Eliminare la ritenzione idrica

Come eliminare la ritenzione idrica? Uno dei problemi legati all'aumento di peso, oltre all'alimentazione sbagliata, è legato alla ritenzione idrica, quel fenomeno che impedisce la regolare eliminazione di liquidi dall'organismo.

I diuretici vengono incontro a persone che hanno problemi di natura cardiovascolare, per le quali la presenza di liquidi eccessivi provoca un aggravamento della loro patologia.

Eliminare la ritenzione idrica

Eliminare la ritenzione idrica

I diuretici non sono utili per eliminare la ritenzione idrica:

Pensare di assumere diuretici per perdere peso è un mito da sfatare, perché quello che si va a perdere è solo acqua ma non grasso che è invece quello che dev'essere eliminato.

Il diuretico provoca una forte disidratazione provocando seri problemi a livello sia cardiaco che renale e nel momento in cui ci si reidrata, si riprende immediatamente il peso appena perso.

Prodotti da erboristeria utili contro la ritenzione idrica:

In commercio sono diversi i prodotti che promettono cali ponderali miracolosi, come il the cinese oppure altre erbe, ma la principale responsabile è la caffeina.

Non esiste al mondo erba che assolva alla miracolosa funzione di bruciare i grassi, bensì esistono dei potenti diuretici in natura come ad esempio:

  • Buchu che è una pianta africana che, se assunta regolarmente, provoca oltre alla disidratazione, malori come fiacchezza e vertigini;
  • Dente di leone che contiene due forti sostanze altamente diuretiche come l'eudesmanolides e la germacranolides;
  • Ippocastano che è il classico rimedio della nonna, che veniva utilizzato da chi aveva problemi di ipertensione e da chi soffriva di vene varicose; la sua assunzione frequente era sconsigliata perché provoca una forte disidratazione;
  • Noce di cola potentissimo diuretico che, se assunto regolarmente, provoca alterazione dell'umore, nervosismo, ansia ed insonnia;
  • Uva Ursina è da sempre stato utilizzato da persone con infezioni alla vescica che necessitavano ovviamente di tenere la parte libera da urina ma che provocava ovviamente disidratazione.

L'ideale per favorire la rottura delle cellule di grasso sarebbe quello di bere una quantità di acqua importante, almeno 2 litri al giorno che ha anche il compito di favorire l'eliminazione di tossine.

Nel caso sia indispensabile l'assunzione di un diuretico, evitare di prenderlo insieme a bevande gassate oppure bevande che contengono caffeina che possono provocare problemi intestinali, come crampi, vomito e diarrea che contribuisce ovviamente ad aumentare la disidratazione.

Chi vuole perdere quei 3-4 kg in più, non deve pensare di perderli assumendo dei diuretici, perché andrebbe a perdere acqua e muscoli e non il grasso che è invece quello che si deve eliminare.

Eliminare la ritenzione idrica (consigli)

Bellezza corpo: uomo donna

Lascia il tuo commento: