Ematuria: Sangue nelle urine

Quali sono i sintomi e le cause del sangue nelle urine?

Il sangue nelle urine è un fenomeno chiamato ematuria ovvero presenza di enoglobina libera e di globuli rossi nelle urine, il sangue emesso con le urine può provenire: dai reni, dagli ureteri, dalla vescica, dalla prostata e dall'uretra. Per riconoscere quali dei detti organi sia sede l'emorragia, basta eseguire la prova dei tre bicchierie questa prova consite nel fare urinare il malato in tre calici separati e numerati,durante la stessa minzione:

  • se l'urina è uniformemente rossa nei tre bicchieri è indice di malattia renaleo uretale.
  • se l'urina è uniformemente rossa o prevalentemente rossa nel terzo bicchiere, è indice di emoraggia vescicale (nella vescica il sangue deposita nel fondo e viene perciò emesso con l'ultima frazione di urina).

  • se l'urina unicamente o prevalentemente rossa nel primo bicchiere è indice di emorragia prostatica o ureterale.
Ematuria Sangue nelle urine

Sangue nelle urine


Sangue nelle urine ovvero ematuria

Ricerca o dosaggio dei cloruri:

In una provetta si mette cc.l di urina, si aggiungono due gocce di bicromato di potassio e si aggiunge nitrato d'argento a goccia a goccia con una pipetta graduata finchè diventa rosso mattone.

Si contano i decimi di nitrato d'argento occorsi e si stabilisce la percentuale dei cloruri presenti nell'urina.

Ricerca dei corpi chetonici

(Acetone - acido acetacetico, acido ossibutirico).

In condizioni ormali la chetonuria non si verifica.

I corpi chetonici aumentano nel sanguee compaiono nelle urine quando, per un profondo squilibrio metabologico, non si verifica la completa ed armonica utilizzazione dei prodotti provenienti dal ricambio degli zuccheri, lipidi e delle proteine.

La tipica malattia in cui ciò si verifica è il diabete (per incapacità dell'organismo a compensare la deficiente utilizazione del glucosio e il conseguente accumolo di composti acidi per le incomplete combustioni).

Nei bambini, per una certa labilità della regolazione del metabolismo intermedio, può bastare un disordine dietetico, un digiuno prolungato, una febbre elevata, perché si verifichi una chetonuria.

Sedimento urinario

Elementi non patologici:

cellule epiteliali (o cellule di sfaldamento delle basse vie urinarie).

  • leucociti (in piccolo numero costituiscono un reperto normale)
  • sedimento nelle urine acide
  • cristalli di ossalato di calcio
  • cristalli di acido urino
  • urati amorfi
  • sedimento nelle urine alcaline
  • fosfati amorfi
  • cristalli di fosfato-ammonio-magnesio o triplofosfati
  • cristalli di fosfato di calcio

Elementi Patologigi

lecuciti:(se presenti in numero rilevante).

Talvolta si presentano raggruppati in ammassi, e più o meno profondamente alterati nella loro struttura per fenomenidegenerativi.

In tali casi stanno ad indicare un processo infiammatorio in atto in qualche punto delle vie urinarie.

emazie:

la loro presenza in numero più o meno abbondante sta ad indicare una ematuria che può essere dovuta a cause patologiche più diverse, a carico del rene e delle vie urinarie.

muco:

il reperto del muco non ha particolare importanza, ma può indicare una situazione irrilevante della mucosaurinaria.

cilindri:

tra gi elementi del sedimento, i cilindri sono il segno più tipico di una nefropatia.

La loro forma è lo stampo di un tubulo renale nel cui lune si sono accumulati materiali patalogici e principalmente albumina.

Nota:

è estremamente rara la presenza di cilindri in assenza di albumina, ma nelle urine con albumina essi vanno accuratamente ricercati.

Nelle urine alcaline i cilindri vanno spesso soggetti a rapida distruzione (proteolisi) per questo si presentano spezzettati, mentre la stessa centrifugazione può facilitare la frammentazione e il dissolvimento.

Si distinguono vari tipi di cilindri soprattutto in base alle caratteristiche della loro superficie su cui possono aderire altri elementi del sedimento (cellule,leucociti, emazie, concrezioni cristalline), modificandone l'aspetto.

a) cilindri jalini:

sono costituiti unicamente da un precipitato proteico ed appaiono, come dice il nome, omogenei, chiari e quasi trasparenti.

b) cilindri granulosi:

sono simili ai precedenti, ma per il depositarsi di granuli minerari amorfi (specialmente urati) o di residui epiteliali, assumono unaì aspetto più o meno grossolanamente granuloso e irregolare.

c) cilindri cellulari:

sono ricoperti da elementi cellulari strettamente aderenti l'uno all'altro e alla superficie del cilindro, e a seconda che si tratti di epiteli renali, leucociti o globuli rossi, si parla di cilindri epiteliali, cilindri di leucociti, cilindri di emazie.

La presenza dei detti cilindri caratterizza in certo qual modo la natura e la sede della lesione renale:degenerativa con distacco delle pareti tubulari per i cilindri epiteliali; purulenta per i cilindri leucocitari: emorragica per i cilindri ematici.

d) cilindri cerei: (rarissimi a riscontrarsi)

sono espressione di una soffrenza degenerativa profonda ed irreversabile del rene (amiloidosi renale).

Germi e parassiti:

le urine non sono mai sterili, sia perché il rene può eliminare germi occasionalmente penetrati nel sangue, sia perché l'urina viene inquinata al passaggio attraverso le ultime vie urinarie e nel tempo che resta esposta all'aria.

Se le urine non sono mantenute in ambiente refrigerante si può avere in poche ore uno sviluppo enorme di germi tale da distruggere gli elementi del sedimento e da falsificare perfino i risultati dell'esame chimico.

Nota:
In caso di processi infettivi dell'apparato urinario, si possono trovare nelle urine anche germi patogeni; in quaesto caso essi vengono ricercati con particolari procedimenti.

Cristalli con significato patologico

a) cristalli di leucemia: (gialli,sferici, con striature concentriche)

b) cristalli di tirosina: (aghi sottili, lucentissimi, riuniti in fasci).
Compaiono solo nelle più gravi lesioni del parenchima epatico come l'atrofia giallo-acuta.

c) cristalli di cistina: (piccoli, esagonali, spesso sovrapposti l'uno l'altro).
Sono tipici di rara malattia del ricambio che si chiama appunto cistinuria.

Possibili cause del sangue nelle urine...

Malattie

Lascia il tuo commento: