollire per 30 minuti, 25 gr. di ramoscelli secchi di dulcamara spezzettati con un litro d'acqua. Lasciare riposare prima di filtrare. Berne 3 tazze al giorno dolcificate con miele.

Dulcamara per i malanni comuni

Una delle condizioni di salute più comuni al giorno d’oggi è caratterizzata dalla presenza della comune influenza stagionale e sintomi legati, come tosse, raffreddore, congestione nasale, febbre ed emicrania, in questo senso la dulcamara risulta dunque particolarmente utile per liberarsi da un problema che colpisce la popolazione mondiale ogni anno.

Dulcamara per le allergie

Diverse persone sono afflitte in particolari periodi dell’anno da forme irritanti di allergie che portano terribili sintomi come prurito, irritazione agli occhi, congestione nasale ed asma, causati nella maggior parte dei casi da pollini, peli di animali o polvere.

La dulcamara vi aiuterà a ridurre questi fastidiosissimi sintomi che alterano l’umore di una persona e la capacità di affrontare la giornata in maniera serena e tranquilla.

Solanum Dulcamara per le malattie cutanee

A seguito dell’accumulo di sostanze tossiche e batteri sulla superficie dell'epidermide si verifica la possibilità che determinati virus colpiscano la struttura cutanea, portando alla formazione di infiammazione ed infezione che, in casi gravi, può penetrare anche in profondità.

I sintomi più evidenti sono la comparsa di ulcere della pelle, rossore, gonfiore e un forte dolore, che potete ridurre con la dulcamara applicando il suo estratto direttamente sulla superficie cutanea, previa consultazione medica.

Dulcamara per la diarrea

La dulcamara si rivelerà un ottimo alleato anche nella lotta ai problemi intestinali ed in particolar modo alla diarrea.

Assumere una tazza di tisana di dulcamara potrà aiutare a risolvere il problema.

Viene popolarmente usata come depurativo del sangue.

La Dulcamara è considerata come una pianta:

  • espettorante,
  • depurativa,
  • omeopatica,
  • purgante,
  • diuretica,
  • narcotica,
  • calmante il dolore,
  • epatoprotettrice,
  • emetica
  • velenosa grazie alla presenza di alcaloidi.

Curiosità sulla Dulcamara

Il nome Dulcamara è dovuto al sapore dei rametti, prima amaro e poi dolce, che venivano masticati come i rametti di liquirizia.

La dulcamara in omeopatia

La pianta di Dulcamara è un rimedio omeopatico indicato per le sue proprietà intrinseche ad essere utile nella cura di tutte le malattie provocate dall'esposizione al freddo, dal tempo umido o da improvvisi sbalzi di temperatura. Il succo delle foglie e dei rami è velenoso e può causare dissenteria, vomito, eruzioni cutanee e crampi.

Il rimedio omeopatico, preparato con i germogli, le foglie verdi e giovani della pianta di ducalara è indicato in caso di malattie provocate da ipotermia, come per esempio dissenteria e cistite. Il rimedio Dulcamara (nome scientifico: Solanum Dulcamara) viene usato per curare anche punture, artrite e catarro.

Il Dulcamara risulta un valido aiuto anche nel trattamento di disturbi dovuti a raffreddamento quali tosse e raffreddore, oltre che problemi cutanei come orticaria, eruzioni sul cuoio capelluto e sul volto che tendono a sanguinare e verruche. Il tipo Dulcamara ha in genere capelli rosso-biondi ed efelidi sul viso. È molto sensibile alle malattie da raffreddamento. Spesso appare risoluto.

Azione terapeutica del dulcamara

La dulcamara contiene principalmente solamarini e acaloide solanina. Queste sostanze stimolano le ghiandole e le mucose: in caso di avvelenamento si verificano, quindi, tremiti, dolori addominali, dissenteria e vomito. Il rimedio omeopatico, di conseguenza, calma le mucose ed è in grado di riscaldare l'intero organismo.

Principali campi d'applicazione del dulcamara

Il Dulcamara è un valido rimedio nel trattamento di forme di ipotermia e malattie da raffreddamento, oltre che dissenteria e catarro vescicale. Inoltre, è indicato in caso di nevralgie che compaiono con il tempo freddo e umido e disturbi cutanei, come eruzioni sul cuoio capelluto e sul viso, oltre che contro le verruche.

Contro i reumatismi

Grazie all'azione riscaldante e disinfiammante, il Dulcamara lenisce i disturbi reumatici, causati dalle mutazioni meteorologiche, in particolare quando il tempo cambia da umido a freddo.

Preparazione del rimedio

Il Dulcamara viene preparato, in tintura madre, con i germogli e le foglie verdi e giovani della pianta fiorita.

Disturbi principali

  • Autorità e risolutezza
  • Ipersensibilità
  • Calma ed equilibrio
  • Infiammazioni degli occhi in caso di raffreddore
  • Nevralgie al viso
  • Mal d'orecchie in concomitanza con infiammazione alla gola
  • Raffreddore
  • Infiammazione alla gola
  • Tosse con catarro viscoso
  • Nei neonati coliche ombelicali dovute al freddo
  • Cistite
  • Infiammazioni che compaiono con il brutto tempo
  • Herpes
  • Foruncoli con pus
  • Prurito, soprattutto di notte
  • Eruzioni cutanee premestruali
  • Mestruazioni irregolari
  • Seno dolente e sensibile al freddo

Dulcamara benefici e proprietà

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo dulcamara, Solanum dulcamara

Approfondimento esauriente su dulcamara

Grazie per il chiarissimo ed esauriente approfondimeto su questa pianta

Mal di testa quanto cambia tempo e quanto brutto

Lascia il tuo commento: