Emazie: emazie nelle urine

Non sempre le emazie nelle urine devono allarmarvi, chiedete consiglio al vostro esperto medico di fiducia.

Cosa sono le emazie? Le emazie sono i globuli rossi del sangue e hanno il compito più importante. Una sola goccia di sangue contiene milioni di emazie che viaggiano di continuo nel corpo fornendo ossigeno e rimuovendo i rifiuti. Se non ci fossero, il vostro corpo morirebbe lentamente.

emazie cosa sono

Emazie nelle urine

Di che colore sono le emazie?

Le emazie sono di colore rosso perché contengono una proteina chimica chiamata emoglobina che è di colore rosso vivo. L'emoglobina contiene il ferro, ottimo per il trasporto di ossigeno e anidride carbonica. Quando il sangue passa nei polmoni, le molecole di ossigeno si uniscono all’emoglobina. Poiché il sangue attraversa i tessuti del corpo, l'emoglobina rilascia l'ossigeno alle cellule. Le molecole di emoglobina vuote allora si legano all’anidride carbonica o altri gas residui, e li trasportano via.

Con il tempo, le emazie si consumano e infine muoiono. Il ciclo di vita media è di 120 giorni. Le ossa ne producono continuamente di nuove. 


Emazie nelle urine:

Se sono presenti emazie nelle urine si parla di ematuria. Le emazie possono colorare le urine di varie sfumature: rosa, rosso e marrone. Se le emazie sono visibili nelle urine, si tratta di ematuria macroscopica, se invece sono presenti in quantità trascurabili e non visibili quindi a occhio nudo, allora si parla di microematuria. La quantità di emazie nelle urine non sempre è legata alla gravità del disturbo sottostante. Il sangue nelle urine può verificarsi in tutte le età e le popolazioni, e capita, anche se non è detto, che sia accompagnato da altri sintomi.


Sintomi delle emazie nelle urine:

Ecco quali altri sintomi potreste notare:

  • Dolore al fianco o all'inguine
  • Sensazione di bruciore o dolore durante la minzione
  • Nausea o vomito
  • Diminuzione dell'appetito


Quando non si tratta di emazie nelle urine:

In alcuni casi, è possibile scambiare un colore delle urine anormale per sangue. 

  • Se siete donne, dovete accertarvi che non si tratti di sangue vaginale. 
  • Se siete uomini invece, sappiate che problemi alla prostata possono far arrivare le emazie nello sperma, quindi potreste pensare erroneamente che siano presenti nelle urine
  • Inoltre, alcuni lassativi e alimenti possono cambiare il colore dell’urina. 

Se siete certi che il cambiamento di colore non sia da attribuire a un farmaco o alla dieta, è bene che consultiate il medico. 


Cause generiche delle emazie nelle urine:

  • Infezioni del tratto urinario
  • Calcoli renali
  • Farmaci
  • Malattie
  • Ingrossamento della prostata
  • Vaginite atrofica
  • Cancro
  • Altri fattori


Infezioni del tratto urinario:

Le infezioni del tratto urinario (UTI) sono la causa più comune della presenza delle emazie nelle urine. Si verificano perché i batteri invadono il tratto urinario e causano danni ai tessuti. È probabile che arrivino fino all'uretra, alla vescica, e talvolta anche ai reni.

Calcoli renali:

Nel corso del tempo, i reni e altre parti del tratto urinario possono essere bloccate da calcoli renali, tumori o infiammazioni, che restringono l'apertura. I calcoli renali sono piccoli depositi di sostanze chimiche, fatti di calcio, fosfato e ossalato. Sono piuttosto dolorosi, la minzione è fastidiosa ed è possibile che le emazie raggiungano le urine.

Farmaci:

Se assumete medicinali da prescrizione come il chinino, la rifampicina, il warfarin, l’aspirina, la fenitoina, ecc., alleviate i sintomi di un disturbo di cui soffrite, ma non dimenticate che esistono possibili effetti collaterali dannosi come la presenza di emazie nelle urine.

Malattie:

Esistono diverse malattie che possono contribuire a trasferire emazie nelle urine come il diabete, un disturbo che colpisce la secrezione dell'ormone insulina da parte del pancreas e può anche infiammare i capillari nei reni responsabili di filtrare il sangue. Allo stesso modo, l'anemia falciforme è una malattia genetica del sangue che può anch’essa causare il passaggio di emazie nelle urine. Essa si verifica a causa della presenza di una forma anormale di emoglobina o carenza di emazie nel corpo.

Ingrossamento della prostata:

L’ingrossamento della prostata o ipertrofia prostatica benigna, che di solito si verifica negli uomini più anziani è un altro motivo per cui le emazie sono presenti nelle urine. Si tratta di una condizione non-cancerosa della prostata, dove ci sono divisioni cellulari anormali che portano all’allargamento graduale della prostata.

Vaginite atrofica:

È comune in molte donne dopo la menopausa. La mancanza di estrogeni locali fa sì i tessuti vaginali/uretrali diventino asciutti e meno flessibili. Se soffrite di questo disturbo, potreste avvertire dispareunia (dolore durante i rapporti sessuali). La mancanza di umidità fa sì che i tessuti si spacchino facilmente, e quindi si verifica il sanguinamento.

Cancro:

Il cancro al rene, all’uretere, alla vescica, alla prostata o all’uretra può essere responsabile della presenza di emazie nelle urine con o senza dolore. 


Altri fattori che possono portare alle emazie nelle urine:

Altri fattori portano a elevati livelli di emazie nelle urine, come:

  • Infezioni renali
  • esercizio fisico intenso
  • Incidenti o 
  • Traumi che provocano lividi ai reni o danni alla vescica.

Nessuna causa

A volte il medico non trova una causa per le emazie nelle urine. In questi casi non sono presenti segni di malattie gravi. È consigliabile però che controlliate occasionalmente le urine, facciate le analisi del sangue e monitoriate la pressione sanguigna, almeno una volta ogni sei mesi. 


Cosa fare? Ecco le cure e i trattamenti possibili in caso di emazie 

l trattamento di cura per le emazie nelle urine dipende principalmente dalla causa di fondo:

  • infezioni del tratto urinario – antibiotici prescritti dal medico
  • Calcoli renali - bevete liquidi a sufficienza e prendete alcuni farmaci per il dolore. I calcoli renali possono richiedere la terapia farmacologica, la litotrissia (utilizzato per distruggere i calcoli) o la rimozione chirurgica.
  • Farmaci – se il responsabile è un medicinale, smettete di prenderlo o riducete il dosaggio dietro consiglio del medico.
  • Malattia renale - terapia medica, con un attento controllo da parte del nefrologo.
  • Vaginite atrofica - crema di estrogeni locale.
  • Cancro – intervento chirurgico.

Esame utili in caso di emazie nelle urine:

Esistono diversi esami per determinare la causa della presenza di emazie nelle urine. Non è detto che dobbiate farli tutti:

  • Esami delle urine
  • Analisi del sangue
  • TAC
  • Ecografia renale
  • Cistoscopia
  • Biopsia renale.

Esami delle urine:

Gli esami delle urine sono in grado di fornire indizi sulla causa della presenza di emazie. Ciò può includere una citologia delle urine, che usa un microscopio per analizzare le cellule dalla parete della vescica e del rene (trovate nelle urine).

Analisi del sangue:

Gli esami del sangue sono utili per cercare le prove di disturbi al rene o altre malattie che comportano il passaggio di emazie nelle urine.

TAC:

La tomografia computerizzata o TAC è un esame radiologico che esamina la struttura dei reni, degli ureteri e della vescica. Con quest’esame il medico di solito può vedere se sono presenti calcoli renali o anomalie dei reni, degli ureteri e della vescica. Inietta un colorante in vena durante l’esame, che evidenzia le possibili alterazioni.

Ecografia renale:

L'ecografia renale è un'alternativa alla TAC, ed è preferibile se siete allergici al colorante utilizzato nella tomografia. L'ecografia utilizza onde sonore per creare un'immagine della struttura dei reni.

Cistoscopia:

La cistoscopia è una procedura che è più spesso fatta in ambulatorio, ma a volte in day hospital. Un piccolo tubo con una telecamera è inserito nella vescica attraverso l'uretra. Il medico applica un gel anestetizzante prima di inserire il tubo. La maggior parte delle persone tollera molto bene questo intervento. Durante la cistoscopia, il medico esamina la parete della vescica per determinare se vi sono anomalie. Se ci sono, allora dovete sottoporvi alla biopsia. La biopsia è eseguita con un microscopio per determinare se sono presenti le cellule anomale o cancerose.

Biopsia renale:

Nel corso di una biopsia renale, il medico rimuove un piccolo pezzo di tessuto dal rene, che è poi esaminato con un microscopio per controllare se sono presenti i segni di una malattia renale. 


Considerazione finale sulla presenza di emazie nelle urine:

Concludendo, le emazie sono molto utili all’organismo. Se sono presenti nelle urine, non è normale ed è bene che interveniate. Andate subito dal medico ed eseguite gli esami necessari. In questo modo saprà che trattamento consigliarvi.

Consigli e informazioni efficaci sulle emazie nelle urine.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo emazie: emazie nelle urine

Chiarimenti sulle emazie nelle urine

grazie per i chiarimenti ora prenderò provvedimenti.

Emazie nelle urine

trovo il vostro articolo sull'ematuria molto utile ed interessante. Complimenti, rendete un sevizio molto utile per gli altri e per chi come me vuole apprendere. Grazie continuate cosi.

Interessante articolo sull'emazie

trovo interessante il vostro articolo, ma visto che ho appena ritirato la mia urinocoltura di nuovo positiva devo parlarne con il mio medico.

Descrizione semplice del problema delle emazie

grazie per la descrizione del problema cosi semplicemente descritto e comprensibile a tutti...

Valori normali delle emazie nelle urine

Esauriente e molto utile per allontanare subito dubbi e fantasie che normalmente ti assillano quando un parametro delle analisi appena eseguite e' fuori, anche di pochissimo, da quello considerato ''normale''. Grazie

Le emazie nelle urine

grazie siete molto professionali

Emazie e provvedimenti utili

Grazie è stato utile leggere quanto descritto e quali siano i provvedimenti dei vari casi, giusto per sapere qualcosa di più dettagliato e capire le varie casualità.

Rare emazie nelle urine

Oggi è sabato! Grazie per la Vostra dettagliata chiarezza. E' la prima volta che trovo nelle analisi delle urine " Rare Emazie ". Nella prossima settimana andrò certamente dal mio medico curante.

Emazie e dubbi chiariti in merito

Articolo molto chiaro e completo. Grazie a Voi ora posso chiarire i dubbi di un mio familiare e convincerlo a rivolgersi al suo medico curante. Complimenti!!

Semplice spiegazione sulle emazie e consigli da seguire

grazie per la vostra spiegazione e la spiegazione semplice che date sulle emazie. grazie mille seguirò i vostri consigli

Spiegazioni sulle emazie utili per confrontarmi con il mio medico

Grazie per le spiegazioni, proprio quello che cercavo, cosi mi permettono di confrontarmi con il mio Medico, una cosa è certa l'esame citologico e mi dà buona speranza "negativo per cellule neoplastiche "

Le emazie nelle urine

assolutamente esauriente anche per in addetti ai lavori. grazie

Articolo sulle emazie chiaro anche per i profani

Molto esaustivo e leggibile anche per i profani. Grazie

Informazioni molto esaustive. Grazie per la vostra professionalita'.

Una volta tanto le cose vengono spiegate con semplicità e competenza.

Articolo sulle emazie alla portata di tutti

Complimenti. Articolo trattato in modo esaustivo e chiaro. Alla portata di tutti, dandoci quella consapevolezza nell'affrontare un colloquio con il medico.Grazie

Chiarissimi sia la spiegazione che i consigli.... siete un grande aiuto per il prossimo grazie

Lascia il tuo commento: