Ematomi e lividi nei bambini neonati

Gli ematomi sono comuni nei bambini e neonati? L’ematoma è un accumulo di sangue nei tessuti o negli organi interni, causato dalla rottura di capillari o vasi sanguigni, in seguito ad un trauma contusivo.

Ematomi e lividi nei bambini neonati

Ematomi neonati

Quali sono le cause di un ematoma superficiale?

Un ematoma superficiale (comunemente chiamato “livido”), è causato in genere da un trauma. Anche il semplice urto contro un oggetto, incidente frequente nei bambini piccoli, soprattutto quando cominciano a muovere i primi passi, può procurare un livido sulla zona colpita.

Come si presenta un ematoma?

  • Tensione e dolore nella zona colpita
  • La raccolta di sangue sotto la cute assume un colore viola scuro, poi con il passare dei giorni diventa azzurro - verde.

Cosa fare quando il bambino ha un ematoma?

  • Se la contusione è lieve, possiamo applicare del ghiaccio, che ha un effetto anestetizzante e vasocostrittore.
  • Per le contusioni di grave entità, il pediatra prescrive una terapia antidolorifica e antinfiammatoria.
  • Se il trauma è localizzato in parti del corpo a rischio, come la testa, il torace o l’addome, il bambino deve essere visitato dal medico perché l'ematoma, anche se non è visibile in superficie, potrebbe aver leso un organo interno.

Quando intervenire chirurgicamente?

  • Quando l’ematoma non si riassorbe e degenera in un accumulo di liquidi che può essere trattato solo incidendo gli strati cutanei che lo ricoprono.
  • Se c’è la possibilità di un’infezione, o se quest’ultima è già in corso.

Quando chiedere il parere del pediatra?

  • Se notiamo che la comparsa di ematomi è ricorrente
  • Se l’ematoma si presenta in assenza di un evento traumatico
  • Se l’ematoma non si riassorbe entro qualche giorno

Quali sono le cause di un ematoma non traumatico?

Fragilità capillare: non è legata a patologie, ma a fattori costituzionali. L’ematoma in questo caso è superficiale e scompare nel giro di qualche giorno. Possiamo aiutare il bambino affetto da fragilità capillare, inserendo nella sua dieta frutta in abbondanza, soprattutto i mirtilli che contengono sostanze vasocostrittrici.

Emofilia: è un disturbo che comporta difficoltà nella coagulazione. Se il bambino subisce un trauma, o una lesione, compare un ematoma piuttosto importante, dovuto all’emorragia continua che l’organismo non riesce a bloccare.

Leucemia: è un tumore che colpisce il midollo osseo, che non riesce a produrre la quantità necessaria di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Anche un lieve trauma, in questo caso, provoca un ematoma.

Terapia con farmaci anticoagulanti: la funzione degli anticoagulanti è di ridurre la capacità di coagulazione del sangue, perciò un dosaggio non corretto di questi farmaci può comportare il rischio di emorragia e causare ematomi spontanei.

Cosa fare in caso di ematomi e lividi vari nei neonati e bambini

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo ematomi e lividi nei bambini neonati

buon pomeriggio,
io sono fuori per lavoro e oggi chiamando mia moglie mi ha fatto preoccupare, dicendomi che mio figlio che ha 3 anni, oggi si e' alzato con 5 o 6 puntini di colore violaceo simile ad un ematoma nella coscia destra femore alto vicino al gluteo. il bambino si sente bene, non ha niente, non ha febbre, non ha dolori articolari, e' in perfetta forma, pero' resta il dubbio di queste piccole ematome senza aver subito un trauma. contattando la pediatra le ha detto che se spuntano di piu' o sui sente male deve correre subito all'ospedale... certo mia moglie piange continuamente perche' pensa male come del resto io, non mangio e non dormo. per tutto il giorno sono rimasti stabilin come la mattina... mi potete aiutare? cosa puo' essere? devo pensare a fattori tipo leucemia? o i sintomi della leucemia sono diversi? per favore potete darmi una risposta al piu' presto? vi ringrazio per la vostra collaborazione. in attesa di un vostro riscontro vi auguro una buona giornata e buon lavoro.
grazie

salve, sono una mamma di un bimbo di 6 anni, a distanza di un mese circa mio figlio accusa dolore alla gamba destra con la presenza di un livido all'altezza del femore, non risalendo a quale trauma abbia potuto prendere sono al quanto preoccupata... tanto è vero che la prima volta sono stata in ospedale, da dire però che il livido era molto più piccolo di adesso, il medico che l'ha visitato mi disse che non c'era niente di anomalo, ma se il dolore persisteva avrei dovuto fare una radiografia... voglio far presente che il bambino sta giocando a calcio per la prima volta, può un tiro vicino ad un pallone pesante procurare un trauma del genere? vi ringrazio e aspetto una vostra risposta.

Lascia il tuo commento: